Media ALERT: e-banking, ma sicuro! - I consigli di McAfee

Allegati

05/lug/2012 11.01.28 Prima Pagina Comunicazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Descrizione: cid:image001.png@01CD2E9A.6C137C30

 

e-banking, ma sicuro! i consigli di McAfee

per usufruire del banking mobile e continuare a restare protetti

Oggi i telefoni cellulari vengono utilizzati praticamente per qualsiasi attività, quindi non sorprende che il numero di utenti che effettua operazioni bancarie in mobilità sia raddoppiato negli ultimi tre anni (Forrester).

La maggior parte delle banche ha cercato di semplificare le cose ottimizzando i propri siti web per i cellulari e gli smartphone, in modo che gli utenti possano controllare il proprio conto ed effettuare pagamenti e trasferimenti in mobilità. Tuttavia, se da un lato queste nuove funzionalità sono considerate una grande comodità da parte di molti, il numero di utenti che ne usufruisce è comunque ancora una minoranza, rappresentando circa il 12% degli adulti online (Trusteer, gen. 2011).

E gli altri? Alcuni studi hanno dimostrato che la principale preoccupazione per gli utenti di telefoni cellulari è la percezione di scarsa sicurezza mobile e Internet, motivo per il quale molti evitano di effettuare operazioni bancarie in mobilità. Secondo Javelin Strategy & Research questa percezione sta realmente rallentando il tasso di adozione del banking in mobilità.

Dati confermati da ABI anche per quanto riguarda l’Italia, dove l’uso dell’Internet banking è in continua crescita ed è passato dal 12% dei totale dei clienti nel 2005 al 28% del 2010 (un incremento del 133%) e il profilo degli utilizzatori assidui di internet banking è giovane, il 64% ha meno di 44 anni e il 35% ne ha meno di 35, mentre per gli over 40 rimane forte il fattore ‘paura’ e ‘insicurezza’, soprattutto in relazione alle frodi online sempre in agguato. (ABI, 2011)

“Le preoccupazioni dei consumatori riguardo al banking mobile e alla sicurezza mobile sono comprensibili.” dichiara Giorgio Bramati, Consumer Partner Manager, McAfee “Accanto alle minacce rappresentate dai browser dei cellulari, infatti, si è verificato anche un aumento delle applicazioni pericolose. Alcuni utenti hanno perfino ricevuto da parte di sedicenti dipendenti della loro banca messaggi di testo dove in realtà venivano chieste informazioni personali, il che ha contribuito a rafforzare l’atteggiamento prudenziale.”

Lo smarrimento del telefono cellulare o del Tablet PC costituisce un ulteriore motivo di preoccupazione in fatto di banking online. Se i siti di banking online sono impostati per effettuare automaticamente l’accesso dell’utente, un truffatore potrebbe accedere al conto ed effettuare trasferimenti e pagamenti non autorizzati.

Sebbene queste minacce siano reali, la verità è che le banche stanno facendo la loro parte per aumentare la sicurezza delle transazioni mobili attraverso procedure di accesso complesse che riducono la probabilità che un truffatore possa indovinare le informazioni di accesso dell’utente e utilizzando la cifratura che garantisce che le informazioni sensibili, se intercettate, non possano essere lette.

Inoltre, esistono numerose misure di buonsenso che è opportuno adottare per proteggersi e al contempo usufruire dei vantaggi offerti dal banking mobile. Ecco i suggerimenti degli esperti di sicurezza di McAfee:

  • Scaricare l’applicazione per dispositivi cellulari della propria banca in modo da avere la certezza di accedere ogni volta al sito autentico e non a un sito contraffatto.
  • Se si utilizza un accesso Wi-Fi, è opportuno connettersi in sicurezza al sito per dispositivi cellulari o all’applicazione della propria banca verificando che la rete wireless sia sicura. Non inviare mai informazioni sensibili utilizzando una rete wireless non sicura, ad esempio quella di un hotel o di un bar.
  • Proteggere il dispositivo con password e impostarlo in modo che il blocco automatico si attivi dopo un periodo di tempo.
  • Non conservare dati preziosi in un dispositivo non protetto.
  • Non divulgare il numero o la password della propria carta di credito a persone diverse dai dipendenti della propria banca.
  • Non condividere le informazioni sul proprio conto tramite messaggi di testo.
  • Se si riceve un messaggio di testo dal proprio istituto finanziario, eliminarlo dopo la lettura.
  • Controllare frequentemente gli estratti conto per rilevare eventuali anomalie.
  • Segnalare qualsiasi applicazione bancaria che possa essere nociva.
  • In caso di smarrimento del telefono cellulare, o di cambio del numero, contattare il proprio istituto finanziario affinché possa aggiornare le informazioni per le operazioni bancarie in mobilità.
  • Prima di scaricare qualsiasi applicazione bancaria, leggere le recensioni degli altri utenti per avere la certezza che sia sicura.
  • Non tentare di piratare o modificare il dispositivo per evitare esposizioni ad attacchi di malware.
  • Qualora sia necessario controllare il proprio conto bancario in un luogo pubblico come una biblioteca o un bar, come misura di sicurezza cambiare la password subito dopo.
  • Valutare la possibilità di utilizzare un servizio come McAfee® Mobile Security, che consente di bloccare in remoto il dispositivo e di eliminare tutte le informazioni personali in caso di furto o smarrimento, nonché di localizzare il dispositivo tramite GPS, oltre a fornire protezione antivirus e ricerca sicura per telefoni cellulari.

·        E’ importante anche sapere come avvisare la banca in caso di problemi o frodi. Cerca le istruzioni specifiche sul sito web della banca e tieni a portata di mano il suo numero in caso di necessità.

  • Infine, è bene prendere in considerazione di dotarsi di una soluzione per proteggersi dal malware mobile, non solo per difendersi dai virus per cellulari e navigare in sicurezza, ma anche per salvaguardare la privacy in caso di smarrimento o furto.
  • Per i molti consumatori che possiedono più dispositivi, McAfee® All Access è una soluzione semplice e conveniente per proteggere una vasta gamma di dispositivi connessi a Internet su piattaforme diverse. McAfee è la prima azienda a fornire protezione per tutti i dispositivi digitali, dagli smartphone ai tablet ai laptop e PC, ad un unico prezzo. McAfee All Access ha un costo di 89,90 Euro per i singoli e di 119,90 Euro per la versione nucleo famigliare: un risparmio considerevole di quasi 200 Euro rispetto al costo di una singola soluzione per la sicurezza e la protezione dei dati per più dispositivi. La licenza include inoltre l’assistenza gratuita a vita. Ulteriori informazioni sono disponibili all’indirizzo www.mcafee.com/AllAccess.

 

Ulteriori risorse:

·        Elenco completo dei suggerimenti per proteggere i propri nuovi dispositivi: https://blogs.mcafee.com/consumer/securing-new-devices

·        Informazioni sulle minacce recentemente rilevate e suggerimenti per la propria sicurezza: McAfee Security Advice Center

·        Pagina Facebook di McAfee: www.facebook.com/mcafee

·        VIDEO: A New World of Threats

·        VIDEO: History of Malware

 

 

Segui McAfee su Twitter:

McAfee Italia: @McAfee_Italia

 

A proposito di McAfee

McAfee, società interamente controllata da Intel Corporation (NASDAQ:INTC), è la principale azienda focalizzata sulle tecnologie di sicurezza. L'azienda offre prodotti e servizi di sicurezza riconosciuti e proattivi che proteggono sistemi e reti in tutto il mondo, consentendo agli utenti di collegarsi a Internet, navigare ed effettuare acquisti sul web in modo sicuro. Supportata dal suo ineguagliato servizio di Global Threat intelligence, McAfee crea prodotti innovativi destinati a utenti consumer, aziende, pubblica amministrazione e service provider che necessitano di conformarsi alle normative, proteggere i dati, prevenire le interruzioni dell'attività, individuare le vulnerabilità e monitorare e migliorare costantemente la propria sicurezza. McAfee è impegnata senza sosta a ricercare nuovi modi per mantenere protetti i propri clienti. http://www.mcafee.com

 

 

Per informazioni:

Ufficio Stampa

McAfee

Tel.: 02/55.41.71

Fax: 02/55.41.79.00

 

 

Benedetta Campana, Tania Acerbi

Prima Pagina Comunicazione

Tel.: 02/76.11.83.01

Fax: 02/76.11.83.04

e-mail: benedetta@primapagina.it, tania@primapagina.it

 

 

Vi informiamo che i Vostri dati personali vengono trattati in rispetto del Codice in materia di protezione dei dati personali e ne viene garantita la sicurezza e la riservatezza. Per i nostri trattamenti ci avvaliamo di responsabili ed incaricati il cui elenco è costantemente aggiornato e può essere richiesto rivolgendosi direttamente alla Società titolare al numero di telefono 02 76118301. In qualsiasi momento potrete fare richiesta scritta alla Società titolare per esercitare i diritti di cui all¹art. 7 del D.lgs 196/2003 (accesso correzione, cancellazione, opposizione al trattamento, ecc.).

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl