PRESTITI PER LE VACANZE

09/feb/2011 12.10.21 PrestitoaStatali.it Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Gli italiani difficilmente rinunciano alle vacanze: secondo i dati dell’Istituto Nazionale di Statistica, del 2009, un anno di dubbio benessere economico, in Italia sono stati stimati 82.266 viaggi per vacanza, ciò significa che anche nel caso di periodi di crisi economica, molte famiglie comunque  non vi rinunciano. Questa è una tendenza che si ripete da diversi anni e, per questo motivo, le società finanziarie hanno creato un prodotto su misura per coprire le spese di una vacanze. Si tratta di prestiti personali di piccole quantità di denaro, a partire di 1.000 euro, e da rimborsare in comode rate: i prestiti per le vacanze.

Generalmente, questa tipologia di prestiti gode di caratteristiche simili a quelle degli altri tipi di finanziamento: di solito, vengono concessi alle persone che posseggono un lavoro certificato o uno stipendio fisso e con una età compresa tra i 18 e i 70 anni.

I prestiti per le vacanze comprendono un’ assicurazione “rischio vita” e le spese d’istruttoria sono ridotte al minimo poiché si tratta di un finanziamento per piccole quantità di denaro. Per quanto riguarda il rimborso, esso  viene stabilito dalla banca o dall’istituto erogante in base alle necessità del richiedente. In tal senso, esistono diverse metodologie di restituzione dei prestiti per le vacanze: il RID (Rapporti Interbancari Diretti), versamento tramite cedole, assegni bancari, accredito diretto su conto corrente.

Per ottenere un prestito per le vacanze è necessario: compilare un modulo unico per i liberi professionisti, presentare il CUD per i dipendenti e fornire  il cedolino della pensione per i pensionati.

Attualmente, i prestiti per le vacanze si possono richiedere anche presso le agenzie viaggi, essendo queste in contatto con le banche e in grado di proporre dei pacchetti appositi per i clienti. D’altra parte, naturalmente, è possibile ottenere un prestito per le vacanze direttamente dagli istituti di credito e dalle banche.

Occorre fare attenzione però che i prestiti per vacanze, talvolta, includono un insieme di spese ulteriori in base ai diversi servizi supplementari usufruibili (corsi, escursioni, discoteche, cinema….) e in base alla destinazione scelta. Per questo motivo è molto conveniente confrontare diversi preventivi al momento di scegliere un prestito per le vacanze ossia  affidarsi a personale certificato e studiare quali sono le spese comprese nel tasso d’interesse del prestito e quali, invece, sono a parte.

(Per conoscere la cessione del quinto dello stipendio e il prestito delega)

Lo Staff PrestitoaStatali.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl