Discorso di Flavio Cattaneo in italiano sulla relazione semestrale Terna 2010

Discorso di Flavio Cattaneo in italiano sulla relazione semestrale Terna 2010 Flavio Cattaneo, AD di Terna, annuncia che il Regolatore ha finalmente pubblicato la risoluzione che stabilisce le regole per la retribuzione del lavoro in corso.

07/set/2010 12.36.43 Phinet Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Flavio Cattaneo, AD di Terna, annuncia che il Regolatore ha finalmente pubblicato la risoluzione che stabilisce le regole per la retribuzione del lavoro in corso.

Flavio Cattaneo dice che da ora in poi, tutti gli investimenti di sviluppo che possono beneficiare dell’ incentivo del 3% , potranno ottenere il compenso aggiuntivo, anche durante la fase di costruzione.
Queste tappe sono basate su un elenco di 17 progetti - tra cui SAPEI, Sorgente-Rizziconi e le 2  connessioni con i Balcani e la Francia – che Cattaneo, AD di Terna,  ha presentato al Regolatore e che sono soggetti alla sua valutazione.
In caso di performance positiva, Flavio Cattaneo dichiara che già nel 2010 potranno godere di 15 milioni circa di ricavi aggiuntivi in relazione allo stock di lavoro in corso alla fine del 2008.

Lunedì,  26 luglio 2010

Buongiorno a tutti,
cominciamo  il nostro rapporto su alcuni sviluppi recenti riguardanti la nostra attività regolamentata.
Flavio Cattaneo Speech of 1H 2010 Consolidated Results

Il Regolatore ha finalmente pubblicato la risoluzione che stabilisce le regole per la retribuzione del lavoro in corso. Da ora in poi, tutti gli investimenti di sviluppo che possono beneficiare dell’ incentivo del 3% , potranno ottenere il compenso aggiuntivo, anche durante la fase di costruzione. (slide 3)

Ovviamente, dobbiamo tenere in considerazione scadenze intermedie, prima che l'incentivo possa essere applicato, ma l'occasione vale  la sfida. Queste tappe sono basate su un elenco di 17 progetti - tra cui SAPEI, Sorgente-Rizziconi e le 2  connessioni con i Balcani e la Francia - che abbiamo presentato al regolatore e che sono soggetti alla sua valutazione.

In caso di performance positiva, già nel 2010 potremmo godere di 15 milioni circa di ricavi aggiuntivi in relazione allo stock di lavoro in corso alla fine del 2008. (slide 3)

In un anno abbiamo ottenuto diverse altre autorizzazioni: la più importante da ricordare è quella per la linea aerea del progetto Sorgente-Rizziconi. Come sapete, si tratta di un progetto atteso da lungo tempo, che permetterà di rimuovere i colli di bottiglia tra la Sicilia e la Calabria, con un risparmio annuo per il sistema di circa 800mn.
Abbiamo inoltre registrato ulteriori progressi nella connessione con il Montenegro, dopo la ratifica da parte del parlamento montenegrino dell'accordo intergovernativo con l'Italia, in relazione al cavo sottomarino. (slide 3)

Ora, passiamo a commentare l'evoluzione del nostro progetto fotovoltaico ...

Flavio Cattaneo Terna 1H 2010 Consolidated Results

Ecco il link per scaricare la presentazione
1H 2010 Consolidated Results (26 Luglio 2010)

Il progetto sta beneficiando di una seconda serie di miglioramenti rispetto alla configurazione iniziale: il nostro nuovo obiettivo è di raggiungere una capacità di 150MWp, un raddoppio se messo a confronto con il progetto dello scorso anno.

I 50MWp in più provengono essenzialmente da un ampliamento del portafoglio originario dei nostri asset che ora si basano su 75 siti.

La ripartizione di tale capacità aggiuntiva tra il 2010 e l'inizio del 2011 è totalmente dipendente dalle autorizzazioni. Considerando la lentezza burocratica dei processi autorizzativi, la nostra migliore analisi, oggi, è che solo una parte della capacità supplementare (30%) otterrà l'autorizzazione in tempo per essere operativa entro fine anno. Il resto andrà agli inizi del 2011.  Potremmo essere più precisi riguardo alle nostre previsioni in novembre.

Chiaramente, stiamo lavorando per sfruttare al massimo il conto energia del 2010, anche se il nuovo Conto Energia ha rimosso l'incertezza sul settore. L'incentivo gennaio-aprile concede ancora rendimenti interessanti, considerando anche l'attesa riduzione del costo del pannelli.

Ad ogni modo confermo che tutti i progetti autorizzati entro settembre, saranno inclusi nel perimetro della società di progetto che stiamo per vendere nei prossimi mesi.

Permettetemi di fare un'istantanea sullo stato attuale dei lavori, guardate la diapositiva 5 ...

Stiamo proponendo un programma a 360 gradi.Flavio_Cattaneo_Italian_Top_Manager

In termini di attività, 2 impianti (1.8MWp) sono già in funzionanti, mentre altri 26 (56.1MWp) sono attualmente in fase di costruzione. Diversi altri progetti saranno avviati entro la fine di settembre. (slide 5)

Sul versante degli appalti, abbiamo assegnato vari contratti “chiavi-in-mano” di tipo EPC per l'intera capacità di produzione.

Visto il calendario, stiamo lavorando con le banche al fine di ricevere un finanziamento di progetto a livello di SPV, senza ricorso a Terna. Stiamo attuando tutti i contratti intercompany tra Terna SpA e la SPV, quali quelli relativi ai canoni di locazione, manutenzione, sorveglianza e assistenza.

Allo stesso tempo, stiamo lavorando sul processo di smaltimento.

La sfida è grande, ma siamo sicuri di poterla  cogliere.

Torniamo ai dati.

Registriamo una crescita a due cifre  in tutte le voci di bilancio “profit and loss”.

Oltre al consolidamento integrale di Telat e l'evoluzione tariffaria, nel resoconto intermedio abbiamo un nuovo driver per la crescita dei ricavi. In effetti, abbiamo accumulato circa 38 milioni nell’assegnazione dei premi, che rappresentano quasi il doppio di ciò che abbiamo maturato nello stesso periodo dello scorso anno, e un tocco di sotto della cifra consenso per l'intero anno.

Segnaliamo anche un risparmio per il sistema di circa 15 volte maggiore, che si traduce in un impatto positivo diretto sulla bolletta dei clienti .

Escludendo la voce di costo una tantum segnalata nel 2009 (il rilascio del "Fondo Sconto Energia"), la crescita di fondo dell’EBITDA è stata pari al 19%, mentre il margine EBITDA è passato dal 71,9% al 74,8%.

Il minor costo degli interessi ha ulteriormente aumentato i ricavi, che si sono attestati a  234 milioni, +27%.

I nostri investimenti industriali hanno raggiunto un livello record, con una spesa totale in questo periodo di 486 milioni, un incremento del 30% rispetto allo stesso periodo lo scorso anno e quasi del 50% superiore rispetto alla cifra spesa due anni fa.

Il mix degli investimenti industriali è migliorato ulteriormente. In effetti, l'80% della spesa regolamentata godrà degli incentivi extra.

Per quel che riguarda il consumo di energia elettrica: abbiamo recentemente pubblicato il Rapporto Statistico 2009, contenente i dati definitivi relativi ai consumi dello scorso anno. Secondo questi dati, nei primi sei mesi, la domanda è aumentata dell’ 1,9%.

Confermiamo l'orientamento di crescita fornito a Maggio (+1,3 / 1,6%), anche se la sua portata potrebbe ridursi nei prossimi mesi.

(Fonte: Terna WebMagazine)

Social Media Communication
Phinet
Roma Italia
Alessandra Camera
a.camera@phinet.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl