WiMAX, la soluzione al problema del divario digitale.

Il world wide web ci consente di comunicare in tempo reale con persone a migliaia di chilometri di distanza, o semplicemente di ricercare informazioni per ogni nostra esigenza, connettendoci con il mondo Il Wi-Fi, poi, ha contribuito a estendere il raggio d'azione della rete, favorendone l'accesso senza bisogno di connessione tramite fili: così oggi possiamo collegarci a internet anche su piattaforme alternative ai pc, come i cellulari.

14/lug/2010 11.46.07 MediaAgency Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Tante innovazioni tecnologiche hanno recentemente rivoluzionato le nostre vite: tra queste, però, un posto d’onore spetta sicuramente a internet.

Il world wide web ci consente di comunicare in tempo reale con persone a migliaia di chilometri di distanza, o semplicemente di ricercare informazioni per ogni nostra esigenza, connettendoci con il mondo

Il Wi-Fi, poi, ha contribuito a estendere il raggio d’azione della rete, favorendone l’accesso senza bisogno di connessione tramite fili: così oggi possiamo collegarci a internet anche su piattaforme alternative ai pc, come i cellulari.

Proprio in merito al Wi-Fi, negli ultimi anni è stata sviluppata una tecnologia innovativa che sta iniziando a ottenere grandi consensi in diversi paesi: il WiMAX.

L’acronimo, che sta per Worldwide Interoperability for Microwave Access, indica una tecnologia che consente l'accesso a reti di telecomunicazioni a banda larga e senza fili.

Una rete di questo tipo presenta un’architettura di funzionamento molto semplice, non lontana da quella di trasmissione delle onde radio: dalla Base Station i segnali vengono ricevuti e ritrasmessi in un dato territorio, e qui le varie Subscriber Station locali li ricevono a loro volta, servendo ogni singolo utente sulle piattaforme di ricezione.

Si tratta poi di un sistema dai costi molto bassi, dagli alti standard di qualità e di facile installazione.

Ma il principale vantaggio del WiMAX è quello di colmare il divario digitale tra le aree del paese non ancora servite dal web a banda larga e quelle che ne sono già servite: è il problema del cosiddetto ‘ultimo miglio’, risolto nei paesi (Germania, Regno Unito e Francia) che già hanno adottato l’utilizzo della tecnologia.

Per questi motivi si tratta di una innovazione da seguire con grande interesse.

 

 

WiMAX

CDB//Agencyiotiposiziono.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl