Comunicato Stampa: Programma DiscoDays + Live - Napoli 9 e 10 aprile

05/apr/2011 09.44.48 Iuppiter.eu Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comunicato Stampa

 

DiscoDays + Live

Fiera del Disco e della Musica

Casa della Musica + Teatro Palapartenope - Napoli

sabato 9 e domenica 10 aprile 2011 

 

Sabato 9 e domenica 10 aprile ritorna DiscoDays: uno tra gli appuntamenti più attesi nel Sud Italia per chi nutre una grande passione per la musica, in un format completamente nuovo ricco di novità.

L'evento raddoppia sia location che giorni: si terrà sabato 9 e domenica 10 aprile con un ampio spazio dedicato alla musica dal vivo. Dopo il grande successo delle precedenti edizioni l'evento assume una nuova dimensione, utilizzando come location l'intera struttura del Palapartenope composta dal Teatro insieme all'adiacente Casa della Musica. La scelta è dettata dalla volontà di offrire maggiore visibilità a quelle realtà indipendenti realizzando un contesto live espressamente dedicato. Tanti i musicisti e le band che si alterneranno e troveranno spazio per presentare i propri album ai visitatori del festival.

La fiera del disco e della musica si tiene a Napoli due volte l'anno ed è realizzata per la promozione della cultura della musica e del suo ascolto. L'edizione primaverile 'DiscoDays + Live' si afferma anche tra i più importanti eventi di musica dal vivo nella città partenopea. La fiera è ormai alla sesta edizione ed è divenuta per gli operatori del settore un appuntamento consolidato per presentare i propri progetti musicali. La volontà degli organizzatori è di rendere Napoli un palcoscenico per la conservazione, la diffusione e lo sviluppo della cultura musicale attraverso una manifestazione inedita.

 

Il responsabile del progetto DiscoDays Nicola Iuppariello: L'edizione primaverile 'DiscoDays + Live' diventa una vera e propria festa della musica con una scena live molto ricca ed un evento di chiusura che finalmente permette di annoverarlo tra i festival di rilevanza nazionale. Questo format con due giorni di musica dal vivo sostituisce quello sinora utilizzato di presentazioni ed incontri, che ritornerà nuovamente ad ottobre, ed alternandosi a questo ogni sei mesi permetterà ai gruppi ed alle etichette di trovare il momento più opportuno per presentare i propri progetti e le proprie iniziative.'

 

L'Area Fiera

 

La manifestazione è rapidamente divenuta nel proprio settore tra quelle di riferimento nel nostro Paese. Il pubblico ha testimoniato un fervido interesse per il vinile, che si identifica in una filosofia di ascolto, ed è stata vinta la scommessa di far avvicinare i giovani a questo 'nuovo' supporto per l'ascolto della musica. Saranno presenti come in ogni edizione gli immancabili stand di collezionisti e negozi di musica, che esporranno naturalmente l'intramontabile protagonista: il caro vecchio disco nero.

 

DiscoDays è il più importante momento d'incontro nel meridione non solo per gli amanti del vinile, ma anche per: i fan club, le riviste ed i magazine del settore, le etichette indipendenti le scuole di musica e associazioni. La scelta di una location ancora più grande ed esclusiva permetterà di realizzare un'esposizione fieristica più vasta, ma anche di sviluppare progetti collaterali coinvolgendo ulteriori realtà che operano sul territorio.

 

Fotografie per la stampa : http://www.discodays.it/slider.asp?f=fiera

(attendere il caricamento e ciccare sulle immagini per ingrandirle)

 

Musica e cultura musicale con mostre ed esposizioni tra le quali 'ReCoverArt' di cui di seguito scheda dettagliata:

 

Mostra: ReCoverArt: MULTIPLI a 33 giri


Ideata e curata da Carmine D'Onofrio è una mostra di riproduzioni, su materiali speciali, di copertine originali di album a 33 giri.

Racconto di racconti, interpretazione di interpretazioni, ognuna delle opere in mostra completa o arricchisce l'album da un punto di vista sia estetico che concettuale.

L'osservatore diventa anche ascoltatore, l'immagine diventa spazio onirico e di riflessione, il Multiplo dell'Lp diventa anche oggetto da collezione e di arredo,tramite queste piccole gemme quadrate, milioni di persone hanno familiarizzato con idee e forme artistiche innovative che difficilmente avrebbero avuto modo di conoscere.

Grandi artisti come A.Warhol, R.Lichestein, K.Haring, M.Basquiat, Banksy hanno trovato nella Cover Art una prima eccezionale palestra di sperimentazione e promozione; hanno prodotto multipli secondo le loro idee ed i loro scopi,la Pop Art ha adottato e valorizzato questa forma di riproduzione artistica: il suo simbolo assoluto è infatti la fine dell'opera d'arte come pezzo unico ed irripetibile. L'arte può essere dunque democratica, alla portata di tutti, accessibile nei contenuti, libera e contemporaneamente di alta qualità.

Unicità e serialità hanno la possibilità di comporsi in un mondo in cui arte ed industria possono essere vissute come strade parallele, non necessariamente alternative o conflittuali, ma convergenti nella Cover di un Album che riunisce creatività, stile, tendenza.

 

Fotografie per la stampa: http://www.discodays.it/slider.asp?f=mostra

(attendere il caricamento e ciccare sulle immagini per ingrandirle)

 

Le partnership

 

L'evento come di consueto si avvale della presenza e della collaborazione di importanti nomi e realtà del settore come il servizio informativo musicale MayDayNews, e la presenza del MEI,dell'Afrakà Rock Festival ed Baia Domizia Blues Festival, che ospiteranno alcuni tra i musicisti e gruppi partecipanti a DiscoDays, facendolo rientrare in un rete di festival nazionali

 

Confermato il consueto punto di ascolto per i vinili acquistati in fiera realizzato con la collaborazione del movimento Save the Vinyl.

 

Festival della Cicala

 

Evento nell'evento è la finale del Festival della Cicala che si terrà sabato 9 aprile alle ore 19.00 alla Casa della Musica. La manifestazione giunta alla sua quinta edizione racchiude nella sua formula un impegno sociale nei confronti della musica. Il Festival va ben oltre la formula del mero concorso canoro, in quanto coinvolge vivamente gli studenti che ne compongono la giuria e che durante l'anno scolastico incontrano, conoscono ed ascoltano musicisti di varie estrazioni musicali. Questo impegno ad avvicinare i giovani verso la musica ha suscitato l'interesse del Capo dello Stato, On Giorgio Napoletano, che ne riconosce il valore inviando due medaglie di rappresentanza. Oltre al Presidente della Repubblica anche altre Istituzioni hanno concesso il patrocinio morale all'iniziativa come: il Comune di Napoli, il Forum delle Culture e l'Ordine dei Giornalisti della Campania. Il Festival prevede l'esibizione dei cinque finalisti delle due sezioni, didattica (Targa Valeria Guida), artistica (Targa Bianca d'Aponte) con la proclamazione dei vincitori. Inoltre saranno attribuite anche la Targa della Critica, la Targa Bravo e la Targa 4S Music. I vincitori potranno esibirsi al MEI di Faenza nell'ambito delle iniziative promosse da La Rete dei Festival nella prossima edizione prevista come di consueto a novembre. Interverranno i musicisti Enzo Avitabile e Lino Vairetti ed il maestro Adriano Pennino.

 

Showcase Live

 

Un'area di circa 1500mq dedicata per due giorni esclusivamente alla musica dal vivo: con un programma di musica di qualità che ospita emergenti e musicisti noti della scena nazionale, facendone un'occasione d'incontro imperdibile per gli appassionati di musica.

 

sabato 9 aprile dalle 16.00

domenica 10 aprile dalle 10.30

area jazz & world

Carlo Lomanto

area rock, jazz e dintorni

Unactualz

Luigi Ruberti

Annessi e Connessi

Edo Notarloberti

Tristema

Corde Oblique

Ciccio Merolla

Luigi Snichelotto

Elisabetta Serio

ore 19.00 Festival della Cicala

Antonio Onorato

area blues 

Lino Muoio

U_LED

Serpente Nero

Emiro

Cinderella Man

Salvatore D'Avino

The Blue Bullets

Latraccia

Bluesaddiruse

Viamedina

  Cooordinata da  Mario Insenga

Capatosta

 

Fotografie per la stampa: http://www.discodays.it/slider.asp?f=live

(attendere il caricamento e ciccare sulle immagini per ingrandirle)

 

Di seguito troverete brevi schede descrittive dei musicisti e dei gruppi che parteciperanno all'evento; alla fine della scheda, ove disponibile, i links al sito dell'artista ed ad una cartella più esaustiva. 

 

Carlo Lomanto

 

Carlo Lomanto presenta un lavoro discografico interamente dedicato ai Fab Four e alla loro musica. 'The Beatles Album' è il titolo del nuovo album di Carlo Lomanto, affermato vocalist del panorama-jazz italiano.  L'album  vede la partecipazione di ospiti come il vocalist Gegè Telesforo e i chitarristi Antonio Onorato, Gennaro Porcelli e Pietro Condorelli.

Carlo Lomanto vocalist, strumentista, compositore e didatta, docente di canto jazz presso il Conservatorio 'S. Pietro a Majella' di Napoli, da molti anni utilizza l'elettronica e i loop applicati alla voce in una sua continua e personale ricerca musicale; molto attivo nelle esibizioni live, sia nei club che nei jazz-festival italiani. Per la presentazione 'Live' di 'The Beatles Album' a Lomanto si affiancherà con il suo splendido tocco, Giacinto Piracci, uno dei chitarristi più interessanti del panorama musicale campano.

http://www.myspace.com/carlolomanto                                               

scheda

 

Luigi Ruberti

 

'Dedicated to Bill Evans' è il disco che Luigi Ruberti presenta dal vivo con Raimondo Genovese al pianoforte, Pasquale Pigniatiello alla batteria e Pietro Santangelo al sax soprano. Un omaggio al grande musicista americano scomparso trent'anni or sono e che mette in luce quanta attenzione il pianista e compositore Bill Evans avesse messo proprio nel contrabbasso, strumento di Luigi Ruberti. Nel disco, distribuito dalla Splas(H) Records, c'è il vibrafonista americano Mark Sherman in qualità di special guest.

www.luigiruberti.it

scheda

 

Edo Notarloberti

 

Dopo i lavori in studio Silent Prayers e Preludio il solista Napoletano approda al suo primo Album Live registrato al teatro Salvo d'Acquisto di Napoli nel 2010.

Il disco , come gia preannunciato nel titolo, contiene versioni live dei brani dei dischi precedenti ed una serie di cover dal carattere differente. Si passa dal Rock dei System of down al pop elettronico dei Muse per approdare a versioni virtuosistiche di brani come il barbiere di Siviglia o l'estate di Vivaldi. Il disco risulta vario, passando dalle rivisitazioni classiche al rock ed al blues  mettendo in risalto la versatilità del solista e della band.

www.edonotarloberti.it/

Corde Oblique

 

Il quarto album di Corde Oblique include quattordici composizioni originali scritte da Riccardo Prencipe, autore di musiche e testi. Riccardo porta avanti la sua 'bottega degli artisti del suono' invitando musicisti e voci dalle provenienze più svariate, italiani ed europei, scrivendo musica su misura per ognuno di essi. Alla musica visiva che da sempre caratterizza il suono dei Corde Oblique si aggiunge un tocco di Europa che allarga sempre di più lo spettro del suono verso nuove prospettive.

http://www.cordeoblique.com/

scheda

 

Luigi Snichelotto Ars Music Ensemble

 

Quarto album per l'istrionico song writer Luigi Snichelotto che presenterà dal vivo 'Omnia' pubblicato dall'etichetta indipendente 4S Music. Nello Snichelotto Ars Music Ensemble suonano Luigi Snichelotto alla voce, Adriano Guarino alle chitarre, Alfredo Di Martino il piano e la fisarmonica, Antonio Mambelli la batteria, Jerry Popolo il sassofono, Pigi Snichelotto sequencing, Pasquale De Angelis il basso e Roberta Bianco ai  cori. Temi sociali e ballads d'amore compongo le undici canzoni scritte da Luigi Snichelotto in una performance di grande impatto emotivo.

www.snichelottoensemble.it

scheda

 

Lino Muoio

 

Dalla città in cui il mandolino classico ha trovato la sua consacrazione, nasce un disco in cui il mandolino viene utilizzato come fonte espressiva di una musica diversa e solo apparentemente lontana come il Blues. Blues Mandolin è il nuovo album di Lino Muoio, chitarrista dello storico gruppo Blue Stuff, dedicato al mandolino Blues.

La passione per questo particolarissimo stile, come sempre accade, nasce per caso dall'ascolto di quei pochissimi autori americani che hanno utilizzato questo strumento nella musica Blues, e continua da molti anni, diventando parte integrante del repertorio di Lino e dei Blue Stuff.

www.linomuoio.it

scheda

 

Serpente Nero

 

Serpente Nero nasce cinque anni fa, erede 'autoriale' della band Blacksnake, fondata da Alfredo Vitelli nei primi anni '90 per sperimentare le possibilità espressive del blues elettrico in trio. Oltre che nel circuito dei club e dei festival blues, la band si esibisce, anche insieme ad altri artisti, in situazioni 'eterodosse', quali premi letterari, esposizioni d'arte, festival di poesia e musica. Tra le manifestazioni cui hanno partecipato la finale nazionale del MEI contest blues, Slide Down Week, nella quale sono risultati vincitori per la categoria 'Blues contemporaneo'.

www.myspace.com/serpentenerotrio

scheda

The Blue Bullets

 

I Blue Bullets nascono nel 2009 dall'idea di Rosario Scotti e Tommy 'Daddy' Brown (Tommaso Bruno) di dare un nuovo volto al Blues Napoletano. L'intenzione è quella di combinare i vari stili del Blues e dare un tocco di innovazione. Voce graffiante, chitarra struggente, ritmica e piano trascinanti sono la caratteristica del gruppo e si fondono in un blues che parte dalle origini fino ai nostri giorni con uno sguardo anche al jazz da cui traggono alcune sfumature.

Tutti i componenti vengono da esperienze maturate in noti gruppi del Blues e Rock Napoletano.

scheda

 

Bluesaddiruse

 

Il progetto proposto dalla band si rifà fortemente al Neapoletan Power, movimento culturale e musicale del panorama campano che vede le origini nell' esportazione del r'n'b da parte degli Showmen negli anni '60 per poi evolversi nei '70 e negli '80 fino ad arrivare ai giorni nostri. La band si ispira chiaramente anche ai generi d' oltremanica ed oltreoceano che hanno fatto la storia come il blues ed il soul, ma non fanno mistero della loro passione per la canzone tradizionale partenopea e per certo cantautoriato nostrano. Nascono nel 2004 come cover-band di musica afroamericana ma ben presto si orientano verso un repertorio proprio con canzoni inedite rigorosamente cantate in dialetto ed ispirate agli stili di cui sopra.

http://www.myspace.com/bluesaddiruse

scheda

 

unActualZ

 

unActualZ è il luogo in cui, circa due anni fa, le nostre idee e sensazioni sono state tradotte in riff e trame melodiche che si susseguono e in cui hard rock e grunge si fondono a post-rock e al meglio del pop new wave, garantendosi potenzialità artistiche nutrite dalle passate e presenti proposte d'oltreoceano. Il progetto prende vita inizialmente da una demo solista di Ottavio Castaldo (2004-2006) i cui brani, successivamente riarrangiati dal gruppo. Nell' estate del 2010 il gruppo partecipa all' Afrakà Rock Contest vincendo il primo premio.

http://www.myspace.com/unactualz

scheda

 

Annessi e Connessi

 

Un viaggio davvero stupendo quello degli Annessi e Connessi. Un percorso intorno alla musica che è un giro nell'anima del mondo. Un viaggio tra scogliere e mare profondo che arriva lì dove le onde sbattono selvagge e che pur sono carezze. Il disco è una terrazza a picco sul mondo, che allarga lo sguardo fin dove i pensieri osano costruirsi rifugi segreti. Racconto di volontà e di dolore ma soprattutto di rinascita sottolineata mirabilmente dal ritmo incalzante e pur tenerissimo che nasce dalle mani e dall'anima di Ruggiero Botta alle percussioni. Il viaggio, se veramente è tale, deve toccare spiagge e terre diverse e qui i mondi vissuti sono molti, sono gli universi dei sentimenti ma sono anche veri e propri paesaggi diversi, chiudendo gli occhi e lasciandosi trascinare dalla magia della musica che regalano al loro pubblico.

www.annessieconnessi.it/

scheda

Tristema

 

I Tristema nascono nel Cilento alla fine del 2005, decidono di entrare nel proprio studio per la stesura e registrazione completa del  primo album autoprodotto 'Come ti vorrei' che vede la luce a dicembre del 2007, ottenendo da subito critiche e recensioni entusiasmanti pubblicate. I Tristema nel 2008 vengono giudicati nel una delle migliori band emergenti della Campania.

Il nuovo lavoro intrapreso trasuda di maturità artistica e copiosa energia, tanto da condurre la band sulla scena di numerose manifestazioni.

www.tristema.it

scheda

 

Ciccio Merolla

 

Musicista dal grande carisma e dal talento indiscutibile, Ciccio Merolla ha cominciato la sua avventura in musica da giovanissimo; nel 2004 arriva il primo album solista 'NUN PRESSA' O SOLE' (Taranta Power/Rai Trade); un disco di sole percussioni, dove i ritmi etnici si sposano con ritmi funky, hip hop e techno. 'Fratammè' (su etichetta Ghetto Nobile by Jesce Sole, distribuito da Edel), è il nuovo progetto musicale dell'artista partenopeo Ciccio Merolla, che sceglie la durezza del rap per raccontare storie di ordinaria violenza. Dodici tracce in cui Ciccio Merolla tiene insieme le anime del Mediterraneo, il mare nostrum, fatto di popoli, razze, viaggi, speranze e disincanti, uomini di questo tempo alla ricerca di una felicità conquistata spesso a caro prezzo: la dignità.

www.myspace.com/merollaciccio

scheda

 

Elisabetta Serio

 

Elisabetta Serio è pianista e compositrice; vincitrice del premio 'Lucca donna in jazz 2011', laureata in jazz presso il conservatorio 'La Sala' di Benevento. Musicista poliedrica spazia dal funky al blues, dal jazz al rock suonando con importanti musicisti nazionali.

E' al suo primo disco come leader dal titolo 'April' di prossima uscita. Compone brani di matrice jazz europea prendendo spunto dalle esperienze, dai viaggi, dalle gioie e dai dolori della vita, ricercando un suono che si basa su una sincerità spesso dolorosa. Vince il Premio Carosone 2010 con Gennaro Cosmo Parlato come compositrice e il Premio Piedigrotta 2010.

Collabora come 'side' con musicisti nazionali come Joe Barbieri, Mauro Pagani, Andrea Parodi, Pino Daniele, Sergio Di Natale, Pippo Matino, Adriano Pennino, Rino Zurzolo e internazionali come Noa e Z Star. La sua personalità artistica la rende un sicuro punto di riferimento per i musicisti con cui lavora, una delle musiciste più richieste, sia in studio, sia dal vivo.

www.myspace.com/elisabettaserio

scheda

 

Antonio Onorato

 

Anteprima del nuovo disco dal titolo 'Breathing' del principale esponente del 'jazz napoletano', nuova corrente musicale che fonde gli stilemi armonico-melodici della tradizione musicale napoletana con la musica afro-americana e che ha avuto la consacrazione internazionale con un concerto tenuto nel dicembre del 2005 al 'Bue Note' di New York , tempio indiscusso del jazz mondiale. E' l'unico musicista al mondo ad utilizzare la 'Breath Guitar' (o chitarra a fiato), strumento rivoluzionario e futuristico. Ha inventato una tecnica personalissima che gli consente di suonare una chitarra come uno strumento a fiato. Numerose le collaborazioni con artisti nazionali ed internazionali , su tutte quella con Toninho Horta e quella con Franco Cerri. La sua chitarra è messaggera di pace e amore e lotta contro le ingiustizie e del mondo.

http://www.antonioonorato.com/

scheda

 

U_LED

 

Ettore Vivo in arte U_Led è un'artista ironico, provocatorio dai testi divertenti ma ficcanti. A partire dalla copertina del suo disco, che spavaldamente cita la cover di 'Born to Run' di Bruce Springsteen, per arrivare ai titoli dei singoli brani. U_led manifesta un approccio quasi circense al songwriting. Con etichetta Nut, produzione Radio Entropia Factory e distribuito da Audioglobe, esce il 25 Marzo 2011, 'Non sparate sul Dubmaster' secondo album di U_Led, un sunto di rock, modernità e tecnologia, attraverso suoni elettronici, chitarre distorte, jazz e testi critici dal sapore apparentemente leggero ma che, come su una scala a chiocciola, danno la possibilità di decidere a quale profondità fermarsi. Un album intimo in cui la track list è frutto di una scrematura di oltre 50 pezzi scritti ed abbozzati. Il singolo 'Non comprare i libri all'autogrill', che anticipa l'uscita del disco, vanta una featuring d'eccezione come Caparezza

http://www.uledmusic.net/

scheda

 

Viamedina

 

Viamedina è un progetto iniziato nel 1996. Scoperto da Demo, trasmissione radiofonica di Radio Rai 1 si propone alla ribalta nazionale con il brano 'Stu Mare' che diventa sigla di chiusura di quella trasmissione per alcune settimane. Con lo stesso brano partecipa alla prima compilation  del Mei/Audiocoop -Radio Pirata- insieme a grandi nomi della scena Indie nazionale. Nel 2005 la Folkclubethnosuoni pubblica l'omonimo Cd che subito riscuote ampi consensi dalla stampa specializzata anche oltre i confini nazionali con recensioni lusinghiere su riviste come Frootsmag, Roots world Bullettin e Trad-Magazine. Nel gennaio 2006 con il brano Acqua partecipa alla compilation The best of Indies in Italy, promossa dal Mei/Audiocoop a rappresentare la musica indipendente italiana al Midem di Cannes. Il Cd Viamedina è nell'Archivio Sonoro della Canzone Napoletana.

www.viamedina.com/

scheda

 

Salvatore D'Avino

 

Salvatore D'Avino classe 1985 è sempre stato a caccia di nuovi stimoli per sopravvivere alla monotonia della quotidianità, fra tutti è la musica, il mezzo con cui riesce ad esprimere la sua creatività. Suona la chitarra, studia canto, allestisce una sala prove e un piccolo studio di registrazione. I suoi gusti musicali sono i più disparati, vanno dal cantautorato al rock'n'roll, dalla musica classica al blues, con un'attenzione particolare per le new releases. Si trasferisce a Roma per lavorare al suo primo EP dal titolo 'In ogni storia' edizioni musicali Tosky Records, che verrà presentato al pubblico nel periodo estivo.

http://www.salvatoredavino.it/

scheda

 

Latraccia

 

Latraccia prende forma nei primi mesi dell'anno 2008 a Roma dalla personalità di Antonio Canto voce e autore di questo nuovo progetto solista in pieno stile indie caratterizzato per la particolarità dei testi in italiano e dall'impatto sonoro rock ed elettronico tipico d'oltre manica.. Nel corso dell'anno 2009 Latraccia si vede protagonista di numerosi showcase nei locali della Capitale, interviste radiofoniche, rassegne e concorsi come Area24 di RossoAlice, Sanremo Rock 2009, Tube Station di Avvertenze Generali e Generazione Musicale a Progetto indetto dal MEI e KeepOn. Dal 20 gennaio 2011 arriva in radio il primo singolo 'Sarò peggio io' che anticipa l'uscita dell'EP. 'ad un passo dalla rivoluzione', registrato con la Direzione Artistica di Giacomo Fiorenza (Moltheni, Giardini di Mirò, Paolo Benvegnù e A Toys Orchestra).

http://www.myspace.com/latraccia

scheda

 

Emiro

 

Emiro, nome d'arte dietro cui si cela il giovane cantautore napoletano Rosario Acunto.

A gennaio l'atteso debutto su etichetta Nut distribuito da Audioglobe, un lavoro maturato nel tempo intervallato da lavori in studio come produttore e dal vivo come tecnico del suono, dalla fine degli anni '90 lavora e collabora con artisti della scena napoletana e non, come Meg, Bisca, Zulù (99 posse), Francesco Di Bella (24 Grana) e Francesco Magnelli (ex Csi).

'Song trent' anne' è un lavoro che segna il ritorno del cantautorato della migliore tradizione napoletana, con spunti di riflessione malinconici e ironici sulla condizione umana personale e globale della società contemporanea. Un lavoro genuino e sentito arricchito da partecipazioni come Zulù (99 posse), Rione Junno, Elio '100gr' Manzo e Sergio 'serio' Maglietta dei Bisca. Emiro riceve la targa MEI e DiscoDays il 10 ottobre 2010 come rappresentante della nuova ondata di artisti indipendenti che contribuiscono, con le loro produzioni, a mantenere vivo e attuale il rapporto con il proprio territorio di appartenenza.

http://www.nutstudio.it

scheda

 

Capatosta

 

Una fantastica Band formata da musicisti provenienti da diverse aree musicali. I Capatosta esprimono la passione per il blues, il funk e il rock, nonchè l'esigenza di esprimersi attraverso nuove forme e linguaggi musicali. La musica dei Capatosta  è ricca di fantasie e colori mediterranei, d'ironia e di improvvisazioni. Un sound impetuoso e coinvolgente che contraddistingue le performances dal vivo in uno show denso e pieno di feeling. È di nuovo tempo per quel suono metropolitano che avvolge e riempie l'anima.

http://www.myspace.com/capatostagroup

scheda

 
Vintage Vinyl Party

 

Un grande evento dedicato al vintage style alla Casa della Musica a partire dalle ore 22.30. Vintage Vinyl Party è un'iniziativa unica ed esclusiva realizzata dai vinilici di Save the Vinyl. L'evento, a cui è gradito abito in tema, è curato dal dj e fotografo Nenne Martongelli, già noto per l'iniziativa 'save the vinyl - save yourself' promossa con la realizzazione di un set fotografico per la creazione di un calendario che affronta varie problematiche sociali. Una notte tutta da ballare al ritmo dei classici degli anni '60, '70 e '80. I grandi classici mai dimenticati dell'orami lontano scorso millennio saranno suonati esclusivamente con dischi in vinile d'epoca. Tra i dj ospitati sarà presente Mariano Rano dei Vintage 45. Durante il party sarà realizzata una fiera nella fiera. la Casa della Musica diventerà una location vintage non solo per i dischi che gireranno ma anche perchè la notte sarà accompagnata da un ambiente a tema attraverso la presenza di stand che proporranno ai parteciapnti i propri prodotti artigianali: abbigliamento, bottoni, occhiali e tanto altro tutto naturalmente in stile vintage.

 

Fotografie per la stampa: http://www.discodays.it/slider.asp?f=vintagevinylparty

(attendere il caricamento e ciccare sulle immagini per ingrandirle)

Evento  di chiusura: Eugenio Finardi Live - Electric Tour 2011

L'importante edizione della manifestazione si chiuderà domenica 10 aprile alle 21.30 con il concerto del grande cantante, autore, chitarrista e pianista Eugenio Finardi.

DiscoDays è infatti lieta di annunciare la tappa napoletana dell'Electric Tour 2011 del cantautore milanese, che rivisiterà e farà risplendere di nuova luce classici come 'Extraterreste', 'Musica Ribelle', 'La Radio', 'Dolce Italia' riarrangiati in chiave rock ed elettrica. Finardi, tra i più apprezzati cantautori italiani, ritorna dopo un lungo periodo di assenza con la sua nuova turnè che toccherà Napoli in occasione della chiusura di DiscoDays.  Dopo il teatro canzone di 'Suono', il progetto 'Il Cantante al Microfono', quello su Vladimir Visotsky (vincitore al Premio Tenco 2008) e le esibizioni al Teatro Alla Scala Eugenio Finardi risponde ora al richiamo delle origini con una rock band di alto livello. La varietà e quantità di esperienze che Finardi ha vissuto e intrapreso nella sua decennale carriera non hanno fatto dimenticare che fu il primo a portare l'autentico spirito rock nella scena musicale italiana. Un concerto unico e imperdibile per vecchi e nuovi fan.

 

Riportiamo di seguito una parte dell'intervista di Gennaro Pasquariello al cantautore in attesa della tappa napoletana del suo tour.

- E'ovvio che con il passare degli anni le cose cambiano, ma a fronte della tua esperienza che bilancio faresti:, che tipo di sensazioni ti da questo cambiamento -

-F- In tutti questi anni vi è stata una rivoluzione epocale, se pensi che il vinile dominava e non c'erano i computers. Il vinile era il centro della vita culturale giovanile, adesso i ragazzi non usano più i supporti per ascoltare la musica; ciò a portato una radicale modifica del mercato ed ha distrutto tutto un mondo ricco e divertente. Consideriamo inoltre la bellezza del disco che era spesso un'opera d'arte.

- anche se oggi sembra ci sia un'inversione di tendenza, la gente che ascolta musica sta ricominciando a comprare i dischi in vinile -

-F- Conosco molti ragazzi che comprano in vinile, tanto che le mie ultime due produzioni le ho realizzare anche in vinile, che inoltre rimane intatto a differenza del cd non dura più di vent'anni. I primi cd che io ho realizzato cominciano a deteriorarsi e devono essere riprodotti mentre i vinili degli anni settanta resistono al tempo benissimo.

- Sarai ospite il 10 aprile in una fiera del disco dove il vinile la fa da padrone, come vivi il tuo ritorno a Napoli? -

-F- Conosco Napoli abbastanza bene: ho suonato all'inizio della mia carriera con Ernesto Vitolo, De Piscopo, Tony Esposito; ne parlo la lingua, l'ho studiata ispirandomi al mio maestro Aurelio Fierro. Ho una profonda conoscenza ed un profondo amore per Napoli, pur essendo una città problematica che vive, come tutto il resto dell'Italia, un periodo difficile, con meno spensieratezza e più durezza rispetto a quello che ne è il tipico temperamento.

- Sei tornato ad un tour elettrico dopo esserti avvicinato per un periodo ad un mondo 'parallelo', adesso hai sentito la necessità di riavvicinarti ad uno strumento elettrico -

-F- Negli ultimi anni ho spostato il mio orizzonte musicale a comprendere musiche molto diverse quali il fado portoghese, che mi permetteva tra l'altro di cantare canzoni napoletane che io amo molto, ho inciso un disco di blues che sognavo di fare da quarant'anni, e per la vocalità che ho usato mi hanno invitato a realizzare un disco di musica classica contemporanea con il quale abbiamo vinto il Premio Tenco. Ho vissuto esperienze ampie e proprio mixando un dvd della colonna sonora di "Sentieri Selvaggi di Vysotsky" mi sono reso conto di come esso sia profondamente rock nello spirito e quanto la mia intenzione sul palco fosse intensa, così mi è tornata la voglia di suonare come negli anni settanta: rock puro con due chitarristi, senza fronzoli. Questo è il concerto più rock che io abbia mai fatto.

L'ingresso alla fiera sarà gratuito mostrando all'ingresso il biglietto del concerto acquistato in prevendita.

 

Fotografie per la stampa: http://www.discodays.it/slider.asp?f=finardi

(attendere il caricamento e ciccare sulle immagini per ingrandirle)

 

 

Tutte le informazioni saranno come sempre disponibili per i visitatori sul sito internet di DiscoDays: www.discodays.it

 

 

Contatti per la stampa: Iuppiter.eu Comunicazione

responsabile del progetto DiscoDays: Iuppiter Eventi 0810117315 - 3316424020

addetto stampa: Marcello Pelillo 3397672453

responsabile Live Area: Gennaro Pasquariello 3358316444

responsabile Vintage Vinyl Party: Massimiliano Martongelli 3285494553

informazioni sui prezzi dei biglietti: Fortuna Gatto  0815700008

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl