Sophos avverte: in ottobre una mail infetta ogni 60

03/nov/2005 10.41.52 Pragmatika Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Sophos avverte: in ottobre una mail infetta ogni 60.

Boom di nuove minacce: 112.142 famiglie identificate

 

Dalla Top Ten dei virus e falsi allarmi stilata dai SophosLabs, emerge che sono stati scoperti 1.685 virus in più rispetto a settembre. Il pericolo si chiama Mytob-GH, il virus apparso il 16 ottobre è già al secondo posto nel classifica dei più insidiosi.

 

Milano, 3 novembre 2005

 

Sophos, società leader nella protezione delle imprese dai virus, spyware e spam, ha reso nota la classifica dei dieci virus e falsi allarmi che hanno causato problemi alle imprese in tutto il mondo durante il mese di ottobre 2005.

 

Il rapporto compilato dai SophosLabs, la rete globale dei laboratori Sophos, rivela che il numero dei virus in ottobre ha fatto registrare l’aumento più consistente in assoluto. Sophos è ora in grado di identificare e proteggere da 112.142 famiglie di virus ovvero 1.685 in più rispetto allo scorso mese. La crescita percentuale tra settembre e ottobre 2005 si attesta dunque all’1,5 % . Netsky-P, il worm inventato dal teenager tedesco Sven Jaschan già condannato dalla giustizia tedesca, continua a guidare la classifica a venti mesi di distanza dalla sua prima manifestazione. Tuttavia, Mytob-GH, apparso per la prima volta il 16 ottobre 2005, occupa già la seconda posizione e non mostra segni di cedimento. Questa variante di Mytob ha tutte le carte in regola per scalzare Netsky-P dalla testa della classifica nel mese di novembre.

 

I dieci virus più diffusi a ottobre sono stati i seguenti:

 

1    Netsky-P                                                 17,2%

2    Mytob-GH                                               8,1%               New entry

3    Mytob-EX                                               5,7%               New entry

4    Mytob-AS                                               5,4%

5    Mytob-BE                                               5,3%

6    Zafi-D                                                      3.0%

7    Netsky-D                                                2,5%

8    Mytob-C                                                  2,4%

9    Zafi-B                                                      2,3%                Re-entry

10   Mytob-ER                                              2,3%               New entry

Altri                                                                45,8%

 

 

In ottobre si è interrotto il trend positivo rappresentato dalla flessione nel numero di nuovi attacchi. Gli esperti di Sophos hanno rivelato infatti che quasi due terzi dei virus segnalati durante ottobre sono versioni del worm Mytob,dove le nuove varianti Mytob-GH e Mytob-EX hanno avuto l’impatto maggiore.

 

“Non ci stupisce affatto, il consistente assalto di nuove minacce registrato in ottobre, gli autori di malware sono ripartiti alla carica con il solito intento di far soldi”, dichiara Carole Theriault, senior security consultant di Sophos. “La dinastia dei virus Mytob continua a prosperare attaccando le reti in modo rapido e intenso. Queste minacce non mostrano segni di cedimento consigliamo quindi gli utenti di accertarsi che la propria protezione antivirus venga regolarmente aggiornata”.

 

Sebbene Netsky-P non rappresenti più una minaccia per gli utenti proattivi, rimane in cima alla classifica per il terzo mese consecutivo, con una percentuale di segnalazioni in lieve diminuzione dal 18,6% al 17,13%.

 

La classifica di ottobre vede la presenza di sole tre famiglie di virus: Netsky, Mytob e Zafi. Ciò indica che gli autori di virus continuano a creare varianti delle minacce che si sono dimostrate più efficaci a scopi di lucro.

Nella classifica di ottobre sono presenti sei varianti del worm Mytob, metà delle quali sono nuove entrate”, continua Carole Theriault. “I creatori di Mytob sembrano appartenere a una banda di autori di virus chiamata Hellbot. Poiché la banda è costituita da più persone, per essa è facile mettere in circolazione diverse varianti in un breve arco di tempo”.

 

Le ricerche condotte da Sophos mostrano che, a causa dell’aumento dei virus, 1,66% ovvero una mail su 60 tra quelle circolate nel mese di ottobre conteneva virus.

 

Per poter ridurre al minimo il rischio di infezione, Sophos consiglia alle aziende di adottare dei criteri di protezione sul gateway di posta che blocchino gli allegati indesiderati eseguibili impedendone la ricezione dall’esterno. Inoltre le aziende dovrebbero utilizzare software antivirus aggiornato, firewall e installare le più recenti patch di sicurezza.

 

I dieci falsi allarmi più segnalati a Sophos nel mese di ottobre 2005 sono stati i seguenti:

 

1  Hotmail hoax                                17,5%            Da sedici mesi al numero uno

2  Meninas da Playboy                    10,9%

3  HIV Needles                                 8,8%

4  Bonsai kitten                                8,4%

5  Budweiser frogs screensaver    6,6%

6  A virtual card for you                    5,5%

7  Bill Gates fortune                         4,1%

8  WTC Survivor                               3,0%

9  Jamie Bulger                                2,8%

10 Sainsbury's Gift Vouchers         1,5%

Altri                                                    30,9%

 

 

La classifica dei falsi allarmi è rimasta pressoché invariata questo mese, sebbene il falso allarme HIV Needles abbia guadagnato il terzo posto”, afferma Carole Theriault. “La rapidità con cui questo falso allarme è circolato è la conferma, che esistono soggetti distorti che si divertono a terrorizzare la gente. Il falso allarme Sainsbury’s Gift Vouchers, per quanto non sia tanto spietato quanto il falso allarme HIV, usa comunque un trucchetto crudele che fa leva sulle speranze dei consumatori”.

 

Sophos mette a disposizione delle imprese un servizio di informazione gratuito e costantemente aggiornato che le aziende possono utilizzare sulle proprie reti Intranet e sui siti web. Gli utenti possono trovare le ultime informazioni sui virus e sui falsi allarmi all’indirizzo: http://www.sophos.com/virusinfo/infofeed/

 

I grafici di questa top ten sono disponibili all’indirizzo: www.sophos.com/pressoffice/imggallery/topten

 

Per maggiori informazioni sull’uso sicuro del computer, incluse le regole per proteggersi dai falsi allarmi, visitate: www.sophos.com/virusinfo/bestpractice/

 

A proposito di Sophos

 

Sophos è leader mondiale nelle soluzioni integrate per la gestione delle minacce informatiche, concepite ad hoc per imprese, enti pubblici e istituzioni accademiche. I prodotti Sophos, performanti e di facile utilizzo, proteggono oltre 35 milioni di utenti in più di 150 Paesi. Grazie all'esperienza ventennale, alla competenza in fatto di virus e spam e a una rete globale di centri di analisi delle minacce, Sophos è in grado di rispondere rapidamente alle minacce emergenti, indipendentemente dalla loro complessità, e vanta altissimi livelli di customer satisfaction nel settore.

 

 

 

Ufficio Stampa Sophos Italia                           

 

Pragmatika S.r.l.

 

Rossella Lucangelo

Silvia Voltan                                                

 

Tel. 051.6242214                                                              

 

ross@pragmatika.it                                                                                  

silvia@pragmatika.it

 

Ulteriori informazioni su Sophos si possono trovare all’indirizzo:

http://www.sophos.it/pressoffice/offer

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl