Roma Kaput orbi

12/dic/2008 00.48.52 agorà magazine Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Roma Kaput orbi

Prove di diluvio sulla Capitale: un morto, un parco allagato, una città bloccata

venerdì 12 dicembre 2008 di Umberto Calabrese


Lettori unici di questo articolo: 0

Per noi che viviamo a Roma, diciamolo non è una novità, dai tempi di Nerone, la “Colpa†è sempre di qualcun altro. Dei cristiani, dei visigoti, dei lanzichenecchi, dei francesi, dei garibaldini, dei preti, dei fascisti, dei democristiani, dei comunisti all’acquasantiera. Intanto nella Roma sede del Governo Italiano e della Santa Sede, è tutto fermo tutto bloccato, Le immagini che si succedono in televisione sono scioccanti, una città , allo sbando, con il Tevere minacciosamente a spingere sui muraglioni.

No, lettori di Agorà Magazine, non basta alla città eterna, di essere capitale di due stati sovrani, e sede della FAO doppie ambasciate, doppi consolati, doppie visite di Stato, triplici corpi diplomatici, triplici cortei di autorità d’ogni livello e nazione.

Cortei di protesta, per ogni umana necessità e cosi dicasi di congressi e assemblee di ogni genere d’associazione umana, di protesta, di tutela, di salvaguardia. Per non parlare dei set del cinema all’ultima fiction di canale Z,

Ci si mette anche il clima, ma vi pare gentili lettori, che con tutti questi ricevimenti, pranzi , cene e sagre, incontri, feste e partecipazioni a trasmissioni e inaugurazioni.

Gli Amministratori Capitolini, tutti riuniti dal pensiero unico di apparire senza essere, si dedicano a risolvere il problema dello smaltimento dell’acqua piovana…..

Si amici miei a Roma piove!

Lo sappiamo noi cittadini romani, che non abbiamo auto blu munita da sirena ululante, e che ogni volta che fa “due gocce d’acquaâ€, la Roma no quella magica di Totti, ma la Roma caput mundi, si la Capitale d’Italia, si blocca e non riesci a prendere il figlio a scuola, che arrivi in ritardo al ministero e sei chiamato “fannulloneâ€, che perdi l’ennesimo lavoro, perché arrivi per spedire il plico, ma causa allagamento l’ufficio postale è chiuso.

Se poi come ieri la pioggia non è “due gocce d’acquaâ€, ma è la prova generale del nuovo diluvio universale “la vendettaâ€. La colpa è dei precedenti Amministratori, non c’è dubbio alcuno, quindi cittadini romani, prendete carta e penna e scrivete:

Caro Romolo, sapendo bene che la colpa e di Remo, potresti finalmente occuparti dello smaltimento delle acque piovane, perché abbiamo da lavora’, o pensi di essere il fondatore di Venezia, ma come......... anche li c’è l’acqua alta…...... come è vero che tutte le acque portano a Roma!



Umberto Calabrese
Fisso: +39 06.52358800
Mobile:+39 338.7603413
Yh umberto_calabrese
Sk umbertocalabrese
www.umbertocalabrese.it
www.agoramagazine.it
http://umbertocalabrese.blogspot.com/
Sede Legale Via Santa Croce in Gerusalemme, 83
00185 - Roma
Sede Operativa Via Teognide, 13 00125 Roma


....................................................................
informazioni contenute nella comunicazione che precede
possono essere riservate e sono, comunque, destinate
esclusivamente alla persona o all'ente sopraindicati. La
diffusione, distribuzione e/o copiatura del documento
trasmesso da parte di qualsiasi soggetto diverso dal
destinatario è proibita. La sicurezza e la correttezza dei
messaggi di posta elettronica non possono essere garantite.
Se avete ricevuto questo messaggio per errore, Vi preghiamo
di contattarci immediatamente. Grazie.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl