Rapporto Sostenibilità Terna: Flavio Cattaneo confermati elevati Sostenibilità: Rapporto Terna 2010, Flavio Cattaneo confermati elevatissimi standardstandard e responsabilità d'impresa

12/ago/2011 18.07.55 Phinet Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Con Terna, guidata da Flavio Cattaneo, vince l’impegno costante su ambiente, biodiversità e formazione. Completato in anticipo lo smaltimento delle apparecchiature contenenti oli con PCB, intensificato il monitoraggio sui cantieri e sui lavori in appalto, aumentato del 6% il numero delle ore di formazione in tema di sicurezza. Online il Rapporto di Sostenibilità Terna.

Terna ha publicato il rapporto 2010 sul bilancio annuale delle performances non finanziarie della società, giunto alla sesta edizione. Il rapporto conferma anche per quest’anno il livello “A+”, il massimo previsto per completezza delle informazioni pubblicate secondo lo standard internazionale del Global Reporting Initiative (GRI), l’organizzazione leader mondiale nella elaborazione di linee guida per la rendicontazione di sostenibilità.


‘Tutti gli obiettivi dichiarati un anno fa- fa sapere Terna in una nota – per ambiente, biodiversità e formazione sono stati dunque centrati e con la trasparenza tipica di un approccio di sostenibilità, vengono illustrati in 193 pagine, 73 tabelle, 14 grafici e 38 box di approfondimento i numerosi e significativi avanzamenti conseguiti nel 2010 in tutte le aree di responsabilità d’impresa, in linea con gli obiettivi prefissati l’anno prima e pubblica gli obiettivi per il 2011′.

Da rimarcare che per questa edizione il Rapporto si è avvalso delle fotografie di Daniele Tamagni, il giovane fotografo italiano recentemente premiato al World Press Photo 2011 che un anno fa ha documentato l’elettrificazione della regione andina di Kami (Bolivia) realizzata grazie anche al contributo di alcuni volontari dipendenti di Terna. Questo progetto, dopo aver vinto a marzo il Premio Impresa Ambiente, nel 2012 rappresenterà l’Italia agli European Business Awards for the Environment, istituiti dalla Direzione Generale Ambiente della Commissione Europea.

Andando per punti, – fa sapere Terna – ‘si evidenziano le particolari attività per quanto attiene la responsabilità del servizio elettrico, delle informazioni sulla pulizia “ecologica” – con gusci di noci e noccioline completamente biodegradabili – degli isolatori posti sui tralicci letteralmente inventata dai tecnici di Terna, o delle ispezioni delle linee elettriche in elicottero che consentono, tra le altre cose, di fotografarle con tecnologia laser e di ottenere una conoscenza completa circa il loro stato’.

Per l’ambiente invece il risultato più significativo è quello relativo al completamento – in anticipo rispetto ad obblighi di legge – dello smaltimento delle apparecchiature contenenti oli con PCB, una sostanza utilizzata in tutto il mondo come isolante nei trasformatori che studi successivi hanno dimostrato essere pericolosa per gli organismi viventi. In tema di sicurezza invece il 2010 ha visto una intensificazione delle attività di monitoraggio sui cantieri e sui lavori in appalto oltre alla consueta focalizzazione sul tema della prevenzione: il numero delle ore di formazione in tema di sicurezza è infatti aumentato del 6% rispetto al 2009′.

FONTE: Il sostenibile.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl