PRESTITI AGEVOLATI CON CESSIONE DEL QUINTO A DIPENDENTI DELLE POSTE ITALIANE

PRESTITI AGEVOLATI CON CESSIONE DEL QUINTO A DIPENDENTI DELLE POSTE ITALIANE PRESTITI AGEVOLATI CON CESSIONE DEL QUINTO A DIPENDENTI DELLE POSTE ITALIANE Per i dipendenti statali delle poste italiane, è possibile richiedere sia la cessione del quinto di stipendio (guarda il video), che la delega di pagamento (guarda il video).

13/nov/2009 16.20.32 PrestitoaStatali.it Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

PRESTITI AGEVOLATI CON CESSIONE DEL QUINTO A DIPENDENTI DELLE POSTE ITALIANE

 

Per i dipendenti statali delle poste italiane, è possibile richiedere sia la cessione del quinto di stipendio (guarda il video), che la delega di pagamento (guarda il video).
Per richiedere entrambi i tipi di finanziamento non è necessaria una motivazione da parte del richiedente, il quale non viene valutato nella sua affidabilità, poiché il prestito può essere concesso anche nel caso si sia segnalati come cattivi pagatori.
Non è rilevante l'anzianità di servizio, poiché anche un neo assunto può richiedere un aiuto tramite la cessione del quinto, l'importante è che sia assunto a tempo indeterminato.
Per chi invece è vicino al pensionamento o già ricevente una pensione, c'e' in ogni modo la possibilità di avere un finanziamento tramite la cessione del quinto della pensione (guarda il video).

I dipendenti delle poste hanno la possibilità di farsi trattenere, sulla busta paga, un totale di quote fino ad un limite del 40% dello stipendio netto.
Più precisamente, a seconda della propria cessione o delega, si potrà richiedere:

 


L'iter da sostenere, per avere questo tipo supporto finanziario, è chiaro e lineare, infatti, il dipendente postale deve rivolgersi alla propria direzione provinciale, che gli rilascerà il certificato di stipendio oppure potrà delegare il nostro ufficio che lo farà per conto del dipendente.
Tale certificato andrà poi inviato al nostro ufficio preventivi, assieme all'ultima busta paga, ad un documento d'identità e al proprio codice fiscale.
Entro pochi giorni PrestitoaStatali.it preparerà l'istruttoria, togliendo al dipendente l'incombenza d'inutili giri burocratici, e provvederà ad inviarli al richiedente per fargli apporre la firma.
Fatto ciò i contratti saranno inviati alla direzione provinciale delle poste . Subito dopo aver ricevuto il benestare da parte della amministrazione delle poste si provvederà tempestivamente a liquidare la pratica tramite assegno o bonifico bancario.
Dal mese successivo, il dipendente delle poste, si vedrà accreditata la prima rata trattenuta in busta paga, confermando tutto il processo stabilito nella domanda di prestito.
L'operazione, in questo modo, è molto corretta e facile, perché permette all'impiegato postale di avere una possibilità finanziaria in più, senza vedersi rubato il tempo d'interminabili giri burocratici e ricevendo una tutela maggiore dal rischio di possibili truffe.

 

Claudio Arn    . Co-Fondatore di www.prestitoastatali.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl