Il nuovo Virtual Data Center di Interoute associa la semplicità del cloud pubblico con la sicurezza di quello privato

Il nuovo Virtual Data Center di Interoute associa la semplicità del cloud pubblico con la sicurezza di quello privato.

Persone Alliance, Cristina Crucini
Luoghi Europa
Organizzazioni Marketing Manager Interoute
Argomenti informatica, software, economia

01/feb/2012 15.31.09 Interoute Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Il Virtual Data Center (VDC) è il nuovo servizio cloud di Interoute, operatore proprietario della più estesa rete di nuova generazione in Europa, che offre le qualità di semplicità e sicurezza ai cloud aziendali: invece di dover scegliere tra la convenienza di un cloud pubblico o la sicurezza di un cloud privato le aziende possono ora avere entrambe le cose. L'obiettivo con il quale è stato realizzato era quello di rendere semplice e modulare l'accesso ai servizi di cloud in ambito di virtual computing e infrastrutture di storage offerti da Interoute per aprire nuove possibilità a tutte le aziende, dalle PMI alle multinazionali.

Afferma Cristina Crucini, Marketing Manager Interoute spa: "Il VDC è il risultato tangibile della nostra politica aziendale: colloquiare con le aziende, ascoltare e analizzare le loro esigenze, sviluppare soluzioni, condividerle con loro e infine realizzare nuovi servizi utili e innovativi. Molte aziende hanno evitato il cloud computing in quanto sono preoccupate per la mancanza di sicurezza e per la paura che la 'nuvola' potrebbe significare una mancanza di controllo sui loro dati. Con il Virtual Data Center consentiamo alle aziende di vedere all'interno della nostra nuvola pan-europea e decidere dove e come vogliono memorizzare i propri dati".

Il servizio è facilmente scalabile, con il sistema "pay for what you use", si può utilizzare da un solo server per un'ora fino a 100.000 macchine in diversi paesi a tempo indeterminato. Alle imprese viene data la possibilità di importare le proprie applicazioni per mantenere i propri standard aziendali e al tempo stesso possono utilizzare le applicazioni certificate da Interoute presenti tra le opzioni disponibili per I clienti. Come ulteriore vantaggio, Interoute non addebita il costo per trasferire i dati tra questi siti o per la connettività al VDC. I clienti che scelgono il VDC sono in grado di configuare e implementare un server virtuale all'interno della propria rete aziendale in appena 15 minuti. Grazie all'infrastruttura proprietaria - sia in termini di rete in fibra che di Data Center, le aziende hanno una doppia scelta: collocare le proprie infrastrutture informatiche o quelle di loro clienti all'interno dei Data Center in modalità "Co-location", ovvero attraverso una locazione fisica, oppure optare per un hosting virtuale, la cui gestione può avvenire "da remoto" attraverso semplici applicazioni web. Il VDC di Interoute è integrato nel cuore della sua rete pan-europea MPLS/IP, e questo garantisce alle aziende un instradamento ottimizzato del traffico dati, sistemi di sicurezza all'avanguardia e prestazioni garantite da SLA stringenti. Per queste caratteristiche Interoute può garantire la sicurezza già a livello dell'infrastruttura o salire di livello per circondare tutta la nuvola.

"Scegliere Interoute, il principale fornitore europeo di infrastrutture ICT, - prosegue Crucini - significa avere prestazioni ottimizzate, conformità con le leggi sulla riservatezza dei dati e la loro protezione attraverso le migliori soluzioni di piattaforme tecnologiche a prescindere dalla residenza. Per garantire sempre i massimi livelli di sicurezza Interoute è anche membro della Cloud Security Alliance, l'associazione internazionale costituita per promuovere le migliori pratiche nel campo della sicurezza nel cloud computing."

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl