Comunicato stampa: Vidyo porta la telepresenza su tutte le piattaforme Intel

20/lug/2010 14.51.04 Quorum Pr Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Vidyo porta la telepresenza su tutte le piattaforme Intel: desktop, notebook, tablet e smartphone

Milano, 20 luglio 2010 - Vidyo, il pioniere della personal telepresence, annuncia la compatibilità della propria tecnologia brevettata per le videoconferenze ad alta definizione - punto a punto e multipunto - con tutti i prodotti basati sulle famiglie di microprocessori Intel Core 2010 - i3, i5 e i7 - e Atom Z6xx (conosciuto con il nome in codice Moorestown) su Internet e su reti wireless. La VidyoTechnology è basata sullo standard di compressione video H.264 SVC (Scalable Video Coding), che permette di utilizzare per la telepresenza piattaforme e reti a pacchetto di tipo standard, portando la soluzione sulla scrivania o addirittura nelle mani dell'utente.

Vidyo mette al centro del sistema di telepresenza il VidyoRouter, che collega tutti gli apparati - dai sistemi per sala riunioni fino agli smartphone - senza effettuare la transcodifica del segnale, per cui elimina un collo di bottiglia insormontabile per i sistemi di tipo tradizionale, e invia a ogni destinatario il segnale più appropriato a seconda della configurazione hardware. In questo modo, sfrutta nel modo migliore l'ampiezza di banda e le caratteristiche delle reti a pacchetto, con un'interazione estremamente naturale tra i partecipanti, in quanto vengono eliminati i problemi di qualità e sincronizzazione audio/video legati alla latenza del segnale.

"La tecnologia Vidyo inaugura una nuova era per il settore della telepresenza, in cui l'utente ha la possibilità di scegliere lo strumento più appropriato - a seconda del luogo e dell'ora - per prendere parte a una videoconferenza, senza che esso influisca sulla qualità audio e video e sull'interazione con gli altri partecipanti", afferma Ofer Shapiro, cofondatore e CEO di Vidyo. "In un futuro ormai prossimo potremo partecipare a una videoconferenza multipunto ignorando i vincoli della piattaforma hardware, e scegliendo liberamente tra un sistema da sala riunioni, un PC, un Mac, un tablet con MeeGo oppure uno smartphone con Android, a seconda di quello che - letteralmente - abbiamo tra le mani in quello specifico momento".

La tecnologia Vidyo è basata su software, e può sfruttare le caratteristiche delle piattaforme hardware più avanzate man mano che esse arrivano sul mercato, come nel caso della più recente tecnologia Intel multicore, con la velocità e la gestione intelligente dei processi di elaborazione. In questo modo, l'evoluzione del profilo prezzo/prestazioni dei sistemi di telepresenza multipunto può avvenire allo stesso passo del mondo dei microprocessori e dei personal computer.

A proposito di Vidyo
Vidyo, Inc. è il pioniere della Personal Telepresence, dato che consente una videocomunicazione multi-punto naturale su Desktop Computer e sistemi da sala dedicati. L'architettura brevettata da Vidyo basata sul VidyoRouter è l'unica soluzione H.264/Scalable Vidyo Coding (SVC) che elimina la MCU, permette la migliore gestione  degli errori di trasmissione (vedasi video) oltre a garantire la minima latenza di videocomunicazione su Internet e le reti wireless. La VidyoTechnology è utilizzata da Hitachi, Teliris, Shoretel e altre importanti aziende internazionali. Vidyo è una società privata che ha raccolto 63 milioni di dollari dai fondi Menlo Ventures, Sevin-Rosen, Rho Ventures, Star Ventures e Four Rivers Group. In Italia è presente con una filiale in Piazza Affari a Milano. Per ulteriori informazioni www.vidyo.com . Segui Vidyo su
Twitter@VidyoConf .

Contatti Stampa
Quorum Pr - tel. 02-6701861

Giovanna Benvenuti/Italo Vignoli giovanna.benvenuti@quorum-pr.com, italo.vignoli@quorum-pr.com

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl