La casa ecosostenibile in fiera

22/feb/2011 19.30.02 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Siete appassionati di ecosostenibilità, abitazioni e state trascorrendo qualche giorno di vacanza negli hotel a Faedo o negli hotel a Nodarego? Se volete approfondire l'argomento potete fare un salto al “Klimahouse 2011”! La 6° Fiera Internazionale Specializzata per l’Efficienza Energetica e la Sostenibilità in Edilizia, organizzata ogni anno a Bolzano, è un evento che si contraddistingue dalle altre fiere del settore per il carattere altamente specializzato dei suoi espositori e visitatori. Già dal 2005 il progetto "CasaClima" è all'avanguardia per quanto riguarda l'edilizia moderna, portavoce di sostenibilità, drastica riduzione dei costi energetici e perfetta climatizzazione degli ambienti; anche nel 2011 Klimahouse si riconferma una fiera di riferimento in Italia per l’efficienza energetica e la sostenibilità in edilizia: 455 espositori, un calendario ricco e variegato di convegni ed eventi collaterali, inoltre si prevedono circa 40.000 visitatori provenienti da tutta Italia.

Se la fiera ogni anno registra una prevalenza di addetti ai lavori (architetti, ingegneri, geometri, imprese edili) che arrivano in Trentino per informarsi sulle soluzioni più all’avanguardia da proporre a un committente sempre più preparato, non mancano numerosi privati che aderiscono all'evento per ricevere informazioni direttamente dai produttori. Questo conferma che la filosofia di “CasaClima” non solo è in continuo sviluppo, ma coinvolge un numero sempre maggiore di persone le quali si sentono evidentemente, sempre più investite di responsabilità nelle proprie scelte in merito all’ambiente.

Tutti gli edifici costruiti dopo il 21 dicembre 2020 dovranno rispettare elevati standard di efficienza energetica ed essere alimentati in gran parte da energie rinnovabili, in quanto stabilito a Bruxelles nel 2010. Gli Stati membri dell’UE si sono dunque impegnati ad istituire un sistema uniforme di certificazione per misurare il rendimento energetico degli edifici. Se l'Italia fa enorme fatica ad uniformarsi agli standard sostenibili internazionali, il Trentino Alto Adige si distingue invece per scelte coraggiose in materia di ecologia ed edilizia sostenibile in particolare l‘Alto Adige si è posto degli obiettivi ambiziosi: ricavare entro il 2013 tre quarti del consumo energetico di energia elettrica e di calore da fonti di energia rinnovabile.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl