Il piano energetico di IBM consente di risparmiare 43 milioni di dollari e di evitare 175.000 tonnellate di emissioni di CO2

11/lug/2012 16.28.50 Ketchum Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Il 2011 Corporate Responsibility Report delinea i progressi dell'impegno di IBM per l'ambiente, le città, la società, l'economia, i dipendenti, la community e i clienti

Milano, 4 luglio 2012 - IBM ha divulgato il suo nono Corporate Responsibility Report. La responsabilità aziendale è parte integrante della cultura aziendale di IBM e orienta il modo in cui l'azienda si impegna con clienti, dipendenti, azionisti e community.

Secondo il 2011 Corporate Responsibility Report, ora disponibile sul sito www.ibm.com/responsibility/2011/, l’impegno per un comportamento responsabile a livello sociale e ambientale continua a produrre una serie di vantaggi fra cui riduzione dell’uso di energia, creazione di un nuovo modello di istruzione secondaria e utilizzo della tecnologia e delle competenze per aiutare le piccole aziende a crescere.
Il 2011 Corporate Responsibility Report di IBM riporta un confronto anno su anno  sulla citizenship d’impresa e i progetti sociali, le partnership con la community, la gestione responsabile dell'ambiente oltre alle politiche e alle prassi relative all’occupazione. Il documento è stato redatto secondo gli standard definiti dalla Global Reporting Initiative (GRI).

Le prassi sostenibili sono positive per l’azienda

Lo scorso anno IBM ha raggiunto risultati importanti per la conservazione energetica, l’efficienza energetica dei data center e la responsabilità ambientale che le hanno consentito di risparmiare più di 43 milioni di dollari nell'elettricità e di conservare 378.000 megawattore di elettricità, sufficienti per alimentare quasi 34.000 abitazioni statunitensi di medie dimensioni per un anno. I progetti di conservazione dell’energia di IBM hanno consentito risparmi pari al 7,4 per cento dell’utilizzo totale di energia dell'azienda superando ampiamente l’obiettivo annuale del 3,5 per cento. Questo è stato il risultato di un ambizioso programma in corso che ha interessato 2.300 progetti di conservazione in più di 364 infrastrutture IBM nel mondo. IBM, con una leadership a favore dell’ambiente orami decennale, continuerà con questo impegno puntando ad eliminare 1,1 milioni di megawattore di consumo energetico entro la fine del 2012.

Nel 2011, IBM e il World Environment Center hanno costituito l'Innovation in Environmental Sustainability Council per esaminare in quale modo l'innovazione nei processi di business e nella tecnologia possa spingere verso soluzioni strategiche che affrontino sfide maggiori in grado di coinvolgere temi quali l’energia, i materiali, l'acqua, l'infrastruttura e la logistica. Tra i soci fondatori figurano anche Boeing, CH2M HILL, The Coca-Cola Company, The Dow Chemical Company, F. Hoffman-La Roche AG, General Motors, Johnson & Johnson Family of Consumer Companies e The Walt Disney Company.

Le strategie di sostenibilità a lungo termine di IBM stanno dando buoni risultati. Dal 1990 al 2011 gli impegni di conservazione energetica dell'azienda hanno permesso consumi energetici pari a 5,8 miliardi di kWh, quasi 3,8 milioni di tonnellate di emissioni di CO2 consentendo all'azienda un risparmio complessivo pari a 442 milioni di dollari.

"Perché la sostenibilità non sia una moda passeggera, deve essere sostenuta nel lungo termine", ha affermato Wayne Balta, vice president of Environmental Affairs and Product Safety di IBM. "In IBM, la leadership dell’impegno verso l’ambiente è al centro dei valori aziendali e mostra in quale modo ci impegniamo con clienti, dipendenti e community per rendere il pianeta più intelligente".

Un anno di progressi nella responsabilità aziendale

"Da più di un secolo, IBM è al servizio della comunità per rendere il mondo un posto migliore”, ha affermato Stanley Litow, vice president of Corporate Citizenship and Corporate Affairs di IBM. "Recentemente, le nostre innovazioni tecnologiche, insieme ai talenti e alle competenze, hanno permesso di migliorare ulteriormente risultati e performance in questo ambito. Continuiamo a lavorare con una rete globale di stakeholder quali governi, aziende e società e stiamo contribuendo ad aumentare il livello di cambiamento sostenibile nelle community di tutto il mondo”.

Il report illustra inoltre come IBM nel 2011:
- abbia organizzato il Celebration of Service, il più grande evento di servizi per il volontariato della storia della community aziendale, che ha prodotto un valore pari a più di 1000 anni di servizi di volontariato impiegando più di 300.000 risorse IBM di 120 paesi. Le risorse hanno lavorato a 5.000 diversi progetti quali il miglioramento dell'istruzione e della sanità e la risposta agli aiuti in caso di catastrofi;
- abbia aumentato le donazioni aziendali sotto forma di denaro, tecnologia e servizi pari a 196,1 milioni di dollari, con un aumento delle donazioni da parte di IBM per l'undicesimo anno consecutivo;
- abbia riunito più di 100 leader IBM di tutto il mondo per il primo Global Diversity and Inclusion Summit continuando nel suo impegno per la diversità;
- abbia promosso la Pro Bono Privacy Initiative, un gruppo di professionisti del settore legale e della privacy che si impegnano a dare supporto in tema di privacy e protezione dei dati ad agenzie per i servizi sociali;
- abbia inviato 115 dipendenti IBM in 24 città da Johannesburg in Sud Africa a St. Louis nel Missouri nell’ambito del programma Smarter Cities Challenge, per aiutare i leader delle città a ideare strategie volte a stimolare la crescita economica e a migliorare l'efficienza dei servizi a favore dei cittadini;
- abbia aumentato la sua spesa globale con fornitori diversity-owned a 3,2 miliardi di dollari dando maggiori opportunità globali alle aziende diversity-owned.

Per scaricare il 2011 IBM Corporate Responsibility Report:  www. ibm.com/responsibility/2011/.

Per ulteriori informazioni sugli impegni Corporate Citizenship di IBM: www.citizenibm.com.

Segui la conversazione su Twitter all’indirizzo #THINKCSR

I giornalisti e i blogger registrati, possono scaricare il b-roll relativo agli impegni della Corporate Responsibility di IBM dal sito www.newsmarket.com

Ufficio Stampa IBM
Morgana Stell
morgana.stell@it.ibm.com
02 596 20963; 335 7693528

Ketchum Pleon per IBM
Eros Bianchi
eros.bianchi@pleon.com
02.62411911

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl