COMUNICATO STAMPA: Esker - Risultati semestrali 2010

21/set/2010 10.31.01 Esker Italia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Milano, il 21 Settembre 2010

 

Esker - Risultati semestrali 2010

 

Forte crescita di tutti gli indicatori chiave delle performance

 

 

Fatturato (M€)

H1 2010*

H1 2009

Variazione

Fatturato

15,892

13,121

+2,771

Risultato Operativo

891

-27

+918

Risultato Netto

663

27

+636

Flusso di cassa generato dall’attività

2,307

1,540

+767

 

Fatturato (M€)

30/06/2010

31/12/2009

Variazione

Quota di capitale azionisti

10,765

9,270

+1,495

Liquidità detenuta

8,767

7,390

+1,377

* Resoconti preparati secondo gli standard IFRS ma non verificati

 

 

Forte crescita a livello mondiale

Nel corso del primo semestre 2010 Esker ha registrato un incremento di fatturato pari a circa il 21%, a un tasso di cambio corrente, e pari a circa il 18%, al tasso di cambio costante. In tutte le regioni si è registrata una crescita stabile. La zona Asia-Pacifico si è dimostrata la più dinamica (10% del fatturato) registrando una crescita del 66%, seguita dai forti risultati ottenuti negli Stati Uniti (48% del fatturato) con una crescita superiore al 18% rispetto al 2009. L’Europa (42% del fatturato) ha mantenuto un livello di crescita soddisfacente, pari al 13%, nonostante le condizioni del mercato.

I buoni risultati sono stati conseguiti in una situazione di mercato instabile, caratterizzato da aziende che perseverano nel limitare le proprie spese IT, soprattutto in Europa, dove la crisi economica ha influenzato pesantemente le decisioni sugli investimenti.


Un modello di business profittevole basato su un reddito ricorrente

In Europa Esker viene considerata uno dei pionieri del SaaS (Software as a Service o Cloud Computing). Tale nuovo modello di business (pagamento a consumo) sta lentamente sostituendo il modello tradizionale, basato sulla vendita di licenze, e sta portando a Esker un flusso di entrate ricorrenti, consentendole di focalizzarsi su investimenti e innovazione. Dal punto di vista dei clienti, il modello SaaS consente loro di ridurre l’investimento iniziale e di concentrarsi sui benefici portati al business piuttosto che sugli aspetti tecnici, offrendo maggiore flessibilità. Il modello SaaS, riducendo i costi e assicurando un maggiore controllo sui rischi finanziari e operativi, permette alle aziende di velocizzare il ritorno sull’investimento nei propri progetti IT. Nel primo semestre 2010, il fatturato derivante dalla vendita delle soluzioni SaaS di Esker è stato di 6.2 milioni di euro (39% del fatturato totale), 40% in più rispetto al 2009.

 

Profittabilità netta del 4.2% nel primo semestre 2010

Nella prima metà del 2010, il risultato operativo e il risultato netto di Esker sono aumentati in modo significativo rispetto all’anno precedente. Il risultato operativo ha raggiunto gli 891.000 Euro (5,6% del fatturato), registrando un incremento di oltre 918.000 Euro. Il risultato netto è cresciuto da 27.000 Euro fino a raggiungere i 630.000 Euro - registrando il 4.2% di ritorno netto.

I sorprendenti risultati ottenuti rispecchiano la crescita dinamica delle vendite in Esker e il focalizzarsi dell’azienda sul miglioramento della produttività e sulla gestione di costi e investimenti.

Esker ha potuto inoltre contare su condizioni monetarie favorevoli - l’apprezzamento dell’Euro (in particolare rispetto al Dollaro USA) ha portato a un tasso di cambio positivo pari a 0.38 milioni di Euro.

 

Prospettive per il 2010

Esker ha ottenuto nel primo semestre 2010 le migliori performance da quando l’azienda ha iniziato il riposizionamento del proprio business nel mercato della gestione documentale nel 2001. Il carattere ricorrente/periodico del fatturato Esker (operazioni SaaS, manutenzione dei software, servizi IT e consulenza), così come le consuete attività “stagionali” che caratterizzano la seconda metà dell’anno, hanno permesso a Esker di prevedere un 2010 molto profittevole (di gran lunga superiore al 2009), ritenendo che non ci saranno particolari cambiamenti alle condizioni di mercato e al tasso di cambio attuali. Esker intende raggiungere il proprio obiettivo di crescita a due cifre nel 2010, con un ritorno netto pari al 5% del fatturato totale.

 


Alternext e gli standard contabili

A seguito del trasferimento delle azioni societarie dal NYSE Euronext Compartment C al NYSE Euronext Alternext (nuovo mercato di azioni creato per una crescita rapida delle PMI), avvenuto con successo, Esker ha modificato i propri standard contabili. Esker pubblicherà i propri risultati seguendo le normative della contabilità francese (CRC 99-02) e non più secondo gli standard internazionali IFRS. Esker ritiene che il trasferimento non altererà la qualità delle informazioni finanziarie inviate agli shareholder e al pubblico, ma piuttosto consentirà di ridurre notevolmente i costi di gestione della contabilità. Se non ci saranno opposizioni dalle autorità contabili competenti, i risultati finanziari 2010 Esker verranno pubblicati secondo le regolamentazioni francesi.

 

 

 

 

 

A proposito di Esker (Euronext - Le Nouveau Marché/Euroclear: 3581)


Con oltre 80.000 clienti, 2 milioni di utenti nel mondo e l’85% del proprio fatturato realizzato fuori dalla Francia, di cui il 60% negli Stati Uniti, Esker è l’editore di software europeo più presente a livello internazionale.


Creata nel 1985,  Esker è oggi il  leader mondiale della dematerializzazione dei documenti e si posiziona come il primo ERP del mondo documentale.


Con il 50% di crescita media sugli ultimi due anni, le due offerte di dematerializzazione di Esker riscontrano un grande successo:

 

4      La soluzione di dematerializzazione Esker DeliveryWare: destinata alle medie e grandi aziende, DeliveryWare è la prima soluzione integrata che permette di dematerializzare l’invio dei documenti aziendali dalla ricezione alla distribuzione e di eliminare in questo modo la carta dai grandi processi di gestione come gli ordini, gli acquisti o i pagamenti.

 

4      L’ ufficio postale elettronico Esker FlyDoc:  vera alternativa all’ufficio postale fisico, FlyDoc è la prima offerta di invio online della posta che permette di inviare lettere, raccomandate, fax…da internet in modo semplice come l’invio di un e-mail.

Aziende di fama mondiale come  Microsoft Corp, Whirlpool, Samsung, Adecco, Osram, Hachette Rusconi, Grundfos…si affidano quotidianamente ad Esker per dematerializzare l’invio dei loro documenti.

 

Presente in Nord America, Europa e nella zona Asia/ Pacifico, Esker si avvale di 290 collaboratori nel mondo.

 

Attiva dal 1995 in Italia con una filiale a Milano, opera con il supporto di una rete di distributori e partner certificati attraverso i quali garantisce alti standard di servizio.

 

Per ulteriori informazioni:

http://www.esker.com oppure http://www.esker.it

 

 

 

Per Informazioni:

Esker Italia

 

Annalisa Franzetti - Tel: 02/577739.1 § E-mail: annalisa.franzetti@esker.it

 





blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl