SPIRALI > "La mia ira" di Marek Halter arriva in libreria

SPIRALI "La mia ira" di Marek Halter arriva in libreria (Mailing list information, including unsubscription instructions, is located at the end of this message.)

19/mar/2008 16.27.00 Spirali edizioni Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
(Mailing list information, including unsubscription instructions,
is located at the end of this message.)
__

===========
SPIRALI
www.spirali.com
===========

C O M U N I C A T O S T A M P A

Arriva in libreria “La mia ira”, nuova opera dell'autorevole intellettuale francese
MAREK HALTER, L'OTTIMISTA ARRABBIATO PER LE INGIUSTIZIE DEL MONDO
Lo scrittore: “Il mondo non migliora con l'odio nichilista dei terroristi ma con l'indignazione civile. Il boicottaggio agli scrittori israeliani? E' l'ignoranza che innesca la persecuzione”.

Milano, 19 marzo 2008 - Marek Halter presenta al pubblico italiano il suo nuovo libro “La mia ira”, un saggio romanzato sulle inquietudini poste dal mondo contemporaneo in cui l'autore condivide col lettore la propria rabbia e passione civile.
Dopo i grandi successi internazionali ottenuti con il ciclo di biografie sulle donne bibliche, Marek Halter inaugura un nuovo registro narrativo: “Dicono che noi ebrei ci svegliano sempre arrabbiati. Io ho usato questo spunto per affrontare i problemi del mondo contemporaneo con una dose di suspance letteraria”.
*** L'indignazione di Halter - La rabbia si giustifica solo negli uomini che non accettano le ingiustizie del mondo e lo vogliono cambiare in meglio: Halter pensa che la rabbia fine a se stessa o la rabbia unita a odio - come quella dei terroristi - alimenti inutili circoli viziosi di violenza mentre invece l'indignazione (senza risentimento) sia una forza positiva. Ecco perché l'autore crede sia importante esprimere la propria rabbia, sia convinto che anzi il ruolo degli intellettuali sia proprio quello di indicare le cose sbagliate del mondo per cui vale ancora la pena arrabbiarsi.
*** La follia dell'attacco ai libri - Nel libro di Halter le “ire” di cui si parla sono 21: “Potevano essere di più ma mi sono fermato ad un numero simbolico, che in ebraico richiama tre volte la creazione del mondo. In realtà sogni giorno capita qualcosa di cui ci si potrebbe occupare” L'intellettuale richiama così l'eccezionalità del crimine nella storia, la necessità di non abituarsi al male, il diritto-dovere di opporsi a ciò che non è giusto.
A chi gli chiede un parere a proposito delle recenti polemiche sul “Salone del libro” di Torino e la partecipazione di Israele come ospite d'onore, Halter ha sottolineato la gravità di certi episodi: “A differenza di tutti gli altri popoli, da sempre gli ebrei trovano le proprie radici - e quindi la stessa esistenza - nei libri, potendo attecchire ovunque li portino. Per questo nella storia le grandi persecuzioni contro gli ebrei sono sempre iniziate dalla persecuzione ai loro libri. Per questo non bisogna sottovalutare alcun episodio”.

Segue breve scheda bio-bibliografica.

##############################
MAREK HALTER, “LA MIA IRA”
(Pag. 197 - Collana saggistica L'Alingua - Isbn 9788877708113 - € 20.00)
“Ha l’aria di essere in collera!”: così un vecchio ebreo religioso interpella Marek Halter un mattino, avviando una conversazione che diventerà abitudine quotidiana. Ecco emergere le opinioni su comunitarismo, razzismo, ecologia, religione, democrazia, altermondialismo, conflitto israelo-palestinese; con rabbia ed entusiasmo, l'autore arricchisce il dibattito di riferimenti culturali, storici e filosofici.
Marek Halter, nato nel 1936 in Polonia da famiglia ebrea, ha vissuto personalmente le persecuzioni razziali naziste. Rifugiato dapprima in Russia poi in Francia, è pittore, scrittore, attivista civile, opinionista, conosciuto a livello internazionale per le sue opere letterarie e per il suo impegno per la pace contro il razzismo. In Italia ha pubblicato diversi volumi; con Spirali: Argentina Argentina, Abraham, Il folle e i re, Il Messia,Un uomo un grido.
##############################




--
The following information is a reminder of your current mailing
list subscription:

You are subscribed to the following list:
Addetti stampa e cultura: news Spirali

using the following email:
pubblica@comunicati.net

You may automatically unsubscribe from this list at any time by
visiting the following URL:



If the above URL is inoperable, make sure that you have copied the
entire address. Some mail readers will wrap a long URL and thus break
this automatic unsubscribe mechanism.

You may also change your subscription by visiting this list's main screen:



If you're still having trouble, please contact the list owner at:



The following physical address is associated with this mailing list:

SPIRALI - Ufficio marketing
via Varese 36, Senago (MI) 20030
Tel & fax: +39 02 99481494
E-mail: marketing@spirali.com



Mailing List Powered by Dada Mail
http://www.thesecondrenaissance.com/cgi-bin/newsletter_marketing/mail.cgi/what_is_dada_mail/
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl