Prestiti per protestati: la cessione del quinto dello stipendio e della pensione

Tutti i protestati o pignorati, ovvero coloro che hanno già contratto altri debiti e che trovano notevoli difficoltà nella richiesta di un prestito a banche o a istituti di credito perché pignorati o protestati, possono chiedere la cessione del quinto.

Organizzazioni INPS, INPDAP
Argomenti finanza, economia, finanza privata, lavoro

05/mar/2012 12.42.01 alessandrorovere85 Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Tutti i protestati o pignorati, ovvero coloro che hanno già contratto altri debiti e che trovano notevoli difficoltà nella richiesta di un prestito a banche o a istituti di credito perché pignorati o protestati, possono chiedere la cessione del quinto. La cessione del quinto - quinto di stipendio e quinto di pensione - è il prestito disponibile anche per i dipendenti pubblici, statali, privati e i pensionati che siano già protestati o pignorati, che abbiano cioè già contratto altri debiti e che, per questo motivo, incontrino difficoltà ad ottenere nuovi prestiti. Banche ed istituti di credito, infatti, sono spesso restii ad approvare richieste di finanziamento e prestito in particolare a dipendenti che  risultino nella lista dei cattivi pagatori, ovvero del CRIF. Lista nella quale i consumatori possono finire se non pagano una o più rate per il rimborso o il pagamento di un prestito o un finaziamento. E' sufficiente un semplice errore per finire nella lista dei cattivi pagatori e trovare, così, difficoltà a chiedere anche altri tipi di prestito per un acquisto o un progetto nuovo.

Con la cessione del quinto, anche i protestati o i pignorati possono:

- chiedere fino a 75.000,00;
- rimborsare il prestito in rate che non superano mai il quinto dello stipendio o il quinto della pensione;
- pagare sempre lo stesso tasso di interesse per tutta la durata del finanziamento.

Per i dipendenti pubblici e statali e i pensionati, inoltre, sono disponibili anche le agevolazioni delle convenzioni INPS e INPDAP: specifiche agevolazioni sottoscritte dall'Ente Previdenziale a vantaggio dei dipendneti pubblici e dei pensionati che chiedono un prestito tramite la cessione del quinto. In convenzione INPS e INPDAP, i dipendenti pubblici e i pensionati hanno diritto al massimo della trasparenza e della chiarezza, oltre a tassi agevolati e condizioni più convenienti.


Sei un dipendente pubblico? Chiedi la cessione del quinto, CLICCA QUI
Sei un pensionato INPS o INPDAP? CLICCA QUI, per chiedere un prestito.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl