Niente più code negli uffici pubblici, nasce lo sportello on line per l’edilizia

Un servizio che consente di presentare pratiche, richiedere permessi a costruire, Scia (segnalazioni certificate di inizio attività, ex Dia) o semplici certificazioni (Cia), con un clic del mouse, comodamente da casa o dall'ufficio, senza dover fare anticamera per parlare col dirigente incaricato, senza file, senza perdite di tempo.

21/ott/2010 18.17.33 KELYON Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Ecco uno “Sportello Unico on line per l'Edilizia”, utile ai tecnici e ai cittadini, che permette di comunicare in tempo reale con gli enti pubblici e seguire passo passo l’iter burocratico della propria pratica. Un servizio che consente di presentare pratiche, richiedere permessi a costruire, Scia (segnalazioni certificate di inizio attività, ex Dia) o semplici certificazioni (Cia), con un clic del mouse, comodamente da casa o dall’ufficio, senza dover fare anticamera per parlare col dirigente incaricato, senza file, senza perdite di tempo.

Lo presenta Kelyon, società napoletana di informatica che realizza programmi su misura per i clienti, senza costi di licenza, utilizzando il cosiddetto “modello open source”.

L'idea non è originale, ci sono altri casi analoghi in Italia – spiega Gaetano Cafiero, amministratore Kelyonma è la prima volta che in uno sportello on line per l’edilizia viene recepita la nuova normativa (cambiata a luglio), con la possibilità di utilizzare i nuovi modelli di comunicazione Scia e Cia”.

La nuova applicazione è sviluppata mediante il framework open source Drupal (software di gestione dei contenuti web fra i più diffusi ed apprezzati nel settore) e sarà presentata a Napoli nel corso del Linux Day 2010, la manifestazione di divulgazione e promozione del software libero e delle libertà sulla rete, in programma venerdì 22 e sabato 23 ottobre presso l’Università Parthenope.

Il Linux Day si tiene contemporaneamente in 119 città italiane ed è organizzato da gruppi di utenti appassionati di Linux, il sistema operativo, alternativo a Windows, totalmente gratuito sviluppato dagli stessi utilizzatori. La tappa di Napoli è organizzata da Nalug, GNU/Linux Users Group e dall'Unione degli Universitari ed è patrocinato dal Comune di Napoli e dall'Università Parthenope.
Si terrà presso la Facoltà di Scienze e Tecnologie dell'Università Parthenope (Centro Direzionale isola C4) durante tutta la giornata del 22 Ottobre e la mattina del 23 Ottobre 2010.
Durante l'evento sarà possibile ritirare gratuitamente CD di Linux, installare insieme ad esperti Linux sul proprio PC, assistere a seminari e workshop sul software libero e sulle libertà in rete insieme a tanti appassionati di informatica e semplici curiosi delle nuove tecnologie.
Il sistema operativo Linux si è imposto per flessibilità, sicurezza e facilità d'uso presso un sempre crescente numero di utenti privati, commerciali e pubbliche amministrazioni ed è attualmente l'unico sistema operativo per computer in grado di porsi come alternativa a Windows, gratuita e libera da virus.

Ufficio Stampa Kelyon
www.kelyon.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl