Esaminati i dati preliminari consolidati 2011 da TERNA, Flavio Cattaneo

Esaminati i dati preliminari consolidati 2011 da TERNA, Flavio Cattaneo.

Persone Luigi Roth, Flavio Cattaneo, Luciano
Luoghi Roma
Organizzazioni TERNA SpA, Guardia di Finanza
Argomenti economia, finanza, contabilità

23/feb/2012 16.43.27 Phinet Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Ricavi superiori a 1.630 milioni di euro (1.589 milioni nel 2010, +2,6%)
Ebitda oltre 1.220 milioni di euro (1.175 milioni nel 2010, +4%)
Ebitda Margin a circa 75% (+1 pp rispetto al 2010)
Investimenti in attività tradizionali per 1.220 milioni di euro (+5% rispetto al 2010)
Indebitamento finanziario netto a 5.123 milioni di euro (4.722 milioni a fine 2010)

Roma, 23 febbraio 2012 – Il Consiglio di Amministrazione di TERNA SpA, riunitosi oggi sotto la presidenza di Luigi Roth, ha esaminato i dati preliminari consolidati del 2011 presentati dall’Amministratore Delegato Flavio Cattaneo.

“I risultati del 2011 – ha dichiarato Flavio Cattaneo, Amministratore Delegato di Terna – confermano la forza industriale della società e la sua solidità finanziaria. Anche in una fase congiunturale non facile Terna ha continuato ad essere volano di sviluppo accelerando ancora sugli investimenti che rendono il sistema più sicuro ed efficiente, generando lavoro e occupazione.
Guardiamo con fiducia al futuro ed alle opportunità di crescita ulteriore con le nuove strategie industriali che illustreremo nelle prossime settimane”.

I ricavi consolidati sono superiori a 1.630 milioni di euro, in aumento di oltre il 2,6% rispetto al 2010. L’Ebitda (Margine Operativo Lordo) risulta superiore a 1.220 milioni di euro, con un incremento di circa il 4% rispetto al dato del 2010. L’Ebitda margin si porta a circa il 75%, con una crescita di un punto percentuale rispetto al 2010.

Gli investimenti riferibili alle attività tradizionali raggiungono i 1.219,8 milioni di euro, in crescita del 5% rispetto all’esercizio precedente, di cui circa 929 milioni relativi a interventi di sviluppo.

L’ Indebitamento finanziario netto è pari a 5.123,1 milioni di euro, in aumento rispetto ai 4.722,4 milioni di indebitamento finanziario netto effettivo delle attività continuative di fine 2010.

Nel presente comunicato vengono utilizzati alcuni "indicatori alternativi di performance" (Ebitda, Ebitda margin e indebitamento finanziario netto), il cui significato e contenuto sono illustrati qui di seguito in linea con la raccomandazione CESR/05-178b pubblicata il 3 novembre 2005:
- Ebitda (margine operativo lordo): rappresenta un indicatore della performance operativa; è calcolato sommando al risultato operativo (Ebit) gli ammortamenti;
- Ebitda margin: rappresenta un indicatore della performance operativa; deriva dal rapporto tra il Margine Operativo
Lordo (ebitda) e i ricavi;
- Indebitamento finanziario netto: rappresenta un indicatore della propria struttura finanziaria; è determinato quale risultante dei debiti finanziari a breve e lungo termine e dei relativi strumenti derivati, al netto delle disponibilità liquide e mezzi equivalenti e delle attività finanziarie.

Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari, Luciano di Bacco, dichiara ai sensi del comma 2 dell’art. 154-bis del Testo Unico della Finanza che l’informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri e alle scritture contabili.

FONTE: Corriere della Sera

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl