Comunicato stampa con preghiera di pubblicazione e diffusione

SUONO INVISIBILE e qualitativamente superlativo: SIETRADE vince la sfida degli exciters Tra le grandi novità del 2011 in tema di suono Hi-End e tecnologia avanzata trovano sicuramente spazio le rivoluzionarie creazioni di Sietrade, azienda fiorentina distributrice esclusiva della tecnologia Hi-Wave®, ovvero gli inventori e titolari del brevetto mondiale degli exciters (o eccitatori o attivatori).

Persone Alessandro Papini, Alex Papini, Alessandro Bollini, Commerciale, Simone Storai
Luoghi Italia, Monte Carlo, Las Vegas
Organizzazioni Sietrade, Comitato Economico e Sociale
Argomenti elettronica, economia, impresa, commercio

19/gen/2012 15.24.21 network sas Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 

SUONO INVISIBILE e

qualitativamente superlativo:

SIETRADE vince la sfida degli exciters



Tra le grandi novità del 2011 in tema di suono Hi-End e tecnologia avanzata trovano sicuramente spazio le rivoluzionarie creazioni di Sietrade, azienda fiorentina distributrice esclusiva della tecnologia Hi-Wave®, ovvero gli inventori e titolari del brevetto mondiale degli exciters (o eccitatori o attivatori). Di ritorno dalla rassegna CES di Las Vegas abbiamo intervistato Simone Storai, direttore Commerciale di Sietrade: "come confermato dalla convention mondiale di Hi-Wave, alla quale abbiamo partecipato come distributori esclusivi per l'Italia le intenzioni sono ambiziose: la casa madre, oltre a tutte le tipologie di Exciters Hi-Wave® per il 2012 ci fornirà i migliori prodotti innovativi quali amplificatori USB, tecnologia Haptic e tante altre novità."

Ma cosa sono esattamente gli Exciters Hi-Wave® ?
Alessandro Bollini, direttore tecnico di Sietrade ci spiega: " gli Exciters Hi-Wave® sono la rivoluzione assoluta del suono, in tutti i sensi. Sono piccoli oggetti tondi (la misura può variare da 6 mm di diametro fino a 40mm) che gestiti da un amplificazione e una fonte sonora e applicati su una superficie di qualsiasi materiale riescono a trasmettere il suono sulla superficie stessa.
Questa è di per se è un'affermazione che porta evidenti vantaggi: pensiamo per esempio a tutte le applicazioni industriali dove il suono deve essere ingabbiato con griglie che devono essere appositamente progettate. Oppure pensiamo alle intemperie che attraverso la traforatura degli altoparlanti tradizionali rendono breve la vita degli stessi. Oppure agli sfondamenti degli speaker dovuti ad atti vandalici. gli Exciters Hi-Wave® vengono attaccati mediante il suo ring 3M brevettato sotto la superficie e il gioco è fatto. Ma non è tutto qui: anche l'ascolto del suono mediante gli Exciters Hi-Wave® è totalmente diverso dagli altoparlanti tradizionali. Infatti se prima eravamo abituati a posizionarsi in un punto preciso dell'ambiente per ascoltare il cono della musica che usciva dagli speaker adesso il concetto è superato: con gli Exciters Hi-Wave® il suono è a 360°. Questi in sostanza sono i motivi per i quali molte grandi aziende di settori qualila domotica, l'automotive, le apparecchiature medicali e l'illuminazione hanno scelto di convertire gli altoparlanti tradizionali con gli Exciters Hi-Wave®. "

Ma altri mercati, quali per esempio l'Hi-Fi non sono interessanti per voi?
" Certamente, ma mentre per aggredire il mercato industriale servono commerciali e qualche tecnico in grado di dare risposte pronte sulle nozioni basilari"- ci spiega Alex Papini, direttore marketing di Sietrade- " per entrare in settori più specifici ed esigenti quali design, 'Hi-Tech, Hi-fi, interior design, car audio, yachting eccetera servono know-how ed esperienze ben più strutturate. Per questo motivo abbiamo creato un settore apposito di Sietrade che si occupa di studiare i materiali e la loro risposta tramite l'accoppiamento con gli Exciters Hi-Wave® " . " Siamo partiti da un semplice concetto:" - prosegue Bollini - " il suono generato dal binomio materiale\exciters Hi-Wawe® è comunque integro e completo nella sua forma grezza: dovevamo solo studiare le curve di emissione sonora e individuare quali e quante frequenze attutite, annientate o amplificate erano di fatto responsabili di un uscita musicale pessima.
Una volta trovate le cause (che sono diverse a seconda degli exciter Hi-Wave® utilizzati e dei materiali) è stato relativamente semplice trovare i rimedi giusti attraverso schedine apposite in grado di tagliare o auttutire le giuste frequenze per ritrovare un suono pulito e armonioso."
Avrete quindi realizzato molti prodotti proprietari ?
"Al contrario" - conclude Papini - " il nostro modello di business è basato sulla condivisione totale e gratuita della conoscenza e una volta creato il numero zero di un'applicazione siamo disponibili a cedere il nostro sapere a chi vuole produrre in quel settore utilizzando gli Exciters Hi-Wave® .
Prenda ad esempio il settore del car audio: abbiamo studiato e realizzato un impianto veramente innovativo con l'utilizzo di 12 exciter Hi-Wave® che danno un risultato incredibile, una musica avvolgente e stereofonica in tutti i punti dell'auto. Adesso stiamo trasferendo il nostro know-how a tutti gli installatori di car audio che desiderano rinnovarsi e percorrere questa strada.
oppure pensi a chi installa audio negli Yacht i quali armatori, notoriamente esigenti richedono soluzioni sempre più innovative e di impatto. Proprio per questo noi abbiamo realizzato dei pannelli di uno speciale legno fatti di due misure diverse con a bordo già gli Exciters Hi-Wave® . Questi pannelli sono già pronti per poter essere agevolmente installati in tutte le barche e successivamente trattati come di abitudine. Il risultato è un suono totalmente invisibile e qualitativemente eccelso. Anche questa tecnologia e le relative informazioni sono disponibili per chiunque ne faccia richiesta.
Questi sono solo due esempi ma questo modello di condivisione è già stato utilizzato con successo anche con architetti e interior design."

Ma avrete realizzato anche applicazioni particolari e proprietarie?
"Si, per esempio un bellissimo cubo di marmo nero di 80 cm per lato (esposto al Boat Show di Montecarlo) completamente chiuso che sprigiona una musica paragonabile ad un impianto Hi-Fi di fascia altissima, con le due sostanziali differenze che non ci si rende conto da dove viene il suono e che si sente stereofonicamnete nello stesso modo in tutto l'ambiente.
Oppure una bellissima chais longue in travertino che una volta sdraiati ti avvolge con la sua musica.
Oppure una sistema in grado di far suonare l'acqua di una piscina."

Senza dubbio quella di Sietrade rappresenta una strada rivoluzionaria per utilizzare una tecnologia già già innovativa di suo in grado di far parlare di se, per la semplicità, l'originalità ma anche per la qualità del suono che emette.
Informazioni Hi-Wave e Sietrade per l'Italia:
info@sietrade.com
www.sietrade.com
www.siecommerce.com

Autorizzo alla pubblicazione e diffusione,
Alessandro Papini 3489999651







blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl