Risparmiare producendo energia : mutuo fotovoltaico per impianti ad energia solare

Le fonti energetiche rinnovabili, solare termico, fotovoltaico, eolico…, stanno conoscendo un grande sviluppo a livello mondiale, assumendo un peso sempre maggiore nella produzione di energia elettrica: queste fonti, oltre ad essere inesauribili, sono ad impatto ambientale zero, ossia non inquinano, non producono scorie, non pesano sull'effetto serra.

25/apr/2011 13.50.39 Camilla Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Le fonti energetiche rinnovabili, solare termico, fotovoltaico, eolico…, stanno conoscendo un grande sviluppo a livello mondiale, assumendo un peso sempre maggiore nella produzione di energia elettrica: queste fonti, oltre ad essere inesauribili, sono ad impatto ambientale zero, ossia non inquinano, non producono scorie, non pesano sull’effetto serra. In Italia si sta diffondendo molto l’installazione di impianti fotovoltaici:  attraverso dei pannelli solari il calore del sole, appunto, si trasforma in energia elettrica, ma anche in calore per il riscaldamento e per l’acqua sanitaria. Questo vuol dire risparmio e guadagno. L’installazione di tali impianti ha dei costi  ma il GSE, il gestore dei servizi energetici, offre degli incentivi non indifferenti, di cui parleremo, e le banche hanno formulato dei  mutui energia, per incoraggiare   questi investimenti.

Online potete reperire tutte le informazioni del caso, su cosa sono gli impianti fotovoltaici, sugli incentivi e sulle condizioni a cui le banche erogano i mutui, tuttavia vi diamo qualche chiarimento.

Il costo di un impianto varia a seconda delle dimensioni dello stesso; più è grande, più costa, più energia produce. Le banche concedono un importo che copre anche il 100% della spesa, la quale comprende la progettazione, l’acquisto e l’installazione dell’impianto: le spese d’istruttoria sono scontate del 50%, mentre dall’Irpef si potrà detrarre il 55% delle spese sostenute. I mutui hanno una durata massima di 20 anni: cercate in internet le proposte delle varie banche circa i mutui energia.

L’energia prodotta, tolta quella che verrà da voi utilizzata, viene acquistata dal GSE ad un prezzo circa tre volte superiore a quello che noi paghiamo per avere energia: ecco il guadagno. Attraverso questi incentivi, questi contributi che riceveremo mensilmente, non solo non pagheremo più la bolletta, ma pagheremo le rate del mutuo, senza intaccare il bilancio familiare. Una volta scontato il mutuo, il GSE ci verserà ancora questi contributi, acquistando la nostra energia, e diventeranno per noi guadagno netto: soldi. Questi incentivi sono assicurati per 20 anni, sono previsti anche nel caso non si faccia richiesta di un mutuo e sono garantiti sia a privati che ad aziende. Cercate nei siti web le aziende più vicine a voi che installano impianti fotovoltaici, ma ricordate che le domande per gli incentivi vanno rivolte al GSE, Roma: indirizzo reperibile online nel sito del GSE.

Maggiori informazioni : mutuo fotovoltaico

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl