Mutuo ristrutturazione: le detrazioni

Mutuo ristrutturazione: le detrazioni Per chi desidera intervenire sulla propria abitazione, sia perché ormai usurata, sia per rinnovarle le strutture può rivolgersi ad una banca e richiedere un mutuo ristrutturazione.

27/dic/2010 18.11.48 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Per chi desidera intervenire sulla propria abitazione, sia perché ormai usurata, sia per rinnovarle le strutture può rivolgersi ad una banca e richiedere un mutuo ristrutturazione. Si tratta di un finanziamento solitamente concesso con più facilità per interventi riguardanti  la prima casa e consente di ottenere delle agevolazioni come lo sconto d’imposta previsto dalla legge in materia di ristrutturazioni edilizie. Esempio pratico: è possibile ottenere delle detrazioni IRPEF sulla propria ristrutturazione. Essere informati può rivelarsi conveniente.

Difatti  detrazioni di questo tipo sono richiedibili da tutti quei contribuenti che sottoscrivono un mutuo ristrutturazione per l’abitazione principale che hanno, grazie alla legge vigente, la possibilità di detrarre dall’Irpef sia gli interessi passivi che quelli relativi agli oneri accessori dei mutui ipotecari. Inutile negarlo, gli italiani, causa crisi e difficoltà economiche cercano soprattutto in ambito finanziario di risparmiare il più possibile. Il loro primo pensiero, all’atto della sottoscrizione di un finanziamento,è quindi quello di ottenere le migliori condizioni contrattuali.

Per ottenere le detrazioni, colui che intende ristrutturare la propria abitazione e per questo richiedere un mutuo, dovrà rispettare tre condizioni importanti che ora vi segnaleremo. La prima è quella che il mutuo dovrà essere sottoscritto o nei sei mesi antecedenti alla data di inizio dei lavori o entro i diciotto successivi. Secondo, il mutuo dovrà essere stipulato dal proprietario dell’immobile. Infine l’immobile stesso dovrà essere destinato ad abitazione principale entro sei mesi dalla fine dei lavori.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl