comunicato stampa

comunicato stampa COMUNICATO STAMPA Le scarpe made in Campania al Micam di Milano Le Imprese Campane, quest'anno presenti al Micam di Milano con le proprie collezioni, sono centoquarantasei, circa il dieci per cento sul totale dei 1654 espositori, di cui 530 stranieri.

16/mar/2007 11.49.00 The shoes made in italy Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

 

COMUNICATO STAMPA

Le scarpe made in Campania al Micam di Milano

Le Imprese Campane, quest’anno presenti al Micam di Milano con le proprie collezioni, sono centoquarantasei, circa il dieci per cento sul totale dei 1654 espositori, di cui 530 stranieri.Tutte pronte a farsi spazio in un mercato che anche nei primi undici mesi del 2006, rispetto all’analogo periodo del 2005 ha mostrato ancora segni di sofferenza, come è stato’illustrato durante la conferenza stampa inaugurale della Fiera: l'export è sceso del -1,4% in volume, ma con un aumento in valore del +6,4%. Sono state vendute all'estero 228 milioni di paia di scarpe, 3,2 milioni in meno dell'analogo intervallo 2005. I principali mercati di riferimento restano negativi: -11% la Germania, -4,5% la Francia, -8,6% gli Stati Uniti e -7,7% il Regno Unito. Risultati soddisfacenti invece per Spagna, Svizzera, Grecia e soprattutto Russia. Di contro l'import è cresciuto del 10,8%, mentre sul mercato interno i consumi sono rimasti pressoché fermi (+0,5%).

“La nostra Associazione,- afferma Piero Iaccarino – Presidente della The Shoes made in Italy, (www.theshoesmadeinitaly.it) già da due anni parte attiva in Campania, per la difesa e sviluppo delle Aziende del comparto calzaturiero, è molto attenta agli eventi fieristici Nazionali ed Internazionali, in quanto rappresentano il termometro dell’evolversi del mercato mondiale. Quest’anno, confortati dall’interesse e dalla collaborazione d’ Istituzioni Regionali, Università ed Imprese, presenteremo subito dopo il Micam, in modo sperimentale un progetto innovativo: “EXHIBITION, The shoes made in Campania “

la prima ed innovativa fiera virtuale, dedicata in un prima fase, a tutte le Aziende Campane presenti oggi al Micam, che avranno l’opportunità, di continuare nel tempo, a presentare la propria collezione, nell’ambito di un circuito che verrà da Noi promozionato presso compratori nazionali ed internazionali. Una nuova opportunità di pubblicizzarsi, al di fuori dei canali tradizionali, in modo mirato ed in nuove nicchie di mercato.

“La sinergia tra Comuni, Imprese, Università, è elemento essenziale per lo sviluppo dell’imprenditoria regionale – ha dichiarato Pasquale Granata, segretario dell’ANCI Campania – un’imprenditoria piena di potenzialità e di professionalità. C’è soprattutto l’esigenza di non perdere i giovani e di creare associazionismo, gruppo, consorzio tra le imprese. I calzaturieri campani devono consorziarsi, associarsi, fare squadra e sperimentare nuove forme di promozione, solo così sarà possibile essere più competitivi”. “il protocollo d’intesa con la Facoltà di Economia della Seconda Università degli Studi di Napoli. è un accordo di fondamentale importanza grazie al quale l’Università – ha affermato il prof. Paolo Sorrentino docente della Facoltà di Economia della SUN – supporta l’associazione The shoes made in Italy, stando vicini alle sue attività di studio, di analisi e propensione delle scelte. Il tutto è fondamentale per un settore che necessita di rilancio”

“La crescente partecipazione e collaborazione – conclude Piero Iaccarino - di molte Istituzioni, Enti, Università, Associazioni e Consorzi per il rilancio della scarpa made in Campania, stà generando una ventata di ottimismo in un comparto sfiduciato, rappresentato per lo più da piccole e medie imprese, depositarie di un patrimonio una volta, fiore all’occhiello nel mondo. “EXHIBITION, The shoes made in Campania “ vuole contribuire, non a caso alla sua valorizzazione e promozione”

 

 

 

COMUNICATO STAMPA

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl