CESSIONE DEL QUINTO

In Italia, dal 2005, esiste un prestito personale particolarmente agevolato per i lavoratori dipendenti e per i pensionati.

12/apr/2011 09.27.52 PrestitoaStatali.it Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

In Italia, dal 2005, esiste un prestito personale particolarmente agevolato per i lavoratori dipendenti e per i pensionati. Infatti, tutti i dipendenti dello Stato, di enti pubblici o parastatali o di aziende private possono ottenere il finanziamento, così come i pensionati che non abbiano ancora superato i 75 anni nel momento della richiesta di prestito e che percepiscano una pensione di almeno 600 euro al mese (cessione del quinto a pensionati).

La cessione del quinto può essere concesso sia dalle banche e dagli istituti eroganti, sia dagli intermediari finanziari iscritti presso l’Ufficio Italiano Cambi.

La caratteristica più importante dei prestiti tramite cessione del quinto è il fatto che le rate di rimborso non possono superare un quinto dello stipendio o la pensione dei richiedenti; inoltre, questa rata viene trattenuta in automatico sullo stipendio mensile del richiedente e, il responsabile di realizzare i versamenti, è il proprio datore di lavoro o ente previdenziale di appartenenza. Ciò si traduce in un risparmio di tempo per il dipendente e nell’assenza del rischio di possibili dimenticanze che possono avere ripercussioni negative sulla propria affidabilità creditizia quali, una segnalazione nelle banche dati dei “cattivi pagatori” o un protesto.

D’altra parte, la modalità di rimborso della cessione del quinto tramite la busta paga offre sicurezza alle banche eroganti perché, il contratto di lavoro a tempo indeterminato richiesto per ottenere una cessione del quinto, garantisce la restituzione del finanziamento. Per questo motivo, non sono richieste oltre garanzie come terze firme o ipoteche e non viene valutata la solvibilità dei richiedenti.

La cessione del quinto include nel proprio contratto di prestito, la stipula di due polizze assicurative sulla vita e sull’impiego, che tutelano sia la banca sia la famiglia del richiedente in caso di scomparsa prematura o perdita del lavoro (assicurazioni cessione del quinto).

Altre caratteristiche vantaggiose della cessione del quinto sono una rata mensile e un tasso d’interesse fisso e la possibilità di dilazionare il finanziamento fino a dieci anni. Oltre ciò, la cessione del quinto appartiene alla categoria dei prestiti non finalizzati e, pertanto, non richiede documenti che giustifichino la finalità del denaro erogato, in conseguenza, il cliente può utilizzare l’importo finanziato nel modo che considera più conveniente.

(Per approfondire sui vantaggi della cessione del quinto a pensionati)

Lo Staff PrestitoaStatali.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl