CONSOLIDAMENTO DEBITI DIPENDENTI STATALI

24/feb/2011 09.39.45 PrestitoaStatali.it Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Sei un dipendente statale e hai diversi prestiti in corso? Di notte un fantasma si aggira intorno a te e non ti fa dormire? Ti preoccupa la tua situazione finanziaria poiché devi far fronte a diverse rate ogni mese? Vorresti avere soltanto una rata al mese per tutti i tuoi pagamenti? Vuoi risanare la tua situazione debitoria? Oggi c’è una soluzione per te: il consolidamento debiti per dipendenti statali.

Dagli ultimi dati dell’Istituto Nazionale di Statistica è risultato che la maggior parte delle famiglie italiane, anche quelle di dipendenti statali, ha diversi prestiti in corso per acquisti come ad esempio la macchina, elettrodomestici o mobili. Questa situazione potrebbe diventare un problema perché implica l’obbligo di dover pagare ogni mese diverse rate d’importi con scadenze differenti e, pertanto, comporta il rischio di dimenticare un pagamento, avere ritardi oppure non poter pagare alcuna delle rate.

Il consolidamento debiti è la soluzione giusta per i dipendenti statali che si trovino in queste circostanze giacché permette di raggruppare tutti i pagamenti in una sola rata mensile grazie alla richiesta di un nuovo finanziamento che servirà, in parte, ad estinguere in anticipo tutti i prestiti in corso e in parte ad  ottenere liquidità aggiuntiva.

I dipendenti statali interessati ad attuare un consolidamento debiti otterranno un nuovo prestito con una rata mensile inferiore perché potranno scegliere una durata maggiore per il rimborso di questo nuovo finanziamento.

Ci sono diverse strade per realizzare un consolidamento debiti per dipendenti statali e ciò in base alla quantità di denaro necessaria per estinguere i prestiti in corso. Se la somma di tutte le rate addebitate è maggiore ai 30.000 euro, converrà sicuramente  fare richiesta di un mutuo ipotecario. Ma se la somma per cancellare i prestiti in corso del dipendente statale richiedente è inferiore ai 30.000 euro basta semplicemente richiedere un prestito personale tramite cessione del quinto; che spetta di diritto ai dipendenti statali.

La cessione del quinto dello stipendio permette di ottenere somme fino a 30.000 euro da rimborsare in automatico tramite la trattenuta in busta paga della rata mensile e sarà il proprio datore di lavoro, in questo caso lo Stato, ad effettuare il versamento corrispondente ogni mese.

Se appartieni alla categoria dei dipendenti statali e hai diversi prestiti in corso, richiedi un consolidamento debiti: avrai la possibilità di gestire meglio la tua situazione e controllare le spese. Sarai più tranquillo.

(Per conoscere le documentazioni del rinnovo della cessione del quinto e la cessione del quinto INPDAP)

Lo Staff PrestitoaStatali.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl