VINITALY: POKER DI NOVITÀ PER MONTELVINI

A Vinitaly l'azienda di Venegazzù (Treviso) presenta quattro nuovi vini abbinati ai piatti di quattro giovani talenti della cucina veneta.

Persone Trattoria, Paolo Strobe, Francesco Massenz, Marianna Pillan, Marco Bonotto, Alberto Serena, Armando Serena
Luoghi Verona, Treviso, Montello, Pieve d'Alpago, Breganze, Trissino, Asolo, Maser, Montello, Venegazzù, provincia di Treviso
Organizzazioni Colli, DOCG Prosecco, Vinitaly
Argomenti enologia, economia, commercio, impresa

12/mar/2012 14.49.56 studiocru Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

A Vinitaly l'azienda di Venegazzù (Treviso) presenta quattro nuovi vini abbinati ai piatti di quattro giovani talenti della cucina veneta. Pad. 4 stand E6

Montelvini approda a Vinitaly sull'onda dei successi che l'hanno portata a chiudere il 2011 con un positivo +8%, generato da una crescita del 20% sui mercati esteri e di un pur ottimo 5% su quello interno. Il fatturato del gruppo si attesta quindi a 20 milioni di euro.

Per festeggiare i traguardi l'azienda presieduta da Armando Serena presenta a Vinitaly (pad 4 – stand E6) una serie di novità che proseguono nel solco di una sempre maggiore attenzione al proprio territorio. “Stiamo rinnovando completamente la nostra gamma – spiega Alberto Serena, vicepresidente e responsabile commerciale – ponendo una particolare cura nel valorizzare le produzioni più tipiche. Il Prosecco Asolo DOCG in primis, il cui disciplinare di produzione è più restrittivo di qualsiasi altro prosecco”.

Venegazzù, sede dell'azienda, si trova infatti nel pieno delle area DOCG Prosecco Asolo e Montello Rosso. Territorio di grandi vini (proprio al vino si deve l'origine etimologica del toponimo Venegazzù), conosciuta anche come “terra delle civette” che popolano ancora oggi i terreni circostanti la cantina. Nel dialetto locale si chiama Zuitere. “La Civetta è simbolo di saggezza secondo gli antichi – prosegue Serena – e da sempre campeggia sullo stemma della nostra cantina. Perché, come amiamo ripetere: in Montelvini Veritas

Quattro le novità principali presentate a Verona, per ognuna delle quali Montelvini ha coinvolto un giovane e promettente talento della cucina veneta per creare un apposito menu in abbinamento.

Si parte domenica 25 con il Prosecco Treviso DOC Brut Millesimato e i piatti di Marco Bonotto dell'Osteria Jodo di Maser; lunedì 26 Armando Serena (neopresidente del Consorzio tutela vini Montello e Colli Asolani) presenterà il nuovo Asolo Prosecco Superiore DOCG abbinato alla cucina di Marianna Pillan, già chef dello Zenzero di Grumolo della Abbadesse; martedì 27 il Cabernet Montello e Colli Asolani DOC con i piatti di Francesco Massenz, del Dolada di Pieve d'Alpago e per finire mercoledì 28 il Prosecco Treviso DOC Extra Dry incontrerà i sapori di Paolo Strobe dell'Antica Trattoria al Pesso di Trissino.

Tutti i giorni inoltre sarà inoltre presentato Tittibello, il nuovo Spumante Dolce che sarà abbinato alle golosità della Pasticceria Vicentini di Breganze.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl