Verifica e ispezione impianti termici: Sig-TERM il software di Cesaweb

È per questo che il legislatore, sensibile alla questione ambientale, ha dettato il quadro normativo di riferimento: oggi, in materia di corretta manutenzione degli impianti termici, la normativa vigente è la L. 10/91; L. 46/90; il DPR 412/93; il DPR 551/99; il D.LGS 192/05 e la normativa tecnica UNI e UNI-CIG di riferimento.

Organizzazioni Cesaweb SpA, Ente Nazionale Italiano di Unificazione
Argomenti economia, impresa, diritto, commercio

31/gen/2012 17.45.16 marisamarisa2011 Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

E' a partire dagli anni ’90 circa che la società civile ha dimostrato un interesse crescente nei confronti dell’ambiente. La tutela - o difesa dell’ambiente – è diventata uno degli capisaldi di una corretta politica di gestione che imprenditori, liberi professionisti, cittadini privati e istituzioni sono tenuti ad adottare.
Tra i fattori di rischio che minacciano l’ambiente ci sono proprio i gas e le emissioni degli impianti termici (dalla caldaia di casa all’impianto termico di piccole e medie aziende). E’ per questo che il legislatore, sensibile alla questione ambientale, ha dettato il quadro normativo di riferimento: oggi, in materia di corretta manutenzione degli impianti termici, la normativa vigente è la L. 10/91; L. 46/90; il DPR 412/93; il DPR 551/99; il D.LGS 192/05 e la normativa tecnica UNI e UNI-CIG di riferimento.  ). La normativa di riferimento prevede che i  Comuni con più di 40.000 abitanti e le Province per conto dei Comuni con meno di 40.000 abitanti, siano tenuti a controllare le emissioni di gas nell'atmosfera
Sono loro che si preoccupano di supervisionare, a proposito di tutela dell’ambiente, il rispetto delle normative vigenti  in fatto di manutenzione degli impianti termici. In alcuni casi  Province e Comuni possono decidere di affidare la gestione del servizio di ispezione sulla manutenzione degli impianti termici a società ‘in house’ che a seguito di bandi di gara hanno appaltato il servizio di verifica sulla manutenzione degli impianti termici.
E’ ai soggetti che si occupano di verificare e controllare che la manutenzione degli impianti termici sia stata svolta da ditte individuali nel rispetto della normativa vigente e che corrisponda al vero, che si rivolge Sig-TERM, il software per la verifica e il controllo sulla manutenzione degli impianti termici.
Sig-TERM è stato sviluppato da Cesaweb SpA - società specializzata nell'erogazione di servizi ICT – per consentire ai soggetti incaricati di gestire l’ispezione sulla manutenzione degli impianti termici in modo agevole, veloce, affidabile.
I moduli che caratterizzano Sig-TERM oggi sono:

  • gestione Utenti;
  • gestione Accessi;
  • gestione Catasto;
  • gestione Rapporti di prova;
  • gestione Rapporti di controllo tecnico e Autocertificazioni;
  • gestione PPP: Pianificazione, Programmazione e Post-controllo;
  • gestione Bollini verdi;
  • protocollazione in ingresso e uscita;
  • gestione adempimenti amministrativi;
  • gestione contatti tramite Call Center;
  • gestione Documentazione: Normativa tecnica e legislativa;
  • gestione statistiche e reportistica;
  • gestione tabelle parametriche.

In particolare, per Sig-TERM esiste la possibilità di creare diversi tipi di utenze, ciascuno legato ad uno specifico ruolo all’interno dell’attività di gestione del servizio di ispezione: dall’incaricato all’ispezione fino alla ditta individuale di manutenzione che usa Sig-TERM per inviare i report di manutenzione - i Rapporti di Controllo Tecnico - direttamente online senza dover svolgere ulteriori operazioni di compilazione di documenti e aggiornamento del catasto degli impianti, con un notevole risparmio di tempo ed energia.
Il vero e proprio ‘cuore’ di Sig-TERM è il modulo relativo alla gestione del catasto che funge da collegamento tra l’utente e l’Ente. il modulo del catasto rappresenta lo storico anagrafico, lo storico degli eventi  e lo storico di tutti quanti i cambiamenti. E’ il catasto, che ciascun committente può decidere di alimentare in diverso modo (elenco ditte di manutenzione, anagrafica Comuni etc.) che permette di monitorare l’attività di manutenzione degli impianti termici, selezionare il campione su cui effettuare la verifica sulla manutenzione degli impianti termici o individuare specifici comportamenti scorretti/illegali sui quali intervenire.
Sig-TERM permette, inoltre, di aumentare l’efficienza relativa alla gestione dell’ispezione sulla manutenzione degli impianti termici: analisi di business condotte da Cesaweb hanno individuato nell’adozione di Sig-TERM un fattore di aumento dell’efficienza e di ottimizzazione dei costi in quelle società che hanno adottato il software per la verifica e il controllo sulla manutenzione degli impianti termici.
Per scoprirne di più, compila il form online che trovi CLICCANDO QUI.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl