CESSIONE DEL QUINTO PER DIPENDENTI DI TRENITALIA

21/ott/2009 10.44.51 PrestitoaStatali.it Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

CESSIONE DEL QUINTO PER DIPENDENTI DI TRENITALIA

 

Per tutti i dipendenti delle Ferrovie dello Stato è stato attivato il meccanismo di prestiti tramite cessione del quinto del proprio stipendio.(guarda il video)

Questo tipo di prestito consente di ottenere una somma di denaro liberi dalle scadenze delle fastidiose rate mensili tramite conto corrente.

Ad occuparsi di pagare la somma pattuita mensilmente sarà il datore di lavoro scontando la rata del finanziamento direttamente dalla busta paga del dipendente.

Il compito della propria amministrazione sarà semplicemente quello di trattenere in busta paga la rata in scadenza che non potrà mai superareil 20% del compenso mensile del richiedente, valutato al netto delle ritenute e per un periodo di tempo che non supera i 10 anni.

Per accendere alla cessione del quinto dello stipendio il dipendente di Trenitalia non dovrà mai, in nessun caso, ricorrere all'ausilio di un garante.

La cessione del quinto richiesta da un dipendente delle Ferrovie dello Stato non prevede il coinvolgimento di nessun familiare od esterno.

Il richiedente dovrà semplicemente  presentare a PrestitoaStatali.it l'ultima busta paga.

Inoltre l'interessato non è tenuto a specificare nessuna motivazione relativa alla domanda di prestito. Ciò significa che potrà destinare la somma di denaro erogata come meglio crede, anche per estinguere debiti o prestiti contratti precedentemente.

La rata, che ribadiamo viene calcolata in base al valore del quinto dello stipendio al netto, viene calcolata e fissata in fase di stipula del contratto e tale rimane per tutta la durata del piano di ammortamento previsto a prescindere dal variare dei tassi d'interesse, dall'inflazione od altro.

La pratica viene aperta gratuitamente senza l'aggravio di costi aggiuntivi ne prima ne dopo l'erogazione del prestito.

Richiedere l'erogazione di una somma di denaro sotto forma di cessione del quinto del proprio stipendio, non vincola mai in nessun caso il richiedente ad aprire presso l'Istituto di Credito a cui ci si rivolge, l'apertura di un conto corrente.

La somma erogata passa direttamente dall'azienda erogatrice al dipendente, il quale vedrà in busta paga il pagamento della rata mensile prefissata.

Il prestito tramite cessione del quinto potrà essere restituito in un arco di tempo della durata massima di 10 anni.

Anche se il dipendente delle Ferrovie dello Stato risulta un cattivo pagatore, potrà disporre di questo tipo di prestito previa stipula di una polizza assicurativa il cui costo viene integrato nell'ammontare della rata mensile.

Oltre a questa polizza il richiedente viene assicurato in caso di premorienza ed anche di perdita del lavoro. Entrambe, come quella sopra citata, ammortizzate contestualmente al pagamento dell'ammontare mensile decurtabile.

PrestitoaStatali.it è sempre a disposizione di tutti i dipendenti di Trenitalia per chiarire eventuali dubbi o per spiegare in dettaglio l'iter procedurale da seguire.

Claudio Arn    . Co-Fondatore di PrestitoaStatali.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl