Ciclo incontri Skema, cosa cambia nel 2017 per imprese, professionisti e privati

01/mar/2017 11:04:28 Skema Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Tra fisco, rottamazione delle cartelle esattoriale, gestione del patrimonio immobiliare, credito bancario e nuove start up, tre incontri dei consulenti aziendali Skema per informare imprese e professionisti su novità e cambiamenti del sistema fiscale e finanziario. Dopo la tappa riminese convegni a Cesena (2 marzo) e Macerata Feltria (3 marzo)

Rimini, 1 marzo 2017 – Aperto ieri a Rimini con un affollato incontro svoltosi nella sala congressi dell’Hotel Terminal Palace il ciclo di tre appuntamenti, organizzati dallo studio riminese di consulenza aziendale Skema: “2017; novità e opportunità per imprese, professionisti e privati”. Al centro del dibattito che cosa è cambiato all’interno del complicato rapporto con il sistema fiscale del nostro Paese, ma anche quali prospettive si aprono per sviluppo del proprio business, l’apertura di una nuova start up o la gestione del proprio patrimonio, per arrivare al tema dei rapporti con le banche e l’acquisto o la ristrutturazione di un’abitazione.

Su questo argomento, grande interesse da parte dei partecipanti riguardo le agevolazioni che consentono ai giovani under 35 che comprano l'abitazione   attraverso il nuovo strumento del leasing abitativo e per la possibilità di detrazione IVA. Vantaggi anche per ristrutturazioni edilizie e riqualificazione energetica, su singole unità abitative e su parti comuni condominiali, con detrazioni fiscali crescenti, fino ad arrivare agli interventi di prevenzione antisismica, agevolati nella misura del 85% del costo dell'intervento, come hanno spiegato al pubblico i partner Skema Pier Luigi Malaguti e Andrea Piermartini.

Dalla legge di stabilità arrivano anche segnali positivi per startup e PMI innovative, come ha illustrato Stefano Fabbri. In particolare, con agevolazioni fiscali per chi investe in startup e PMI innovative. Cambiano anche le aliquote, uniformate al 30% tanto per la detrazione dall’imposta per i soggetti IRPEF (al posto dell’attuale aliquota del 19%) quanto per la deduzione dal reddito per i soggetti IRES (in luogo dell’attuale aliquota del 20%), indipendentemente dalla tipologia di startup innovativa. Mentre, sale per il tetto massimo di investimento detraibile, portato da 500mila a 1 milione di euro per i soli soggetti IRPEF. Le start up in Italia stanno crescendo moltissimo arrivando ora a 7.000 quasi il doppio di due anni fa.

In chiusura dell’incontro sono stati invece i 2 partner Skema Gabriele Baschetti e Andrea Moretti, a illustrare norme e procedure della rottamazione della cartelle esattoriali e dei contenziosi (oltre 460 mila i contenzioni aperti tra Agenzia Entrate e contribuenti). Spinoso come sempre il tema dal rapporto tra sistema bancario e imprese che, come è stato ricordato, ha visto di diminuire tra 2011 e 2015 del 15,3%, gli impieghi bancari nella provincia di Rimini. Un percentuale superiore sia al calo regionale (-11,3%) che a quello nazionale (-6,2%). Un situazione che impone alle imprese un nuovo modello di relazione con le banche, ricerca di nuove strategie di finanziamento e la capacità di predisporre nuovi e efficaci modelli di business plan.

 

Prossimo incontro, giovedì 2 Marzo a Cesena nella sala convegni di “Rete PMI Romagna”, in questo caso in collaborazione con “Cdo Romagna” e la “Confartigianato - Federimprese” cittadina. Il giorno successivo l'appuntamento sarà invece a Macerata Feltria (venerdì 3 marzo) presso la Chiesa di Santa Chiara. Convegno aperto da un intervento del sindaco Luciano Arcangeli, e patrocinato dall’assessorato alle attività produttive del Comune.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl