Cessione del quinto: il prestito per dipendenti pubblici e statali

La cessione del quinto è il prestito ideale per dipendenti pubblici e statali.

Organizzazioni INPS, INPDAP
Argomenti finanza, economia, finanza privata, lavoro

16/dic/2011 10.34.34 alessandrorovere85 Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

La cessione del quinto è il prestito ideale per dipendenti pubblici e statali. Con la cessione del quinto i dipendenti pubblici e statali chiedono fino a 75.000,00 € con rate fino a dieci anni e trattenuta direttamente in busta paga. La cessione del quinto è un prestito particolarmente flessibile alle esigenze dei consumatori ed è particolarmente vantaggioso per i dipendenti pubblici, ovvero per i dipendenti di amministrazioni pubbliche, enti e strutture statali: medici, insegnanti e municipalizzati sono alcuni esempi.

 

Con la cessione del quinto, infatti, i dipendenti pubblici e statali hanno diritto ai vantaggi delle convenzioni INPDAP. Le convenzioni INPDAP sono particolari convenzioni stipulate dall'Ente Previdenziale per tutti i dipendenti pubblici e statali che sono iscritti all'INPDAP che prevedono particolari agevolazioni per i dipendenti pubblici e statali che decidono di chiedere la cessione del quinto per finanziare attività o fare piccoli investimenti: dalla ristrutturazione della casa all'acquisto di un'auto o di una moto. Con la cessione del quinto, infatti, non occorre specificare il motivo per cui si chiede il prestito perché è senza finalità di spesa. Ad essere finanziata è la persona e non l'attività o lo scopo del finanziamento.

La cessione del quinto è anche una particolare forma di credito al consumo nella quale la rata con cui si rimborsa il prestito ottenuto non può mai superare il quinto dello stipendio (o della pensione, nel caso della cessione del quinto della pensione). La rata viene trattenuta direttamente dalla busta paga una volta che l'Amministrazione datrice di lavoro è stata informata della richiesta del dipendente e ha autorizzato la trattenuta per la società finanziaria o l'istituto di credito a cui il dipendente si è rivolto.

E', pertanto, l'Amministrazione datrice di lavoro a preoccuparsi che le rate vengano trattenute con regolarità e senza errori. L'Amministrazione datrice di lavoro è garante per il dipendente di fronte alla società finanziaria. Quando si tratta di un'Amministrazione pubblica, la garanzia è naturalmente più solida rispetto a quella rappresentata da una privata e ciò incentiva le società di credito ad applicare tassi particolarmente vantaggiosi. Sempre che la società o il distributore di prodotti finanziari a cui ci si rivolge abbiano attive le convenzioni INPDAP necessarie per i dipendenti pubblici.

Come, ad esempio Finanzio Facile ®: cessione del quinto dello stipendio e cessione del quinto della pensione, convenzioni INPS e INPDAP, delegazione di pagamento, mutui e surroghe. Per un preventivo gratuito e senza impegno, è sufficiente compilare un form online. I consulenti della rete a marchio Finanzio Facile ® contattano i clienti entro due ore dalla compilazione del form online.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl