Sophos rapporto annuale: nel 2005 esplosione delle minacce in rete (+ 48%)

Allegati

13/dic/2005 05.23.06 Pragmatika Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Sophos: rapporto annuale sulla sicurezza informatica

 

Nel 2005 esplosione delle minacce in rete (+ 48%)

 

Il rapporto annuale stilato da Sophos sulla sicurezza informatica evidenzia un’impennata di nuovi pericoli informatici anche a causa degli attacchi mirati dei cyber-criminali e assegna a Zafi-D la corona di peggior virus dell’anno. In media, una mail su 44 contiene virus.

 

Milano, 13 dicembre 2005

 

Sophos, azienda leader nella protezione di imprese, enti pubblici e istituzioni accademiche da virus, spyware e spam, ha reso nota la classifica delle dieci minacce maggiormente segnalate del 2005 in un nuovo approfondito resoconto sui temi più scottanti del 2005 nel campo della sicurezza informatica.

 

Quest’anno il numero dei nuovi pericoli informatici è aumentato addirittura del 48% con la predominanza del tenace worm Zafi-D, in testa alla classifica, mentre il virus più dannoso dello scorso anno, Netsky-P, è scivolato al secondo posto. Al contrario, Sober-Z, apparso solo a novembre 2005, si è già attestato in terza posizione continuando ad irrompere nelle reti di tutto il mondo e mettendole a serio rischio.

 

Il “Rapporto di Sophos per il 2005 sulla sicurezza”, scaricabile in inglese da http://www.sophos.it/securityreport2005, rivela che nel 2005 una mail su 44 in media conteneva un codice virale. Questa cifra è salita a dodici durante le emergenze più serie, mentre sono stati identificati 15.907 nuovi codici malevoli. I dieci virus più diffusi dell’anno sono stati:

 

 

Posizione

Nome

Percentuale

Prima apparizione

1

Zafi-D

16,7%

Dicembre 2004

2

Netsky-P

15,7%

Marzo 2004

3

Sober-Z

6,0%

Novembre 2005

4

Sober-N

4,3%

Maggio 2005

5

Zafi-B                     

4,0%

Giugno 2004

6

Mytob-BE               

3,9%

Giugno 2005

7

Mytob-AS

3,8%

Giugno 2005

8

Netsky-D

3,0%

Marzo 2004

9

Mytob-GH

1,9%

Ottobre 2005

10

Mytob-EP

1,8%

Giugno 2005

11

Altri

38,9%

 

 

 

 “Non si deve farsi ingannare dalle cifre: è vero che le vecchie conoscenze guidano la classifica, ma il notevole aumento del numero di nuove minacce dimostra che il 2005 è stato tutt’altro che un anno tranquillo sul fronte delle minacce alla sicurezza", ha dichiarato Graham Cluley, Senior Technology Consultant di Sophos. "Questo incremento spaventoso è dovuto al rinnovato interesse delle bande criminali per la creazione di trojan, worm e virus a scopo di lucro. Prendendo di mira un numero ristretto di vittime, i cyber-criminali possono colpirli con codici malevoli creati ad hoc per eludere il sistema di sicurezza".

 

È interessante notare che, mentre tutte le minacce presenti nella classifica sono worm scritti per Windows, il numero di trojan creati nel 2005 supera quello dei virus con un rapporto di almeno 2:1. Inoltre, la percentuale di codici malevoli, compresi i componenti spyware, è salita dal 54,2% di gennaio al 66,4% di fine anno. Queste cifre confermano la convinzione che gli autori di software malevoli preferiscano sferrare attacchi mirati, invece di diffondere a tappeto i loro virus. In questo senso si spiega anche l’aumento del volume di spam inviato dai computer zombie che rappresenta ormai più del 60% dello spam prodotto nel mondo.

 

"Contrariamente ai virus o ai worm, i trojan non possono autoreplicarsi, ovvero li si deve per forza inviare per e-mail o depositarli nei siti web, affinché possano diffondersi. Una pratica sempre più comune è quella di inviare nuovi trojan in massa dai computer zombie", aggiunge Walter Narisoni, Security Analyst di Sophos Italia. "Non sorprende che la maggior parte delle minacce presenti nella top ten consenta agli hacker di avere accesso a un PC infetto, permettendo loro di trasformarlo in zombie, rubare informazioni e distribuire il loro codice malevolo all’insaputa degli utenti".

 

Il rapporto pubblicato da Sophos rivela che i computer non protetti hanno il 40% di probabilità di essere infettati da un Internet worm dopo dieci minuti di connessione, trasformandosi in zombie controllati in remoto da un hacker.

 

Inoltre, il rapporto identifica i Paesi che hanno prodotto la maggiore quantità di spam del 2005 a livello mondiale e cita l’aumento dello spam con contenuto pornografico e delle e-mail fraudolente di tipo azionario che tentano operazioni di "pump-and-dump" (1).

 

Sophos ha reso disponibili dei feed RSS (2)  gratuiti sui virus e sulla sicurezza, affinché gli utenti di Internet siano sempre al corrente sulle ultime novità in fatto di virus e minacce alla sicurezza. Per utilizzare il servizio, visitate http://www.sophos.com/feeds

 

Per maggiori informazioni sull’uso sicuro del computer visitate http://www.sophos.com/virusinfo/bestpractice

 

_________________

 

1 Questo comportamento consiste nell’aprire una posizione lunga su uno strumento finanziario e quindi nell’effettuare ulteriori acquisti e/o diffondere fuorvianti informazioni positive sullo strumento finanziario in modo da aumentarne il prezzo. Gli altri partecipanti al mercato vengono quindi ingannati dal risultante effetto sul prezzo e sono indotti ad effettuare ulteriori acquisti. Il manipolatore vende così gli strumenti finanziari a prezzi più elevati prima che crolli il prezzo per raggiungere il livello reale   

 

2 RSS Really Simple Syndication, ovvero un riepilogo regolarmente aggiornato di contenuti web con i link alle versioni complete di tali contenuti. Caricando i feed in formato RSS o Atom nell'apposito lettore, si riceve un riepilogo delle ultime news, delle novità sui prodotti oppure degli allarmi virus e dei falsi allarmi.

 

 

A proposito di Sophos

 

Sophos è leader mondiale nelle soluzioni integrate per la gestione delle minacce informatiche, concepite ad hoc per imprese, enti pubblici e istituzioni accademiche. I prodotti Sophos, performanti e di facile utilizzo, proteggono oltre 35 milioni di utenti in più di 150 Paesi. Grazie all'esperienza ventennale, alla competenza in fatto di virus e spam e a una rete globale di centri di analisi delle minacce, Sophos è in grado di rispondere rapidamente alle minacce emergenti, indipendentemente dalla loro complessità, e vanta altissimi livelli di customer satisfaction nel settore.

 

 

Ufficio Stampa Sophos Italia                          

Pragmatika S.r.l.

Rossella Lucangelo

Silvia Voltan                                                

Tel. 051.6242214                                                              

ross@pragmatika.it                                                                                  

silvia@pragmatika.it

 

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl