Privacy sul web; presentata allo IAB Forum un’indagine sulle conoscenze degli italiani

Privacy sul web; presentata allo IAB Forum un'indagine sulle conoscenze degli italiani.

Persone Maurizio Fionda
Luoghi Milano
Argomenti internet, commercio, e-mail, software

16/ott/2011 22.47.30 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Mercoledì 12 e giovedì 13 ottobre è andato in scena a Milano lo IAB Forum, un importante evento sulla comunicazione digitale.

Proprio in questa occasione è stata presentata un’indagine sul livello di conoscenza della privacy sul web da parte degli italiani, voluta da MagNews Diennea in collaborazione con Human HighWay, il cui titolo è “Privacy&Permission Marketing Online Report 2011”.

Il campione preso in esame, composto da 1018 utenti di età compresa tra i 18 e i 64 anni, è stato suddiviso in 3 fasce in base alle loro competenze in materia.

La prima fascia, quella dei più esperti, è composta dal 22% degli intervistati; la seconda, quelli di medio livello, dal 42%; a chiudere gli utenti con una scarsa conoscenza, con una percentuale del 37%.

Anche gli utenti evoluti, al corrente dei rischi sulle proprie informazioni private connessi alla navigazione su internet, dichiarano di non rinunciare alle possibilità offerte dalla rete; cercano però, attraverso alcune piccole attenzioni, di esporsi il meno possibile.

In fondo, come fatto notare da parte dell’Amministratore Delegato di MagNews Diennea, Maurizio Fionda, gli utenti si stanno rendendo conto del potere acquisito tramite internet; le informazioni sul loro operato nella rete sono merce preziosa per le aziende che devono quindi cercare di investire il più possibile per instaurare una relazione affidabile con i propri clienti.

L’esempio più facile è quello relativo ad alcuni servizi di web marketing: inondare le caselle di posta elettronica di valanghe di email indiscriminate non serve a nulla.

Anzi, senza l’utilizzo di un software newsletter efficiente le pratiche di gestione email rischiano di essere troppo complicate e inadeguate, non accogliendo le necessità dei clienti e gravando l’azienda di un servizio troppo costoso.

Solo un investimento in comunicazione potrà quindi fornire quelle competenze necessarie per presentarsi in modo competitivo sul mercato.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl