La potenza dei processori Intel Core i3, i5 e i7 e la serie vpro

Tutti i modelli Intel Core supportano i sistemi operativi a 64 bit, ormai capisaldi dell'industria informatica e utlizzano una cache L2 da 256 KB per core ma, fatto molto importante, dispongono di grandi cache L3 invece delle L2 presenti nei precedenti modelli Core.

29/gen/2011 15.18.20 Simone Levrini Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Attualmente la serie dei microprocessori Intel Core comprende i modelli i3, i5 e i7.  Tutti e tre sono stati lanciati sul mercato nel 2010, sebbene alcuni modelli più vecchi continuino ad essere prodotti. La famiglia di processori Core prodotta da Intel comprende i chip di qualità più alta,  in quanto più potenti rispetto agli 'entry level’ Pentium e Celeron. La serie comprende l’i3 che, tra i tre, è quello ad avere le prestazioni di minor livello, abbiamo poi l'i5, di qualità media e, infine, l'i7, che è il processore con le performance più elevate. Non possiamo non segnalare anche la presenza della Famiglia di processori Intel Core vpro.

I nuovi processori Intel Core presentano caratterisitiche peculiari che li contraddistinguono nettamente dai predeccessori presenti sul mercato. Molti dei processori vengono prodotti con la tecnologia da 32 nanometri ed il fatto che non siano mai stati prodotti processori dalle dimensioni così minime conferma le caratteristiche avanzate di questi chip. Man mano che i modelli vengono aggiornati, l’utente avrà a che fare con processori sempre più piccoli e veloci e al passo coi tempi.

Ciascuno dei chip Intel disporrà di un DDR3 integrato per le performance più elevate. Tutti i modelli Intel Core supportano i sistemi operativi a 64 bit, ormai capisaldi dell'industria informatica e utlizzano una cache L2 da 256 KB per core ma, fatto molto importante, dispongono di grandi cache L3 invece delle L2 presenti nei precedenti modelli Core. I chip Intel Core i7 possono raggiungere fino a 12 MB di memoria cache L3 condivisa.

Il modello Intel Core i3 include le tecnologie di hyper threading e di virtualizzazione, entrambe eccellenti se consideriamo che stiamo parlando di processori entry level. Rispetto al passato, un numero sempre più alto di utenti inizia ad utilizzare il proprio personal computer per performance più esigenti. Questo aumento improvviso viene rispecchiato dalle carratteristiche sempre più elevate dei modelli entry level. Gli utenti, al giorno d’oggi, modificano i video appena girati, guardano la tv ad alta definizione e creano contenuti multimediali avanzati, il tutto semplicemente utlizzando il pc di casa. Intel ha captato i bisogni dell’industria informatica per essere sicura di essere sempre al passo con le caratteristiche dei computer casalinghi producendo un microprocessore in grado di tener testa a qualsiasi compito.

L’Intel Core i5 si posiziona un gradino più in alto rispetto l’i3 e garantisce una velocità visibilmente più elevata per prestazioni più esigenti. Mentre i processori i3 possiedono tutti un dual core, l'i5 comprende configurazioni sia dual core che quad core. Sebbene i processori dual e quad core siano diversi, e non solo per quanto riguarda il numero di core, gli utenti sono in grado di sperimentare un aumento della potenza non appena passino ad un numero di core più alto.  L'i5, dual o quad core che sia, è il processore perfetto per coloro che utlizzano il computer non solo per giocare a Solitario o spedire e-mail.

Infine troviamo l’i7, il capostipite di tutti i processori attualmente sul mercato, che assicura una velocità strepitosa per l’utilizzo del pc casalingo. Per gli appassionati di videogiochi e di video editing l'i7 è la soluzione che consigliamo. Sebbene sia più caro rispetto all’ i3 e l’i5, l’i7 va a tutta birra e chi ne ha le possibilità non se lo dovrebbe di certo far scappare.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl