TWT sceglie L'Open Source e la PEC di Babel

02/mag/2012 10.55.17 Babel Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

TWT S.p.A., operatore di telecomunicazioni indipendente, ha scelto Babel come partner per la migrazione della propria piattaforma di Posta Certificata verso tecnologie open source. Il progetto, cominciato nel 2011, si è recentemente concluso con il superamento dei test di interoperabilità effettuati da DigitPA. 


LA SFIDA: Per un'azienda come TWT, con una gamma completa di soluzioni di telecomunicazione integrate rivolte ai settori Corporate, Reseller e Carrier, la piattaforma PEC rappresenta una parte fondamentale dell'offering aziendale, di grande importanza strategica. Fabrizio Amodio, IT manager di TWT, racconta com'è nata l'esigenza di fare il grande passo e migrare la piattaforma verso l'open source: "Recenti cambiamenti di mercato, tra cui l'acquisizione del precedente vendor di tecnologia, ci hanno spinto a valutare soluzioni alternative, che garantissero un elevato livello di supporto e contestualmente consentissero di ridurre sensibilmente le spese annuali connesse alla gestione del sistema." Ecco quindi la sfida affrontata da Babel: costruire una piattaforma scalabile e modulare, che abbinasse i costi ridotti a una grande affidabilità.

LA MIGRAZIONE: Scegliere l'open source non è una decisione facile, ma affrontare correttamente il processo di migrazione ne riduce al minimo i rischi, come testimonia Amodio. "Nelle fasi preliminari abbiamo coinvolto Babel per analizzare dettagliatamente i vincoli esistenti e condividere gli obiettivi che avrebbero dovuto guidare il progetto di migrazione. Tra i principali vincoli vi era quello di non arrecare disservizi agli oltre 20mila utenti che usufruiscono del servizio, e tra gli obiettivi quello di migrare il servizio su infrastruttura virtualizzata di nuova generazione." Tutte le fasi del progetto sono state minuziosamente concordate fino al suo completamento, sia dal punto di vista tecnico che organizzativo e procedurale, per assicurare un passaggio semplice e senza disagi per l'utente finale.

I VANTAGGI"La scelta ci permette oggi di garantire la massima interoperabilità tra le componenti, dosando le risorse con modularità, facendo leva sulle potenzialità interne per contrastare l'incidenza dei canoni annuali e acquisendo di fatto maggiore competitività nella nostra offerta di servizi", racconta Amodio. "Permetterà a TWT di concentrare la propria attività commerciale verso l'acquisizione di nuove e importanti fasce di clientela senza dover fronteggiare continui aumenti nel numero di server e di licenze software proprietarie da acquisire." Dopo il collaudo, Babel continua oggi ad affiancare TWT, per assicurare il funzionamento ottimale e il miglioramento del sistema. 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl