La musica celata, edito da Vertigo, presto sarà pubblicato anche in Giappone.

Secondo Giuseppe Lastaria, Direttore editoriale di Vertigo, si tratta di un risultato eccezionale Vertigo ha concluso un accordo con l'editore East Press per la pubblicazione in Giappone del volume La musica celata di Giovanni Maria Pala.

29/ago/2008 14.11.53 Vertigo libri Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

La musica celata, edito da Vertigo, presto sarà pubblicato anche in Giappone.

 

Secondo Giuseppe Lastaria, Direttore editoriale di Vertigo, si tratta di un risultato eccezionale

 

Vertigo ha concluso un accordo con l'editore East Press per la pubblicazione in Giappone del volume La musica celata di Giovanni Maria Pala. Fra le maggiori imprese editrici del suo Paese, East Press pubblica i più grandi successi internazionali. Ben dieci case editrici giapponesi si sono contese i diritti del libro. Ha infine prevalso la East Press con un'offerta di 65.000 dollari, cifra davvero eccezionale per un autore alla sua prima pubblicazione come Pala. Oltre che in Giappone, i diritti de La musica celata sono stati venduti anche in Brasile e Argentina.

Secondo l'editore Giuseppe Lastaria "il successo internazionale che sta ottenendo La musica celata è frutto di una precisa strategia editoriale, che ha permesso alla scoperta illustrata nel libro di essere conosciuta in diversi paesi del mondo".

Soprattutto negli Stati Uniti, infatti, i maggiori organi d'informazione hanno dato ampio risalto alla notizia, fra cui la BBC, la CNN, "Discovery Channel", "The Guardian", "Herald Tribune", "Daily News". Anche in Italia le principali testate giornalistiche hanno offerto ampio risalto alla notizia. E' possibile consultare la rassegna stampa del libro sul sito della casa editrice: www.vertigolibri.it

Sempre secondo il Direttore editoriale di Vertigo, Giuseppe Lastaria, "risultati di questo tipo consentono di investire con maggiore convinzione su autori italiani alla prima pubblicazione".

 

 

Il libro

 

Leonardo da Vinci fu anche un “raro sonatore di lira”, nonché, com'è noto, un sottile e infaticabile costruttore di enigmi. E' dunque possibile che nel Cenacolo ci sia traccia della competenza musicale del grande artista? La cultura del Rinascimento sostiene l’idea che l’universo sia un tutto armonico, come una musica divina che dona alle cose misura

e bellezza. Ma la tesi dimostrata da Giovanni Maria Pala è che nel dipinto vinciano sia nascosta una vera e propria frase musicale, perfettamente strutturata e riproducibile. Un requiem che accompagna il momento drammatico dell'Ultima Cena. La musica celata è il fedele resoconto di questa straordinaria scoperta: il progressivo svelamento della musica, della frase in ebraico e dei simboli mistici ad essa legati, che Leonardo intese occultare nella sua opera più celebre e dibattuta. Il lettore è invitato a compiere gli stessi passi, a calarsi insieme all’autore nell’emozione della ricerca, che trasformerà le immagini in suoni e i suoni di nuovo in immagini. All’opera è anche allegato un CD, che oltre ad esemplificare le varie tappe dello studio, contiene l'esecuzione della misteriosa e struggente musica del Cenacolo.

 

 

"L'ipotesi è da subito apparsa affascinante e l'avventura che ne è seguita a dir poco avvincente... la storia ha già fatto il giro di mezzo mondo"

Il Giornale

 

"Un esperto informatico ha risolto il vero codice da Vinci, scoprendo le note musicali codificate nel capolavoro del Cenacolo"

BBC

 

"Nel suo libro appena uscito in Italia, Pala spiega come egli abbia individuato nel Cenacolo elementi di rilievo simbolico per la teologia cristiana, interpretandoli come indizi musicali... Il risultato è un inno a Dio"

CNN

 

"E' un nuovo codice da Vinci, ma questa volta potrebbe essere vero"

The Guardian

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl