CARTA REVOLVING E CONSOLIDAMENTO DEBITI

07/apr/2011 10.28.36 PrestitoaStatali.it Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Il sovra indebitamento è un fenomeno in italia, non è grave ma la sua esistenza è innegabile. Il sovra indebitamento è prodotto, in parte, della società di consumo e delle facile accessibilità ai prestiti personali e i prestiti di consumo che permettono le famiglie di acquistare praticamente tutti in un determinato momento, anche di difficoltà economica.

Per sovra indebitamento si intente la presenza di impegni finanziari insostenibili nel bilancio famigliare in base al reddito disponibile e che, pertanto, inficiano la propria capacità di acquisto per quei servizi indispensabili e quotidiani come le bollette o le spese di tipo alimentare. Gli esperti in finanza stimano che il rischio di sovra indebitamento avviene quando le proprie uscite superano il 30% delle entrate mensili.

Per far fronte ad una situazione di sovra indebitamento, ad oggi, esistono diverse soluzioni: da una parte, la carta revolving. Essa non è altro che una sorta di carta di credito con liquidità limitata che può essere utilizzata per far fronte alle spese quotidiane per un massimo di spesa deciso al momento della sottoscrizione dall’ente creditore. La particolarità della carta revolving è quella di poter rimborsare a rate il saldo a fine mese, ricaricando la carta stessa. Come tutti gli altri tipo di servizi che forniscono liquidità immediata, anche la carta revolving è sottoposta ai tassi di interesse TAN e TAEG, oltre che da una quota associativa. Essi rappresentano ottimi parametri di paragone per scegliere l’offerta migliore tra quelle proposte dai vari istituti di credito.

Un'altra soluzione ottima per far fronte al sovra indebitamento è procedere ad un consolidamento debiti che permette rimborsare tutti i prestiti in corso in una sola rata mensile attraverso un nuovo finanziamento. Con il consolidamento debiti, inoltre, è possibile ottenere della liquidità aggiuntiva.

(Consolidamento debiti per la terza età: cessione del quinto a pensionati e prestito vitalizio)

Jessica Parra | CessioneQuinto INPDAP

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl