Moody’s assegna per il terzo anno consecutivo la classe A3 a Banca della Marca, in controtendenza con il trend nazionale.

11/ott/2011 15.02.49 Blu Wom Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

La prestigiosa agenzia di rating Moody’s ha confermato, nell’ultima classificazione appena pubblicata, il rating “A3 con outlook stabile” per la Banca della Marca, che si annovera quindi come uno dei pochissimi istituti di credito ai vertici del panorama del Nord Est ad aver mantenuto la valutazione dell’anno precedente nell’attuale stato di crisi.

 

Banca della Marca si è sottoposta anche quest’anno all’analisi dell’agenzia internazionale di rating Moody’s, ed è stata premiata con la classe “A3 ed out look stabile”, il gradino più alto possibile, per le caratteristiche intrinseche dell’istituto trevigiano: posizione più alta anche di molte banche nazionali, tra cui il Monte dei Paschi di Siena. Senza dimenticare che solamente una manciata di Banche di Credito Cooperativo hanno scelto di sottoporsi alla classificazione, dimostrando una totale trasparenza nella gestione.

Banca della Marca prevede una chiusura del 2011 in linea con l’anno precedente grazie anche alla diversificazione degli investimenti e alla posizione “liquida” generata dalla crescita della raccolta in controtendenza netta rispetto al sistema, che prevede di reinvestire completamente nel sistema produttivo locale e nelle famiglie, senza ricorrere a fonti e rifinanziamenti della BCE. Inoltre il Tier1 registrato per Banca della Marca è di 11.73, ben al di sopra dei valori espressi dal sistema bancario nazionale: l’indicatore così alto è sintomo di solidità patrimoniale dell’istituto, che dichiara di non aver adottato strumenti alternativi di capitale, come i prestiti subordinati.

Non solo per le strategie di sviluppo economico sul territorio locale ma anche grazie alla tendenza all’ampliamento dei servizi forniti ai clienti, negli anni Banca della Marca ha stretto importanti collaborazioni con società estere, come Axa e Azimut, al fine di poter garantire investimenti o servizi internazionali normalmente propri di Istituti di Credito di grandi dimensioni. Questo ha favorito anche la professionalizzazione del personale, preparato oggi ad incontrare anche le esigenze più sofisticate della clientela.

Anche per poter essere considerati quindi un solido partner italiano per investimenti fuori dal confine, si è presentata dunque la necessità di una valutazione trasparente ed inappellabile, come quella delle grandi agenzie di rating internazionali, che oggi ha premiato Banca della Marca, collocandola sui gradini più alti del rating registrato da società ed istituti italiani.

 

Per il terzo anno consecutivo siamo stati valutati dall’agenzia Moody’s con la classe A3, addirittura di una classe superiore alle possibilità date alla nostra realtà, dal momento che le regole istituzionali prevederebbero una differenza di almeno 1 punto sul proprio partner centrale, per noi ICCREA e Cassa Centrale, ambedue confermate nella stessa nostra classe A3 – ha dichiarato Luigino Manfrin, Direttore Generale della Banca della Marca Mi sento quindi di poter dichiarare con molta soddisfazione che gli sforzi di questi ultimi anni sono stati ufficialmente riconosciuti e questo non potrà che servirci per continuare nei nostri progetti di sviluppo sociale ed economico, in un’ottica di migliore soddisfazione possibile della nostra clientela.”

 

Nell’attuale contesto di mercato, in un momento in cui soprattutto è dilagato il downgrade generale dei Paesi europei e delle banche italiane ed internazionali, la conferma di un rating così alto assegnato a Banca della Marca non rappresenta solo un motivo di indubbia soddisfazione per la società trevigiana ma anche una rarità che l’istituto intende celebrare, pensando anche e nuove iniziative ancora più competitive per i propri clienti.

 

 

Banca della Marca

La storica Cassa Rurale di Orsago fonda le sue radici 110 anni fa’, dando origine nel 2001 alla Banca della Marca, sorta dalla fusione della BCC di Orsago e della BCC Altamarca. Oggi Banca della Marca conta 32 agenzie locali, di cui 26 nella sola provincia di Treviso, con la collaborazione totale di oltre 250 dipendenti e che persegue da anni una politica di sviluppo di marcata vocazione locale, grazie alle attività di tipo culturale, sociale ed economico sul territorio.

 

Per ulteriori info:

Blu Wom 

www.bluwom.com | Udine – Milano Tel. 0432 886638

Resp.Ufficio stampa: Laura Elia laura.elia@bluwom.com

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl