San Patrizio Festival Milano

13/feb/2014 22.16.21 milani.cadeo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

17 concerti,  14 gruppi, musicali,  11 conferenze e 2 mostre , 17 stage, 2 grandi feste a ballo, Spettacoli di Danza, un’intera area dedicata al rugby ed una rivolta ai  bambini con animazione fatata e tanti laboratori… sono alcuni degli avvenimenti che caratterizzeranno  la seconda edizione della Fiera San Patrizio  Festival Milano, ideata da  Celtic Project ed Ecque (European Celtic Quality Events).

Il tutto all’insegna della cultura Irlandese

 FieraMilanoCity pad.0 ingresso Porta Eginardo, Milano

14-16 marzo 2013

 

 

Dal 14 al 16 marzo 2014, Milano si tingerà di verde prende il via, , dopo il successo dell’anno passato, la 2^ edizione di SAN PATRIZIO - FESTIVAL MILANO,

L’evento in fiera catalizzerà i festeggiamenti legati all’Irlanda di tutto il Nord Italia, dal momento che si riuniranno il 14, 15 e 16 Marzo 2014, nella location di FieraMilanoCity pad 0, le principali realtà locali ed internazionali legate alla cultura della terra di Smeraldo.

Musica e cultura, arte ed artigianato, business e nuove opportunità di crescita, ma anche viaggi, esperienze enogastronomiche, e attività per i più piccoli.

Un festival che possa diffondere e portare a conoscenza del grande pubblico la migliore offerta culturale e commerciale del panorama irlandese.

 

Molte le novità che contraddistinguono l’edizione 2014, innanzi tutto la modifica della location,  da MilanoRho a  Milano City, aumento dello spazio espositivo, crescita degli espositori ed una  offerta  di intrattenimento sempre più estesa.

 

Il programma è molto intenso, prevede ogni giorno, concerti e spettacoli di musica e danza a tutte le ore, per tutti i livelli di conoscenza, con ospiti prestigiosi, tanti artisti, nazionali ed internazionali.

 

Non mancheranno aree dedicate alla degustazione e alla scoperta dei sapori tradizionali, ma

anche spazi riservati ai bambini che potranno approfittare di “un’animazione fatata”, imparare  i primi passi delle danze, o le prime regole del rugby.

 

Un interessante calendario  di eventi  accompagnerà gli appassionati di cultura celtica, un viaggio tra storia, miti e leggende:

La manifestazione, infatti,  oltre ad un ampio repertorio musicale ospiterà alcune mostre e  promuoverà convegni e presentazione di libri.

 

Una piacevole sorpresa: per tutti i partecipanti ci sarà in palio un WEEK END PER 2 a Dublino

 

INFORMAZIONI:

Data:  14 - 15 - 16 MARZO 2014

Luogo: Fieramilanocity  pad.0 ingresso porta Eginardo

Come arrivare:Metropolitana linea rossa - fermata Amendola fiera o Lotto - autobus 78 fermata Colleoni – Fieramilanocity

Orari: Venerdì 14: dalle 17.00 alle 24.00 Sabato 15: dalle 11.00 alle 24.00 Domenica 16: dalle 11.00 alle 24.00

Tariffe al pubblico:

Intero 1gg - 13 euro / 2gg - 20 euro 3gg - 30 euro

Ridotto: 10 euro ridotto per studenti,

Gratuito per “Patrizio/a, Patrick, Patricia”, diversamente abili con accompagnatore gratuito fino ai 12 anni (anno 2002)

Sito: http://www.sanpatriziomilano.it/

Contatti:  info@sanpatriziomilano.it     

 

Contatti per la Stampa:

Milani&Cadeo

Comunicazione&PR

www.milanicadeo.it

info@milanicadeo.it  milani.cadeo@gmail.com

 

NOTE:

Fondatori ed ideatori dell’evento: Celtic Project S.r.L (i tre organizzatori dei festival Bustofolk, Triskell e Celtival.) una nuova società di progettazione e promozione eventi.

Eventi di matrice irlandese ed in senso più ampio a sfondo celtico, dato che nasce come braccio operativo di ECQUE – European Celtic Quality Events

CELTIC PROJECT S.r.l Corso Italia 121/m 21047 - Saronno (Va

 

Il week end omaggio, messo in palio, è gentilmente offerto da TURISMO IRLANDESE

Turismo Irlandese sarà presente a San Patrizio con tantissime iniziative e novità legate all’Irlanda! www.irlanda.com

 


 

I CONCERTI  

venerdì 14 marzo

Ore 20.00

Sangineto Ensemble

arpa

Ore 21.00  

Gens D’ys

irish dance

Ore 23.00

Happy Ol’ Mcweasel

folk rock

sabato 15 marzo

ore 13.30

Green Circle

arpa jazz

Ore 14.30

Silly Farm

duo violino

Ore 16.00

Meneguinness 

pub songs

Ore 17.30

Festa A Ballo Con Silly Farm

Ore 19.00  

Massimo Giuntini

tradizionale irish

Ore 21.00  

Street Wings

irish pop 'n rock

Ore 22.45

Irish Stew Of Sindidum

pub songs

Domenica 16 Marzo

ore 13.30

Celto Jazz

arpa jazz

Ore 14.30

Storm In a Teapot

traditional pub songs

Ore 16.00  

Dirty Bastards

folk rock

Ore 17.30

Festa A Ballo Con Folkamiseria

Ore 19.30  

Adriano Sangineto

arpa 

Ore 20.30  

Beoga

new traditional

Ore 22.00  

Massimo Bubola & Band

cantautore

 

 

GLI ARTISTI

Beoga (Irlanda) Definita da Wall Street Journal come “la miglior band irlandese emergente dell’ultimo secolo”, i Beoga amano proporre brani tradizionali britannici in una nuova forma interpretativa, ricca di sfumature Jazz e Blues stile New Orleans. Con la loro vivace e originale miscela di arrangiamenti creativi -e il loro talento dal punto di vista strumentale- Damian, Seàn, Eamon, Liam e Niahm stanno conquistando e affascinando il pubblico a livello mondiale.  http://www.beogamusic.com

Celto Jazz (Italia)

Duo Jazz – musica tradizionale non tradizionale.
Uno splendido mix di musica tradizionale celtica e improvvisazioni Jazz.
Rossana Monico all’arpa elettrica e Mattia Vierzi al sax contralto.

Dirty Bastards (lombardia)

Il progetto Dirty Bastards nasce nel 2007 con l’intenzione di mettere in piedi uno show in cui si andavano a combinare le passioni per la musica rock & heavy, e la musica folk dei popoli celtici d’Europa, tra chitarre elettriche, mandolini, banjo, violino e molto altro ancora. http://www.dirtybastards.it/

 

Folkamiseria (Italia)

Nati nel 2007 dalle ceneri dei Pog Ma Hom, i FolkaMiseria cercano in tutti i modi di divertire e divertirsi con la  loro musica, un misto di tradizione e composizione raccolto dai generi folk più diversi: piemontese, irlandese, occitano, francese, basco e galiziano, italiano, bluegrass country americano e scozzese sono solo alcune delle influenze da cui il gruppo trae spunto per la sua musica. il risultato è un ritmo incalzante, acceso ed entusiasmante capace di rapire chiunque.

www.folkamiseria.it/‎

 

Gens D’ys (Italia)

Dal 1993 Gens d’Ys è sinonimo di danza irlandese in Italia. Sulla scia degli entusiasmanti show, come Lord of The Dance e Riverdance, i Gens d’Ys offrono esibizioni avvincenti e varie in cui lo studio del passato è oggi solida base per il dinamismo di ritmi più sostenuti. I diversi momenti dello spettacolo alternano danze tradizionali a sorprendenti rivisitazioni originali e personali.

http://www.gensdys.it/

 

Green Circle (Italia)

"The Green Circle" ensemble propone una selezione di brani della tradizione celtica, medievale e barocca, da loro arrangiati e interpretati secondo lo stile che lo caratterizza, parte dei quali sono incisi nel CD "Strings" che raccoglie un importante lavoro di studio, ricerca e divulgazione della musica tradizionale che l'Associazione Culturale Musicale Green Circle si pone come obbiettivo principale.

www.greencircle.it

Happy Ol’ Mcweasel (Slovenia)

Il rock più forte su una base di musica irlandese da pub. Canzoni coinvolgenti ed un sound che vi farà venire voglia di ballare. Questi sono gli Happy Ol’McWeasel, che dalla Slovenia seguono la scia di Dropkick Murphys, Flogging Molly e The Real McKenzies….

www.happyolmcweasel.com

Irish Stew Of Sindidum (Serbia)

La musica melodiosa, i testi profondi e l’aspetto carismatico del gruppo sono tre fra i principali elementi che contraddistinguono gli Irish Stew of Sindidum. Il genere che amano proporre spazia dalla musica tradizionale irlandese all’irish punk, e l’innata capacità di rendere ogni traccia ballabile è da sempre garanzia di divertimento e di emozione durante ogni loro concerto.  http://www.irishstew.net/

 

Massimo Bubola & Band (Italia)

Il folk-rock d’autore di Massimo Bubola, fortemente influenzato ed ispirato alla musica tradizionale, trasfonde la potenza del linguaggio tipico del rock senza rinunciare mai ad una poetica che si abbevera -oltre che alla poesia contemporanea- alla tradizione della musica popolare e della canzone d’autore italiana.

www.massimobubola.it

 

Massimo Giuntini (Italia)

Considerato uno dei maggiori interpreti delle uilleann pipes e del genere folk celtico in Italia e in Europa, Massimo Giuntini ha collaborato con artisti come i Modena City Ramblers e Vincio Capossela. Lo contraddistinguono il suo il ritmo incalzante e l’interpretazione personale di ballate Irlandesi, Scozzesi e Bretoni, nonché la sua semplicità e simpatia.

www.massimogiuntini.com

 

 

Meneguinness  (Italia)

I ritmi rockeggianti dei Meneguinness offrono un mix tra le sonorità tradizionali di chitarra acustica, violino e fisarmonica tipiche del folk irlandese e statunitense, e le battenti ritmiche di basso, batteria e chitarra elettrica, più caratteristiche del rock continentale.

www.meneguinness.com

 

Sangineto Ensemble  (Italia)

L’Ensemble Sangineto, traduce in musica la sinergia tra i gemelli, Adriano e Caterina, e il chitarrista Tiziano Cogliati in maniera naturale le vibrazioni delle corde di arpe, salteri e altri strumenti in modo da ridestare l’innata predisposizione dell’uomo alla bellezza e alla convivialità. Commistioni affascinanti in interpretazioni spumeggianti per il trio più emozionante nel panorama italiano della musica celtica.

www.ensemblesangineto.com

 

 

Silly Farm (Italia)

Eseguono un repertorio di musica celtica tradizionale dell’area irlandese, scozzese, e dell’isola di Cape Breton (Canada). I virtuosismi al violino di Sarah Leo accompagnati dal ritmo energico delle chitarre di Alex Barè sono gli elementi che danno origine ad un sound trascinante e coinvolgente capace di creare un clima musicale unico.

 

Storm In a Teapot  (Italia)

Nato da un’idea dei due giovani musicisti Davide Bonacina e Ambrogio Calzavara, “STORM in a TEAPOT” è un duo, è una band, è un collettivo musicale che afferra tutto quello che trova sulla sua strada, lo shekera all’interno della sua teiera e ne fa Tempesta.

Pagina Facebook: https://www.facebook.com/sillyfarm.music


Street Wings  (Spagna/Rep.Ceca) La rivelazione folk rock  spagnola con un tocco di violino dall' est.  Nascono alla fine del 2010 dall’unione di 5 musicisti che portano sul palco uno stile folk-rock molto moderno basato sulla fusione di strumenti e suoni più tipici. Dalla musica folk di radice nordica e celtica, a qualche accenno alla musica country o bluegrass americana, con la potenza di un gruppo rock attuale. Tutto ciò porta impresso il carattere giovane del gruppo e l’esperienza negli scenari di tutti i suoi componenti. http://www.streetwings.eu/

ORARI STAGE DANZE

 

 

venerdì 14 marzo

   

Ore 18.00

Animazione Danze Irlandesi

base (prima esperienza)

Ore 19.00  

Ceili

open (esperti e neofiti)

     

sabato 15 marzo

   

ore 11.30

Irish Warm Up

open

Ore 12.30

Irish Open Figures

Primary (richiesto skip e side)

Ore 14.00

Heavy Shoes

Intermediate* (richiesto shu shuffle)

Ore 15.00

 Animazione Danze Irlandesi

base

Ore 16.30  

Danze del Donegal

base

Ore 17.30  

Irish Dancing per bambini

base

Ore 18.30

Sean Nos

Intermediate *

Ore 19.30

Two Hands

primary

Domenica 16 Marzo

 

ore 11.30

Irish Stretching

open

Ore 12.30

Three Hands

primary

Ore 14.00  

Irish Open Figures

primary

Ore 15.00

Animazione Danze Irlandesi              base

Ore 16.30  

Ceili

primary

Ore 17.30

Irish Dancing per bambini

base

Ore 18.30

Heavy Shoes

Intermediate*

 

 

EVENTI CULTURALI

 

CONFERENZA:  Il meraviglioso Mondo della Birra Artigianale” a cura di M.Ligas – Birrificio Geco o il “magico Mondo della Birra Artigianale “

Venerdì 14 marzo ore 18.00  e   Sabato 15 marzo ore 12.00

 

PRESENTAZIONE MOSTRA: “San Colombano Abate d’Europa (sala conferenze)

Venerdì 14 marzo ore 19.00

 

CONFERENZA: “Viaggio in Irlanda: consigli pratici per una vacanza perfetta(e low cost!) a cura di Irlandando.it     Sabato 15 marzo ore 13.30

PRESENTAZIONE MOSTRA: Leggende e figure mitologiche irlandesi a cura di Ass. Cult. Terra Insubre (sala conferenze)    Sabato 15 marzo ore 15.00

CONFERENZA: La prima Facoltà degli Irlandesi: il connubio tra musica e parola nella cultura d’Irlanda.” a cura di Prof.E.Reggiani docente dell’Università Cattolica di Milano Sabato 15 marzo ore 16.30

CONFERENZA: Le invasioni vichinghe in Irlanda a mille anni dalla battaglia di Clontarf a cura di P.Gulisano medico e saggista   Sabato 15 marzo ore 18.00

PRESENTAZIONE LIBRO: La Danza dell’Ombra e della Luce di Mirko.Bosio (sala conferenze)     Sabato 15 marzo ore 19.30

CONFERENZA: Introduzione all’Ogam: l’antico alfabeto arboreo irlandese a cura del dottor F.Gasparotti studioso di comunicazione e linguaggio - scrittore Domenica 16 marzo  ore 12.00

CONFERENZA: Sant’Orso nel culto, nella storia e nella leggenda a cura di R.Taraglio ed E.Percivaldi Dott.ssa Elena Percivaldi  storica, saggista scrittrice Domenica  16 marzo ore 15.00

 

CONFERENZA: Irish Wolfound i dolci “guerrieri irlandesi” a cura di Allevamento .Della Bassa Pavese, Dott.ssa Ludovica .Salomon http://www.ludstar.it/bassapavese/ Domenica  16 marzo ore 16.30

 

CONFERENZA: San Colombano, un santo irlandese nel cuore della Langobardia a cura di E.Percivaldi Dott.ssa Elena Percivaldi  storica, saggista scrittrice Domenica  16 marzo ore 18.00

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl