Cessione del quinto dello stipendio: il prestito per chi ha altri debiti

Cessione del quinto dello stipendio: il prestito per chi ha altri debiti.

Organizzazioni INPDAP
Argomenti economia, finanza, commercio, finanza privata

04/nov/2011 09.10.09 alessandrorovere85 Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

La cessione del quinto dello stipendio è il prestito con trattenuta direttamente in busta paga e rate fino a 120 mesi. Si tratta di un prestito non finalizzato, ovvero non è necessario specificare o indicare al momento della richiesta della cessione di quinto il motivo per cui si chiede la somma di denaro in prestito. Con la cessione del quinto ad essere finanziata non è l'attività ma la persona. la cessione del quinto diventa, così, il prestito personale a cui si ricorre più frequentemente oggi per acquistare un'auto, per una casa o per avviare un'attività commerciale senza doversi sottoporre a controlli bancari o possedere un conto corrente.
Semplice e veloce, per chiedere la cessione del quinto è sufficiente presentare un documento d'identità valido e l'ultima busta paga.

Il rimborso della cessione del quinto avviene tramite rate che non superano mai il quinto dello stipendio e che vengono trattenute direttamente e automaticamente in busta paga dall'Amministrazione datrice di lavoro, reponsabile della puntualità e della precisione dei pagamenti alla società presso cui si è chiesta la cessione di quinto.

A differenza di quanto è valido per altri prestiti, anche cattivi debitori o protestati, ovvero cittadini che  stati segnalati o hanno subito un protesto, possono chiedere la cessione del quinto. Inoltre la cessione del quinto è disponibile anche in presenza di altri debiti per i quali è possibile chiedere la delegazione di pagamento.

La presenza di un reddito mensile fisso (stipendio o pensione) e di un'Amministrazione responsabile della precisione e della regolarità delle trattenute mesili, rappresenta una garanzia forte di fronte alla società a cui ci si rivolge per la cessione del quinto.

Per i dipendenti pubblici e statali, poi, sono previste particolari agevolazioni grazie alle Convenzioni INPDAP che, naturalmente, devono essere state sottoscritte dalla società o dall'istituto di credito a cui ci si rivolge per chiedere la cessione del quinto. Le convenzioni INPDAP conesentono di accedere a condizioni particolarmente vantaggiose, tassi convenienti e soluzioni finanziarie studiate ad hoc. La presenza di un Ente previdenziale come l'INPDAP è, infine, garanzia di chiarezza e trasparenza.

A chi rivolgersi per un piano finanziario conveniente, veloce e sicuro? Finanzio Facile ® è il marchio giusto a cui chiedere la cessione del quinto. Rapido, chiaro e trasparente, i consulenti della rete a marchio Finanzio Facile ® studiano per il cliente le condizioni più vantaggiose, concedendo fino a 75.000 euro per la cessione del quinto. Clicca qui per un preventivo gratuito.



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl