Prestiti a dipendenti : a chi sono rivolti

I prestiti dipendenti sono i finanziamenti riservati esclusivamente a un dipendente pubblico, statale o di un'azienda privata.

06/ott/2011 09.36.09 Camilla Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

I prestiti dipendenti sono i finanziamenti riservati esclusivamente a un dipendente pubblico, statale o di un'azienda privata. I vantaggi di questo genere di prestito sono svariati : dai 3000 euro in su è il soggetto richiedente a decidere la somma a seconda delle sue esigenze, le rate mensili di rimborso sono contenute ed hanno un tasso di interesse fisso e un piano di ammortamento che arriva fino ai 120 mesi.

I requisiti che le banche o le società finanziarie richiedono per poter concedere tali prestiti sono poche :

-       Essere dipendenti con un contratto di assunzione a tempo indeterminato

-       Avere almeno quattro mesi di anzianità lavorativa nel momento in cui si effettua la richiesta di finanziamento.

In questi finanziamenti è possibile anche scegliere tra tre soluzioni di modalità di pagamento : cessione del quinto, in cui il pagamento della rata avviene direttamente dalla busta paga, prestiti personali e prestiti con delega, grazie a questi ultimi è possibile richiedere cifre di denaro imponenti.

Per presentare la domanda di richiesta prestito sono necessari pochi documenti:

-       carta d’identità o patente in corso di validità;

-       codice fiscale;

-       ultima busta paga;

-       Modello Cud;

-       permesso di soggiorno per i cittadini ExtraComunitari.

Per maggiori informazioni è possibile consultare il web alla voce prestiti online ed entrare in possesso di ogni genere di informazione, sfatare ogni dubbio e da qualche tempo è possibile anche richiedere preventivi ed avviare le pratiche di apertura prestito.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl