Tutte le informazioni per estinguere anticipatamente un mutuo

Difficilmente chi accende un mutuo si troverà nelle condizioni di estinguere in anticipo il suo debito, ma questa non è, tuttavia, un'evenienza impossibile.

11/apr/2011 08.36.28 Camilla Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Difficilmente chi accende un mutuo si troverà nelle condizioni di estinguere in anticipo il suo debito, ma questa non è, tuttavia,  un’evenienza impossibile. L’estinzione anticipata di un mutuo è un diritto garantito dalla legge ed il mutuo può essere estinto totalmente o parzialmente, anche quando si stipula un contratto di sostituzione o rinegoziazione del mutuo. In quest’ultimo caso, la somma necessaria alla chiusura del mutuo viene erogata dal nuovo ente finanziatore senza costi aggiuntivi o spese per le pratiche, come stabilito dal decreto Bersani. Cercate online le informazioni sulle modalità con cui avviene questa pratica di estinzione del mutuo.

 

In caso di estinzione parziale, la somma versata viene sottratta dal capitale  erogato e vengono  ricalcolati gli interessi sul nuovo capitale residuo, mentre decadono gli interessi sulla somma appena versata.

 

In caso di estinzione totale del mutuo, invece, andranno pagati i dietimi giornalieri, ovvero gli interessi maturati sulla somma estinta dal pagamento dell’ultima rata fino al giorno dell’estinzione. Visitando i siti web dedicati potete informarvi sul calcolo attraverso il quale si ottengono i dietimi giornalieri.

 

Fino a qualche anno fa, la legge prevedeva, in caso di estinzione anticipata, il pagamento di una penale non superiore all’1% del capitale residuo; inoltre bisognava pagare alle banche la spesa amministrativa per il conteggio degli interessi, nonché i costi per la chiusura del contratto e dell’eventuale ipoteca accesa sull’immobile. Particolare attenzione va prestata proprio all’ipoteca: estinguendo il mutuo essa non decade automaticamente, quindi bisogna provvedere di persona alla cancellazione dagli appositi registri.

 

Il decreto Bersani, poi passato a legge, nel 2007, per favorire i consumatori strozzati dal rialzo dei tassi, ha abbattuto tutti questi costi, anche se l’Unione Europea preme per ristabilirli, anche se in misura ridotta. Ricordate che Internet offre la possibilità di richiedere alle banche preventivi online, calcolando la nuova rata ed il piano di ammortamento.

 

Maggiori info : mutuo online

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl