APRE DOMANI “La passione INFINITA” - 90 anni di MOTOCICLISMO in mostra alla Triennale

dal 1923 al 1940 da un'azienda inglese dove si lavorava in guanti bianchi, fino

06/set/2004 15.07.31 Michela de Rosa - Outfit Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

APRE DOMANI “La passione INFINITA”

Un’esposizione evento con pezzi unici e rarissimi per rivivere gli episodi più significativi della storia delle due ruote

Dalla prima moto del mondo costruita da Daimler nel 1885 all’ultima supertecnologica e sportiva Gp Yamaha di Valentino Rosssi: la mostra “La passione Infinita” - Triennale, 7/19 settembre, ingresso gratuito -, organizzata dalla rivista Motociclismo per festeggiare i novant’anni di vita, è una carrellata di sogni, di emozioni, di stile, di tecnologia e di storia.

Novant’anni di passione, raccontati attraverso immagini inedite, filmati e documenti unici tratti dallo straordinario archivio della rivista, ricco di oltre un milione e mezzo di foto e documenti autografi, che permettono di rivivere momenti emblematici della storia della due ruote, assieme a esemplari che sono stati pietre miliari del motociclismo mondiale: dalla Frera “Grande Turismo 570” apparsa nel 1914 sulla prima copertina della rivista alle opere prime di due geniali tecnici, Giuseppe Gilera e Carlo Guzzi, dalla Brough Superior, moto preferita da Lawrence d’Arabia e costruita in soli 383 esemplari dal 1923 al 1940 da un’azienda inglese dove si lavorava in guanti bianchi, fino alla prima Vespa, simbolo dell’ingegno italiano del dopoguerra; dalle MV e Benelli protagoniste delle epiche sfide tra Giacomo Agostini e Renzo Pasolini alla più avanzata versione dell’Harley Davidson, realizzata in collaborazione con Porsche, fino all’ultima creazione della Bmw, la K 1200 S, una supersportiva 4 cilindri da trecento all’ora, presentata alla mostra di Motociclismo ancora prima di essere esposta al Salone di Monaco di metà settembre.

Posto d’onore per la Reitwagen, in tedesco "veicolo cavalcabile", la prima moto al mondo: costruita nel 1885, a Cannstatt, in Germania, da Gottlieb Daimler, il futuro fondatore della Mercedes è interamente in legno, ruote comprese, e con una potenza di mezzo CV era in grado di raggiungere i 12 km/h. Eccezionalmente uscito per l’occasione dal museo della Casa di Stoccarda, è un vero capolavoro della genialità meccanica e dell’artigianato.

La passione INFINTA”, è uno straordinario viaggio nella tecnologia, nello sport e nel design, ma anche nel costume e nelle tendenze di cui Motociclismo da novant’anni è specchio fedele.

La passione INFINITA

Milano, Palazzo della Triennale

Dal 7 al 19 settembre 2004

Ingresso gratuito

Informazioni: www.motociclismo.it

Ufficio Stampa
Michela De Rosa per Outfit
Uff. 02-6072142 Cell. 335-1296928
michela.derosa@outfitmilano.it
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl