Mutui liquidità..online!

Questa forma di finanziamento è un prestito non finalizzato (cioè non c'è l'obbligo di specificare a cosa serve il denaro, ne la sua erogazione deve essere legata all'acquisto o alla ristrutturazione di una casa), da rimborsare in rate mensili in un periodo che va da 2 a 20 anni, ma viene concesso non molto facilmente solo ad individui già proprietari di beni immobili non ipotecati, ne pignorati, e comunque ad individui con una buona posizione redditizia.

10/apr/2011 09.49.55 Camilla Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Tra i finanziamenti concessi dalle banche per affrontare spese di diversa natura, una forma particolare e non molto usata è il mutuo liquidità. Questa forma di finanziamento è un prestito non finalizzato ( cioè non c’è l’obbligo di specificare a cosa serve il denaro, ne la sua erogazione deve essere legata all’acquisto o alla ristrutturazione di una casa ), da rimborsare in rate mensili in un periodo che va da 2 a 20 anni, ma viene concesso non molto facilmente solo ad individui già proprietari di beni immobili non ipotecati, ne pignorati, e comunque ad individui con una buona posizione redditizia. Ipotecando un immobile, la banca concede denaro liquido da usare a proprio piacimento. Cercando in internet, sotto la voce “ mutui liquidità ” apparirà una serie di offerte, tra le quali anche quelle di banche online o di Poste italiane; aprendo le pagine web sarà facile reperire tutte le informazioni necessarie, richiedere dei preventivi ed anche inviare online la stessa richiesta di mutuo. I mutui online non vanno confusi con il mutuo casa, in quanto l’importo erogato corrisponde al massimo al 50-60 % del valore dell’immobile, sul quale, a garanzia della banca, verrà posta un’ipoteca. Inoltre i mutui per l’acquisto di una casa vengono concessi a condizioni molto agevolate, mentre i mutui liquidità sono più costosi: alla stipula del mutuo bisogna fare attenzione allo Spread, il tasso di interesse che la banca aggiunge a quello base e che decide essa stessa, che alza la rata del mutuo. Alcune banche applicano uno spread dello 0,69%, fino ad arrivare al 2%: per cui diventa fondamentale fare una ricerca per valutare la banca che fa l’offerta migliore, e a tal fine si rende indispensabile internet con le sue ricerche veloci. Importante è anche la scelta del tasso base: fisso, un po’ più alto ma che garantisce rate invariabili; variabile, rata bassa quando il tasso è basso, ma che può aumentare considerevolmente; misto, con CAP o rata fissa e durata variabile. Ricordate che le pratiche online sono sempre  meno costose e più veloci nei tempi di erogazione: entro 48 ore potreste essere in possesso del vostro mutuo.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl