Prestiti e statistiche

23/ago/2010 10.07.29 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

La statistica è quella scienza che studia i fenomeni sociali collettivi e, da tali studi, trae le sue conclusioni in base ad indagini dirette, ipotesi, analogie e simili. La statistica quindi altro non è che un’attività di raccolta dati. Questi dati verranno poi posti su grafici che indicano visivamente l’andamento di un settore. Porre a confronto dei grafici permette di recuperare e di intuire più rapidamente i cambiamenti positivi o negativi di un settore, sempre se sono avvenuti.

L’elemento statistica è strettamente correlato ai prestiti. Basta pensare a grafici statistici che indicano l’andamento dei tassi di interesse oppure del mercato economico in un determinato periodo. L’addetto alle analisi statistiche in campo di prestiti è la Banca d’Italia.

Grazie all’avvento sempre più prepotente di internet all’interno della vita sociale degli individui, la Banca d’Italia ha pensato di pubblicare in rete i grafici statistici ed ogni analisi ad essa correlata, in modo tale che, qualsiasi soggetto detentore di un prestito sia in grado, autonomamente, di controllare l’andamento del mercato che gli interessa. Questo servizio è denominato BIP on-line.

È grazie a queste statistiche che è stata messa alla luce l’importanza ricoperta dai prestiti inpdap a pensionati. Sono quei prestiti che vengono erogati dall’istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell’amministrazione pubblica (I.N.P.D.A.P.) a cui possono rivolgersi pensionati aventi lavorato nel settore o lavoratori ancora operanti nel settore dell’amministrazione pubblica.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl