Innovazione e progresso al Padiglione “Francia” di A+A

22/ott/2009 10.41.40 CITEF - Ufficio stampa di Ubifrance in Italia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Dusseldorf, 3-6 novembre 2009

Il mercato francese della protezione individuale cresce e
diventa più attento al comfort dell’utilizzatore
 
Organizzato da UBIFRANCE, l’agenzia francese per lo sviluppo internazionale delle aziende, il Padiglione Francia al salone A+A che si terrà dal 3 al 6 novembre prossimi a Dusseldorf ospiterà 27 imprese che presenteranno un’ampia offerta di tecnologie e prodotti per gli equipaggiamenti di protezione del corpo rappresentative del settore.
Con un fatturato di 640 milioni di Euro, il mercato francese dei dispositivi di protezione individuale (EPI), e in particolare quello degli indumenti per la protezione del corpo che rappresenta il 40% del totale, conosce un dinamismo interessante con un tasso di crescita del 3 - 4% annuo. Questi i dati pubblicati a luglio 2009 dal Synamap, l’associazione dei produttori francesi del settore, che occupano 13.500 dipendenti e hanno un fatturato stimato potenzialmente in 1 miliardo di Euro.
E’ da notare che l’abbigliamento a utilizzo singolo che ha come target i settori dell’industria, della chimica e dei servizi, rappresenta il 50% del mercato francese in termini di volume. 
In questo contesto comunque positivo, il settore dei guanti protettivi ha conosciuto un forte tasso di crescita negli ultimi anni, mentre cresce quello delle scarpe di sicurezza. Si stima che quest’ultimo settore, già presente in differenti campi quali la costruzione, l’artigianato, la chimica o il trattamento dei metalli, possa essere ulteriormente sviluppato nei  trasporti e nella logistica.
Un’altra tendenza positiva è anche rilevata dal Synamap: oltre alla sicurezza che è sicuramente il criterio di scelta essenziale di EPI, l’ergonomia, il confort e il design sono, altresì, importanti e questo favorisce la produzione europea e francese.
Infine, le grandi imprese considerano sempre più la protezione individuale come una componente indissociabile da quella collettiva che ha finora mobilitato in priorità l’attenzione dell’industria.
 
Venite a visitare le 27 aziende del Padiglione Francia nelle Hall 9 e 7/A. Potete consultare i loro profili sul sito: http://www.firmafrankreich.de/2009/09/29/frankreich-pavillon-von-ubifrance-auf-der-aa-3-6-112009-in-dusseldorf/#comments
 
A proposito di UBIFRANCE:
UBIFRANCE è l’agenzia francese per lo sviluppo internazionale delle imprese, referente pubblico per l’export delle aziende francesi.
La gamma di servizi offerti comprende il supporto informativo (mercati, supporto legale, regolamentazioni, finanziamenti internazionali, analisi di settore), consulenza per l’export, supporto commerciale (ricerche di mercato, incontri di partenariato, fiere all’estero, comunicazione su stampa estera, …) e Volontariato Internazionale d’Impresa (V.I.E) per la messa a disposizione di risorse umane qualificate all’estero.
Al fine di accompagnare le imprese francesi di qualsiasi dimensione e settore nel loro sviluppo sui mercati esteri, UBIFRANCE si affida all’esperienza di 2.500 persone distribuite in Francia (Parigi e Marsiglia) e in 120 paesi tramite missioni economiche, clubs, associazioni e una rete di uffici stampa.
 
Per maggiori informazioni:

Mme Sylvie FURE
Tel: +33(0)1 40 73 35 53
Fax: +33(0)1 40 73 32 52
E-mail: sylvie.fure@ubifrance.fr
www.ubifrance.fr
 
Oppure:
 
NUOVO INDIRIZZO
Agenzia Stampa CITEF di UBIFRANCE in Italia
Corso Magenta, 63 – 20123 Milano
Tel. 02 48 547 310
agenziastampacitef@citef.it
www.citef.it
www.ubifrance.fr
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl