SICUREZZA ECONOMICA PER L'ESERCITO ITALIANO

01/apr/2010 16.23.27 PrestitoaStatali Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 

SICUREZZA ECONOMICA PER L’ESERCITO ITALIANO GRAZIE ALLA

 CESSIONE DEL QUINTO

 

L’esercito e la nostra azienda hanno una cosa in comune: garantire la sicurezza. Nel caso dell’esercito è la sicurezza fisica, la pace, la stabilità sociale. Dal nostro punto di vista invece si tratta di sicurezza economica intesa come tranquillità nella vita quotidiana, come possibilità di far fronte alle spese che inevitabilmente nel corso della vita si affrontano e come possibilità di togliersi qualche piccola soddisfazione come un viaggio, una casa più grande, una macchina più lussuosa. Ecco perché nasce la Cessione del Quinto.

Per noi non fa differenza il motivo per il quale chiedi un prestito. Ciò che ci importa è che tu possa farlo senza dare giustificazione, nel minor tempo possibile e alle condizioni migliori.

Ogni dipendente dell’esercito italiano, sia civile che militare, può usufruire della Cessione del Quinto dello stipendio e della delega di pagamento. Unica garanzia richiesta è la certezza della tua posizione professionale, attestata in via ufficiale da un semplice certificato di stato di servizio. La situazione bancaria, patrimoniale o in merito a pagamenti in corso non faranno differenza ai fini della decisione sull’erogazione del prestito; la tua affidabilità finanziaria insomma, non ci interessa affatto.

I passi amministrativi per usufruire di un prestito sono pochi e veloci.

Il primo consiste nell’inviare la fotocopia del proprio documento di identità, il codice fiscale, l’ultima busta paga e il certificato di stato di servizio alla nostra sede, via fax, via mail o anche via posta.

Il secondo step riguarda noi: vaglieremo attentamente la vostra posizione per elaborare la tipologia di prestito più vantaggiosa e meno onerosa, in base ai dati raccolti e alla cifra di cui avete bisogno. Una volta elaborati, i documenti devono essere firmati e inviati all’ufficio amministrativo della caserma di riferimento che nell’arco di pochi giorni emetterà il parere di fattibilità in via ufficiale.

Già in questa fase potete farvi erogare un acconto sull’ammontare finale, in attesa del saldo che invece vi verrà erogato entro una ventina di giorni dall’accettazione definitiva della richiesta di prestito.

Le rate verranno trattenute già dal mese successivo e non avrete il pensiero del pagamento, perché la cifra pattuita verrà trattenuta direttamente in busta paga, dunque un ulteriore onere in meno. Ovviamente ogni prestito è personalizzato in base alle vostre esigenze e anche la rata mensile viene concordata con voi e su di voi. Per chiarimenti, informazioni e preventivi gratuiti contattateci sul sito www.prestitoastatali.it . Troverete un personale professionale e qualificato che saprà consigliarvi la strategia migliore per le vostre finanze.

 

Gustavo Arn

Direttore di PrestitoaStatali.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl