Conto corrente online: sfatiamo i miti

Conto corrente online: sfatiamo i miti.

Organizzazioni Banca d'Italia
Argomenti economia, banca, commercio

04/ago/2011 10.21.47 linkbildung Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Oggigiorno capita che una persona abbia diverse tipologie di conti correnti a seconda degli usi. Così anche il paniere di offerta è cambiato e le banche tendono a offrire tante alternative tra cui scegliere: non esiste il conto corrente più vantaggioso in assoluto, semmai si tratta di trovarne uno che risponda alle proprie esigenze.

C'è il conto online a spese fisse che non dipende dal numero di operazioni prodotte ogni mese e c'è invece quello low cost che a parte il canone base fa dipendere il proprio costo dal numero di operazioni effettuate e dalla loro tipologia.
Entrambe queste soluzioni possono risultare vantaggiose, il primo soprattutto per chi effettua un ammontare di operazioni annuali piuttosto alto, il secondo per chi invece ha una gestione del conto a cadenza meno regolare e dunque preferisce pagare soltanto per quel che usa.
Tuttavia a fianco di questi, per chi vuole risparmiare, esistono anche conti a zero spese. E il più delle volte si tratta di conti online, la cui gestione da parte del cliente si svolge esclusivamente sul web.

Il conto on line, per sua stessa natura, garantisce spese minime o nulle sulle operazioni e nessun canone mensile. Consentendo così una grande flessibilità e una maggiore facilità d'uso.
In definitiva, quando si vuole sottoscrivere un conto corrente, è necessario valutare alcuni elementi essenziali, come il canone mensile o trimestrale, il costo di ogni servizio e la sua tipologia, il tasso debitore (per fidi, ad esempio) e il tasso creditore, ma soprattutto il metodo con cui vengono capitalizzati gli interessi.
La Banca d'Italia ha stabilito la necessaria trasparenza contrattuale delle banche, che devono comunicarci tempestivamente, all'atto della sottoscrizione qualunque clausola e successivamente tutte le modifiche che possono intercorrere, anche unilateralmente.
Il soggetto può inoltre decidere se farsi recapitare, a cadenza trimestrale, l'estratto conto direttamente a casa, oppure visualizzarlo in un comodo file pdf online. Insomma cari amici, non abbiate paura a votarvi alla nuova tecnologia, spesso operare dei cambiamenti significativi nella nostra vita, è assolutamente essenziale e vitale per noi!

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl