DIPENDENTI DI ENTI PARASTATALI E PRESTITI AGEVOLATI

Oltretutto è possibile, anche, ottenere prestiti con importi superiori al quinto dello stipendio, ovvero tramite la delega di pagamento (o doppio quinto); questa permette di poter fare una rata sino a due quinti dello stipendio, potendo essere agglomerata alla cessione del quinto.

20/ott/2009 11.40.48 PrestitoaStatali.it Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

DIPENDENTI DI ENTI PARASTATALI E PRESTITI AGEVOLATI

 

Anche i dipendenti degli enti parastatali possono accedere alla cessione del quinto dello stipendio.
Questo tipo di prestito non necessita di una specifica motivazione, perché non viene richiesta alcuna affidabilità finanziaria.
La restituzione della somma pattuita potrà essere rimborsata in rate mensili a importo fisso per la durata del finanziamento, ma l'importante è che le quote mensili non superino un quinto dello stipendio netto.
In questo modo il dipendente offre la propria liquidazione come garanzia stessa.
Questo permette una concessione di prestiti a tramite cessione del quinto a condizioni migliori, con somme più elevate rispetto ai finanziamenti personali e soprattutto permette,eventualmente, una durata più lunga per la diluizione delle rate.
Oltretutto è possibile, anche, ottenere prestiti con importi superiori al quinto dello stipendio, ovvero tramite la delega di pagamento ( o doppio quinto); questa permette di poter fare una rata sino a due quinti dello stipendio, potendo essere agglomerata alla cessione del quinto.
Per fare tale richiesta i passaggi sono:

1)    Prendere contatto con PrestitoaStatali.it per farsi rilasciare dalla propria amministrazione e il certificato di stipendio, attestante il tipo di contratto di lavoro e il livello stipendiale;

2)    Spedire il certificato assieme alla busta paga e i documenti identificativi al nostro ufficio preventivi;

3)    Saranno spediti i contratti da firmare in modo da poterli controllare in tutta serenità;

4)    Le pratiche andranno rispedite a Prestitoiastatali che provvederà ad erogare il primo anticipo sul finanziamento, entro pochi giorni;

5)    Infine verrà redatta una notifica, mediante raccomandata, del contratto e mandata all'amministrazione di appartenenza.
Al contratto sarà allegato l'Atto di benestare che deve essere firmato dal datore di lavoro, in modo tale da poter cominciare la trattenuta della rata sulla busta paga;

6)    Alla ricezione dell'atto di benestare sarà erogato il saldo del finanziamento.

 

In questo modo chi appartiene agli enti parastatali potrà richiedere un aiuto economico in tutta serenità senza obbligo di dare spiegazioni o dimostrare affidabilità varie.
Si potrà richiedere questo tipo di finanziamento, anche se non si è maturata una lunga anzianità di servizio, poiché è stata estesa la possibilità anche per chi è neoassunto.
Buona cosa è informarsi e ricevere un preventivo per capire bene questi prestiti e per essere tranquilli della lealtà di tutti i suoi passaggi.

Claudio Arn    . Co-Fondatore di PrestitoaStatali.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl