Crescita e innovazione nell’industria delle smart Card e transazioni “senza contatto” in Francia

07/feb/2012 12.07.41 Business France Italia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Nel mercato mondiale, le tecnologie per l’identificazione e per le transazioni “senza contatto” (NFC : «Near Field Communication») sono in pieno sviluppo. Secondo Eurosmart, nel 2011, il mercato mondiale delle « Smart Secure Devices » (dispositivi intelligenti per la sicurezza), rappresenta un volume pari a circa 6,1 milioni di unità (smart card). In particolare, quest’anno sono stati venduti 4,6 milioni di carte e microprocessori per applicazioni nel settore delle telecomunicazioni, 1 milione per lo sviluppo di servizi finanziari e di pagamento e circa 220.000 per il segmento dei passaporti, delle carte d’identità e tessere sanitarie elettroniche (e-Governement e e-salute). Il resto delle smart card trova applicazioni nel settore dei trasporti (pagamento pedaggi), dei servizi (biglietterie) e delle Pay TV.

La Francia é all’avanguardia in questo settore. Tra le aziende francesi che spiccano ci sono nomi come Inside Contactless di Aix en Provence, membro del cluster TES di Caen, che ha acquisito la divisione SMS (Secure Microcontroller Solutions) da ATMEL , o ancora, Gemalto, di Sophia Antipolis  e TAZ-TAG  a Rennes, che ha sottoscritto un accordo di partnership con la società canadese Quand Medical, specializzata in sistemi di gestione di informazioni mediche.

Anche gli investitori esteri stanno raccogliendo le opportunità che offre il governo francese, facendo ampio ricorso alle agevolazioni a sostegno di R&D ed in particolare al credito di imposta per la ricerca ed ai progetti finanziati dai “Pôles de Compétitivité”. Ecco alcuni esempi:

L’azienda giapponese SATO, propone dalla sua nuova sede di Lille delle soluzioni RFID (acronimo di Radio Frequency IDentification, ovvero identificazione a radio frequenza) particolarmente innovative.

Markem-Imaje, società americana che sviluppa sistemi di codifica (termine usato in informatica per identificare un codice) e marcatura si è installata a Bourg les Valence, vicino al Polo di competitività « Solutions communicantes sécurisées » di Valbonne-Sophia Antipolis.

L’azienda tedesca  Deister Electronics è oggi uno delle aziende di punta per le soluzioni RFID in Ile-de-France.

Sempre in Ile de France, si è recentemente installata, grazie anche al lavoro dell’AFII e dell’Agenzia Regionale di Sviluppo la società  Maroc Traitement de Transactions (M2t).

Infine non bisogna dimenticare che poli di competitività Novalog, a St Etienne du Rouvray, e  SYSTEMATIC nella Regione di Parigi, specializzati entrambi sulle tematiche della tracciabilità, accolgono ormai numerose aziende estere. 

Il Salone « Cartes et Identification 2011», che si è svolto a Parigi in Novembre, è stato incentrato sugli sviluppi tecnologici della carte e dei pagamenti ‘senza contatto’, sui sistemi M2M (machine-to-machine), e sullo sviluppo delle tecnologie per l’identificazione. In questo campo, la società Bluelinea lancerà entro l’anno un braccialetto elettronico per la sorveglianza a domicilio dei pazienti colpiti dall’Alzheimer. In generale, il monitoraggio di qualsiasi tipo d’oggetto, merce, veicolo, animale o persona, comporterà di conseguenza lo sviluppo di infrastrutture per il controllo da installare in vari aree. Anche altre applicazioni potrebbero svilupparsi rapidamente come le procedure di cassa (lettura del codice a barre), i pedaggi (lettura RFID) o ancora le biglietterie (metro, spettacoli, parking).

NFC Forum, consorzio di industriali incaricato di definire i nuovi standard legati alla norma NFC, ha aggiornato nel 2011 le specifiche che consentono a due telefoni NFC di scambiarsi dati tramite semplice contatto (« Simple NDEF Exchange Protocol »). Questa funzione può essere utilizzzata per applicazioni molto diverse : per scambiarsi biglietti da visita, ottenere offerte commerciali, gestire i contatti su un social network, scambiarsi piccole somme di denaro o biglietti di viaggio.
 
In tale ambito, il governo francese ha lanciato un bando («  Distribuzione di servizi mobili senza contatto NFC ») da 20 milioni di euro per finanziare una ventina di progetti di telefonia mobile dedicati allo sviluppo di nuovi servizi di informazione e di pagamento “senza contatto”, che dovrebbero diventare operativi in diverse località francesi. 

L'agenzia francese per gli investimenti internazionali (AFII, L’Agence Française pour les Investissements Internationaux) è l’agenzia nazionale di promozione degli investimenti internazionali in Francia. L’AFII facilita la realizzazione del vostro progetto in Francia ed è l’organismo governativo di riferimento per la promozione dell’immagine economica della Francia. L’Agenzia si avvale di una rete internazionale, nazionale e territoriale. L’AFII lavora in partnership con le agenzie regionali di sviluppo economico per fornire un servizio personalizzato agli investitori esteri.  Per maggiori informazioni, consultare www.afii.fr ; Media contact : monique.trapenard@afii.fr

Contatti in Italia:
 
AFII - Agenzia Francese per gli Investimenti Internazionali - Milano
Dr. Hervé Pottier  - Direttore
Via Cusani, 10 – 20121 Milano
Tel.  02 72 02 25 43
Fax  02 87 66 12  
E-mail: herve.pottier@afii.fr

Per maggiori informazioni:
Contatto stampa:  UBIFRANCE Italia – Pole Presse - Barbara Galli
Corso Magenta, 63 – 20123 Milano
Tel. 02 48 547 310
barbara.galli@ubifrance.fr
www.ubifrance.fr
www.ubifrance.com/it
http://twitter.com/ubifranceitalia

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl