Terna, Flavio Cattaneo, impegno costante per l’ambiente. I risultati del Rapporto di Sostenibilità

18/lug/2012 17.12.02 TheEnergyNews Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Linee guida per la realizzazione di uffici secondo le migliori prassi di efficienza energetica, incremento del ricorso alla compensazione delle emissioni di CO2, interventi di mitigazione e di miglioramento della fruibilità nelle tre Oasi WWF-Terna, sigla di accordi di collaborazione con Legambiente, WWF e LIPU. Questi alcuni dei risultati di Terna, guidata dall’AD Flavio Cattaneo, in termini di Sostenibilità.

Terna, Flavio Cattaneo. Il 2011 ha segnato importanti progressi in tutte le aree di responsabilità. La prevista indagine sulla reputazione è stata rimandata per la necessità di rifocalizzare il quadro degli strumenti di monitoraggio dell’opinione degli stakeholder.

La sezione di Sostenibilità del sito www.terna.it è stata significativamente modificata per tenere conto della necessità di una migliore organizzazione dei contenuti, di un ampliamento della documentazione di riferimento e soprattutto di una più facile e dinamica proposizione degli argomenti, prevedendo una struttura delle pagine in cui i testi centrali, alleggeriti, sono accompagnati sulla destra da link a documenti, filmati e riferimenti ad altre pagine del sito.

Le modifiche hanno incontrato il favore degli esperti: la sezione di Sostenibilità di Terna è risultata al quinto posto tra le prime 50 aziende quotate nella speciale classifica Lundquist, rappresentativa delle attese degli utilizzatori web di informazioni sulla sostenibilità.

La centralità della responsabilità per il servizio elettrico è stata confermata dal buon risultato ottenuto rispetto ai target posti dall’AEEG per il 2011; ne sono conseguiti anche maggiori ricavi.

Lo sviluppo delle attività non regolamentate ha visto concludersi con successo a ottobre 2011 la vendita della seconda tranche di impianti fotovoltaici, realizzati in pochi mesi (si veda il box “Il secondo progetto fotovoltaico di Terna”) con positivi effetti sui ricavi e gli utili della Società.

In campo ambientale, non si è ancora concluso il riesame dei piani d’azione e dei target per il contenimento delle perdite di SF6, anche se sono state identificate apparecchiature con perdite ricorrenti, sono proseguite le installazioni di apparecchiature più performanti e l’incidenza percentuale delle perdite sul totale del gas installato ha segnato il minimo degli ultimi anni. Prosegue anche la ricerca di dati di confronto per l’elaborazione di un benchmark, di cui si forniscono alcuni primi risultati in questo Rapporto.

Sono state definite le Linee guida per la realizzazione di edifici per uffici di Terna secondo le migliori prassi di efficienza energetica. Le Linee guida costituiranno un input per l’adozione di tecnologie e di accorgimenti energy saving in future realizzazioni di sedi Terna.

È stato incrementato il ricorso alla compensazione – attraverso rimboschimenti – delle emissioni di CO2 collegate alla produzione di alcune pubblicazioni di Terna; inoltre, la compensazione delle emissioni è stata un requisito contrattuale nella gara per l’acquisto di lotti per il rinnovo della flotta di autoveicoli aziendali.

Tutti gli interventi di mitigazione e di miglioramento della fruibilità nelle tre Oasi individuate dall’accordo WWF-Terna sono stati ultimati e presentati pubblicamente.

L’applicazione del sistema di gestione della performance (GPS) è stata estesa per ricomprendere più dipendenti rispetto al 2010, in una prospettiva di graduale inclusione di un numero sempre maggiore di fasce professionali in un processo formalizzato di valutazione della performance, fondamentale per lo sviluppo e la gestione meritocratica.

Il 2011 ha visto un intenso lavoro sulla strumentazione di indirizzo e controllo delle spese di solidarietà e benefiche, che ha comportato anche la messa a punto di regole per la cessione di beni aziendali a titolo gratuito, e per una migliore gestione delle richieste esterne da parte delle organizzazioni non profit.

Non è ancora terminata l’elaborazione di regole per il volontariato dei dipendenti. Oltre alle citate iniziative con il WWF, il 2011 ha visto la sigla di un importante accordo di collaborazione con Legambiente, che si affianca a quelli già siglati negli anni precedenti con lo stesso WWF e con la LIPU.

FONTETerna

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl