Al Global Compact Network, Flavio Cattaneo espone la mostra fotografica sul progetto Kami in Bolivia

Al Global Compact Network, Flavio Cattaneo espone la mostra fotografica sul progetto Kami in Bolivia.

Persone Daniele Tamagni, Flavio Cattaneo, Kofi Annan
Luoghi Roma, Bolivia, New York
Organizzazioni Telecom Italia Media Group, COOPI, Consorzio CBI, Ministero degli Esteri, ONU, Enel, ENI, Telecom Italia, Italcementi, Banca Monte dei Paschi, Unicredit, Intesa Sanpaolo, Pirelli
Argomenti impresa, economia, industria

27/ott/2011 16.44.25 Phinet Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Terna, Flavio Cattaneo, la società che gestisce la rete elettrica nazionale, partecipa al Global Compact Network Italia, l’organizzazione multi stakeholder italiana che, promuove la cultura della cittadinanza d’impresa attraverso il “Patto Globale” lanciato nel 1999 dall'allora Segretario Generale delle Nazioni Unite Kofi Annan.
Al ministero degli esteri la mostra fotografica sul progetto Kami in Bolivia.


L’incontro annuale dei network europei si svolge quest’anno dal 26 al 28 ottobre, presso la sede del Ministero degli Esteri a Roma . Il network italiano è presente con l’adesione volontaria di ben 114 aziende. “Public-Private Joint Efforts Towards Rio+20” è il tema su cui si confronteranno rappresentanti di aziende, organizzazioni non profit, università e società civile per dare un contributo alla realizzazione di un’economia globale più inclusiva e sostenibile, coerente con i 10 principi universali su diritti umani, lavoro, ambiente e lotta alla corruzione.
Terna ha dato il suo contributo al dibattito attraverso la partecipazione al Gruppo di Lavoro focalizzato sull’ambiente - costituito da Acea, Altran, Coca Cola HBC Italia, Consorzio CBI, Edison, Eni, Fondaca, Fondazione per lo sviluppo sostenibile, Intesa Sanpaolo, Italcementi, Snam Rete Gas, Sodalitas, Studio Legale Cocchi, Terna e Unicredit - che, attraverso un innovativo percorso di “idea generation” ha elaborato una proposta di applicazione di criteri di sostenibilità ambientale alla catena della fornitura, che verrà presentato agli altri network europei.
Inoltre, sempre in occasione del meeting annuale dei network europei, che coincide con la chiusura dell’Anno Europeo del Volontariato, Terna espone la mostra fotografica di Daniele Tamagni sull’elettrificazione della regione andina di Kami, in Bolivia, resa possibile dalla partnership profit-non profit con l’ong COOPI - Cooperazione Internazionale.
Anche sul fronte delle Communication on Progress (CoP), la comunicazione annuale del proprio operato a favore dei 10 principi che le organizzazioni aderenti al Global Compact devono fare alla sede centrale di New York, Terna ha conseguito un importante riconoscimento alla qualità della sua rendicontazione.
Da quest’anno Terna è una delle 10 aziende italiane sulle 114 aderenti al network con un livello “advanced” delle sue CoP assieme Pirelli, Telecom Italia Media Group, Hera, Enel, UniCredit, Intesa Sanpaolo, Monte dei Paschi di Siena, Telecom Italia ed Eni.
Fonte: WebMagazine Terna

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl